Maè al Castello di Gallipoli

0
232

MAÈ

Martedì 22 agosto (ore 21) al Castello di Gallipoli,  con il concerto dei Maè prosegue l’appuntamento settimanale con “I martedì della Taranta”. Canti e pizziche salentine riservate ai visitatori del Castello per ballare e ascoltare la musica popolare sulla terrazza sorseggiando un cocktail o degustando un buon aperitivo del bar 51Nodi. I Maè sono un gruppo fondato da Gigi Pepe, suonatore di organetto diatonco e cantante, e da Maria Cristina Gallo, cantante e tamburellista.

Mercoledì 23 agosto (ingresso 7 euro) nuovo appuntamento con le visite guidate in costume della mostra “I porti del Re” – nove grandi opere dell’artista tedesco Jacob Philipp Hackert (1737-1807), raffiguranti altrettanti porti pugliesi (Gallipoli, Barletta, Bisceglie, Brindisi, Manfredonia, Monopoli, Otranto, Taranto e Trani) del Regno di Napoli – ospitata nella Sala Ennagonale del Castello. Accompagnati da guide che indosseranno gli abiti dei marinai e dei popolani ritratti nel Porto di Gallipoli firmato da Hackert. Un appuntamento per immergersi nel regno borbonico di fine ‘700 e per degustare un aperitivo a tema al bar 51Nodi.

Le nove grandi tele furono realizzate su commissione di re Ferdinando IV di Borbone che nella primavera del 1788 incaricò il pittore ufficiale di corte di ritrarre in dipinti e disegni tutti i porti pugliesi. I visitatori, inoltre, approderanno nel “Porto animato” a cura di Openlabcompany, potranno apprezzare la mostra fotografica “Alle porte del mare” a cura dell’associazione Obiettivi e fare un selfie con i protagonisti del porto di Hackert. La mostra, a cura di Luigi Orione Amato e Raffaela Zizzari, è prodotta dal Castello in collaborazione con la Reggia di Caserta e il Comune di Gallipoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.