Maletiempu nuovo disco di Rocco Nigro e Rachele Andrioli a Lecce

0
71

RACHELE ANDRIOLI E ROCCO NIGRO PER SUD EST INDIPENDENTE
La cantante e il fisarmonicista presentano Maletiempu, nuovo disco prodotto da Eraldo Martucci e dalla Dodicilune di Gabriele Rampino e Maurizio Bizzochetti per Fonosfere, collana editoriale dell’etichetta salentina. L’affiatato duo continua a far rivivere con sensibilità moderna i canti della tradizione del Sud Italia, non trascurando però di fornire il proprio personale e originale apporto.

Prosegue con Sei Off, l’articolata programmazione del Sud Est Indipendente, festival firmato CoolClub con la direzione artistica di Cesare Liaci, sostenuto da “S’illumina” di Mibac e Siae, dal piano triennale della Regione Puglia, dal Fus – Fondo Unico dello Spettacolo e da altri partner privati, con il patrocinio dei Comuni di Lecce e Corigliano d’Otranto e del Distretto Puglia Creativa. Venerdì 7 settembre (ore 21 – ingresso 5 euro) al Museo Sigismondo Castromendiano diLecce, nuova tappa del tour di presentazione di “Maletiempu“, terzo progetto discografico del duo composto dalla cantante Rachele Andrioli e dal fisarmonicista Rocco Nigro. Il disco è prodotto, come i precedenti Maldimè e Malìe, da Eraldo Martucci e dall’etichetta Dodicilune di Gabriele Rampino e Maurizio Bizzochetti per la collana editoriale Fonosfere.

L’affiatato duo continua a far rivivere con sensibilità moderna i canti della tradizione del Sud Italia, non trascurando però di fornire il proprio personale e originale apporto. Il disco comprende, infatti, tre inediti (“Maletiempu”, “Occhi”, “Zumpettana”), sei brani provenienti da varie tradizioni regionali (“Nunna Nanna”, “Tanti Suspiri”, “Vanni Dell’Uorto”, “Lu Cunigghiu”, “Tempesta”, “Ninna Nanna”), “Cosa Sono le nuvole” di Pierpaolo Pasolini e Domenico Modugno e “L’attesa” del cantautore salentino Massimo Donno, tra gli ospiti del disco con Giuseppe Spedicato (basso acustico), Vito De Lorenzi (duff, tabla, daire), Massimiliano De Marco (voce) e Valerio Daniele (chitarra elettrica).  Su youtube è disponibile il videoclip della title track realizzato durante la presentazione ufficiale del disco al Teatro Paisiello di Lecce. Il videoclip è diretto da Stefano Tramacere con il montaggio di Marco Conoci (operatori Davide Micocci e Diego Silvestri). “In questa nostra quotidianità si osserva il ruolo cruciale dell’emigrazione. Si apprende attingendo al passato, per poterlo proiettare verso un futuro incerto”, sottolinea nelle note di copertina Eraldo Martucci, produttore e critico musicale. “Traspare ancora il naturale istinto di conservazione delle proprie tradizioni. Ci si sposta verso un altro territorio, ma si conservano le sfumature ed il sapore del proprio luogo d’origine. Tutto questo ci conduce verso la più semplice delle consapevolezze: anche lontani dalla propria terra, ci si circonda ancora di ciò che ricorda o richiama la propria casa. E proprio l’arte, in questo caso quella dei suoni, appare come ciò che ha sempre costituito un linguaggio universale: la voce, gli strumenti musicali e le note viaggiano da secoli. È un viaggio non solo verticale, con la trasmissione del proprio patrimonio da una generazione all’altra, ma che investe anche un’insolita mobilità orizzontale, nello spazio, da un paese all’altro”, prosegue Martucci. “Ed è quello che accade soprattutto nei canti popolari, in cui la distanza di secoli e luoghi viene annullata come per incanto, ritrovando ancora una volta nuova e fresca vita grazie alla voce di Rachele Andrioli ed alla fisarmonica di Rocco Nigro. Tutte le tracce presenti in questa produzione risentono dell’esperienza che il duo ha vissuto in questi anni fuori dal territorio, confrontandosi con le realtà locali incontrate nel percorso. Una sorta di “emigrazione” che ha loro consentito di portarsi il proprio habitat, e di implementarlo però dall’incontro con le altre culture. Una casa musicale mobile, dunque, ricca ovviamente della musica popolare meridionale e salentina in particolare”.

Giovedì 20 settembre (ore 21.30 – ingresso 5 euro) le Officine Cantelmo di Lecce ospiteranno la presentazione di Sun Village, disco d’esordio di Filippo Bubbico, pubblicato da Workin’ Label con il sostegno di Puglia Sounds Record 2018 e distribuito dal 21 settembre da IrdFilippo Bubbico(tastiera e voce) sarà affiancato sul palco da Carolina Bubbico (voce), Giacomo Ferrigato (chitarra),Emanuele Coluccia (sassofono), Federico Pecoraro (basso) e Dario Congedo (batteria). Polistrumentista, compositore, producer, Filippo propone musiche originali che esplorano nuovi sound da potenti groove funk a beat onirici alla ricerca del massimo potenziale espressivo. L’armonia, il ritmo e la melodia sono il fulcro pulsante del disco, insieme alla combinazione tra il background armonico proprio della musica “colta” e Jazz con la potenza del coinvolgimento sonoro della musica elettronica. Filippo mette in campo una contaminazione artistica e di stile, resa possibile anche grazie all’apporto di musicisti di provenienza internazionale e dalla sinergia creatasi con la sorella Carolina che ha collaborato nella scrittura di alcune delle melodie e dei testi del disco. Il titolo del disco “Sun Village” fa riferimento al nome del quartiere “Villaggio del sole” in cui è situato Workin’ Studio, centro di produzione e attività dell’etichetta Workin’ Label, dove tutti i processi di creazione e produzione sono avvenuti. Nella tracklist sono presenti 11 brani originali, con testi in lingua italiana e inglese, che compongono un lavoro omogeneo e dalla forte identità. Hanno partecipato alle registrazioni, oltre a Carolina Bubbico, voce femminile nel disco, i musicisti Luca Alemanno (basso elettrico), Dario Congedo (batteria), Giacomo Ferrigato (chitarra), Emanuele Coluccia (sax tenore, soprano, corno francese, tromba), Clara Calignano (flauto traverso), Simon Moullier (synth), le voci di Giacomo Riggi (“JB”) e Vincenzo Destradis (“Twin Peaks”).

Il Festival Sud Est Indipendente, ideato, organizzato e promosso dalla Cooperativa CoolClub, vincitore per il secondo anno consecutivo del bando “S’illumina” di Mibac e Siae, è sostenuto dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia e, per la prima volta, dal Fus – Fondo Unico dello Spettacolo del Mibac, con il patrocinio dei Comuni di Lecce e Corigliano d’Otranto e del Distretto Produttivo Puglia Creativa. La dodicesima edizione del Sud Est Indipendente Festival è realizzata anche grazie alla collaborazione di due sponsor che hanno sposato e sostenuto il progetto: il gruppo Vestas Hotel & Resort con il quale sono stati ideati pacchetti di accoglienza per i turisti che seguiranno i concerti del festival e il Birrificio B94 che ha realizzato una produzione esclusiva di birre artigianali a marchio SEI.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.