Mazzei, “Vendola e il Pd tassano anche la chemioterapia. Occuperemo la Regione”

0
223

Questa proprio non la lasceremo passare! La storia vergognosa di un ticket sanitario di 47 euro, che dovranno sborsare i cittadini che si recano in ospedale per affrontare una seduta di  chemioterapia, non solo non si può sentire, ma non si può nemmeno pensare.

Siamo pronti a fare le barricate e, se serve, anche ad occupare il Consiglio Regionale!

Ormai ne sentiamo una al giorno: storie di ordinaria malasanità al limite della decenza e della moralità, realizzate da un Governo Regionale che ha perso la bussola della rotta (ammesso che l’abbia mai avuta).

Ha dell’incredibile ciò che è scritto nella Delibera 1202 del 18 giugno scorso, Delibera in cui si prevede che 109 prestazioni sanitarie da “day hospital” vengano erogate in “day service”, con l’obbligo del pagamento di un ticket di quasi 50 euro.

Come si può pensare che una persona che si reca in ospedale per combattere una battaglia decisiva nella guerra contro il male che viene definito incurabile, debba essere vessata anche dal pagamento di un balzello che si rivela una vera e propria tassa sulla salute? Peggio: una tassa sulla malattia! Il tutto con il solo intento di fare cassa e continuare a distribuire gli incarichi clientelari con cui continua a contraddistinguersi questo Esecutivo Regionale.

Ma adesso, per favore, il Partito Democratico così come ha fatto per i ticket da due euro da pagare per le prenotazioni al Cup nelle farmacie pugliesi, eviti la finta storia di dissociarsi dal provvedimento assunto dalla Giunta. Delle due l’una: o i suoi assessori – e quindi la maggioranza di centrosinistra – la pensano come Vendola e come Vendola si comportano, oppure siamo di fronte ad un gruppo di persone che non riescono ad attivare la capacità di intendere ed allora è giusto che vadano a casa anziché mandare la Puglia allo sbando. Emiliano non è  certo l’alternativa all’attuale Governo Regionale che sostiene da Segretario Regionale del Pd.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.