Minaccia i carabinieri di morte, poi investe un anziano: follia a Montesano. Arrestato 34enne

0
115

 Insulta i carabinieri e investe un anziano. Una reazione violenta e spropositata quella di un uomo di 34 anni, fermato, alla guida di un motoveicolo, a Montesano Salentino da una pattuglia della stazione di Specchia.

Alla richiesta di esibire l’autocertificazione, l’uomo avrebbe iniziato ad inveire contro i militari minacciandoli di morte quindi sarebbe ripartito, continuando a proferire ingiurie e sottraendosi al controllo. Ma non è tutto.

Prima che i carabinieri potessero materialmente mettersi all’inseguimento, a circa 50 metri dal luogo del controllo l’uomo avrebbe notato un anziano signore, residente del posto, che, incuriosito dal baccano e dalle urla, era uscito in strada per capire cosa stesse succedendo.

A quel punto il 34enne avrebbe iniziato a inveire anche contro di lui e, dopo aver invertito la direzione di marcia, lo avrebbe investito violentemente rovinando infine a terra a sua volta. Un comportamento folle. A quel punto è stato raggiunto a piedi dai militari che hanno allertato il 118 e bloccato definitivamente il violento.

Fausto De Matteis, questo il nome del 34enne, è stato tratto in arresto e ristretto ai domiciliari. Pesano su di lui, ora, le accuse di resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale, inosservanza dei provvedimenti adottati a contrasto dell’epidemia da coronavirus, porto di oggetti atti a offendere.

A seguito, infatti, di perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di un tirapugni anellare in metallo con lama di 3 cm, sottoposto a sequestro, così come il veicolo da lui condotto. Nei suoi confronti è stata, tra l’altro, elevata una contravvenzione in quanto sprovvisto di patente di guida poiché già ritirata. L’anziano investito è stato trasportato all’ospedale di Scorrano per le cure del caso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.