Lupa Lecce corsara a Brindisi. Battura l’Invicta per 52-81

0
174

Lupa Lecce corsara a Brindisi. Battura l’Invicta per 52-81

La Lupa Lecce sbanca il Franco Melfi di Brindisi avendo ragione della Invicta per 52-81, a margine di una prova superba della compagine allenata da coach Bray. I 29 punti di vantaggio ai  danni dei padroni di casa sull’ultima sirena, la dicono lunga sull’andamento di una gara giocata a ritmi forsennati per larghi tratti. Dopo il successo casalingo della gara d’esordio, il blitz in terra jonica vale la seconda vittoria consecutiva e la testa della classifica del Campionato Regionale di Serie D Maschile. I salentini hanno sfruttato al meglio i centimetri di Mocavero e la mira di Ferilli rispondendo agli assalti di Botrugno e Leo con una difesa arcigna e ben organizzata.

thumbnail_img_4063Primo quarto:

Colella, Mocavero, Caloia, Laudisa e Assentato sono gli uomini del quintetto che rispondono alla formazione base di coach Della Corte, formato da Leo, Colucci, Quaranta, Botrugno e Rizzo. I primi giri di orologio trascorrono con alcuni errori dal campo da parte di entrambe le squadre. La Lupa prova a veicolare il gioco per i lunghi Mocavero e Caloia, mentre i locali iniziano a sparare le prime bombe da tre con scarsi risultati. La partita è equilibrata e vibrante, ma si accende solo nei minuti finali con un Mocavero da 10 punti che domina sotto le plance iniziando a caricare di falli i brindisini. Ad eccezione di qualche buon tiro a bersaglio preso dal perimetro, gli uomini di Della Corte non vanno mai in penetrazione e il punteggio si inchioda sul 10-13 al termine del primo quarto.

thumbnail_img_4062SECONDO QUARTO: Il secondo periodo ripete inizialmente il copione del primo, con l’Invicta abile a sfruttare la vena realizzativa dalla distanza e i salentini che lottano con le unghie sotto canestro. Intorno alla metà della seconda frazione di gioco, Colella viene richiamato in panchina a scopo precauzionale per l’accorrente Ferilli che si fa trovare pronto azzannando la giugulare della partita con una serie di realizzazioni. Il polso caldo del numero 9 di coach Bray viene innescato ripetutamente dagli scarichi veloci dei lunghi mettendo in crisi la difesa di Leo e soci. Anche il contributo di Assentato e il prezioso lavoro sporco di Sirena e capitan Mocavero, permettono ai giallorossi di andare alla pausa lunga con il parziale di 26-37, complice anche una bella tripla di Longo appoggiata al vetro.

TERZO QUARTO: Coach Bray sfrutta la verve di Ferilli anche nel terzo quarto, ma è Mocavero a salire in cattedra con una serie di assoli d’alta scuola che fanno il vuoto sul tabellone luminoso del F. Melfi. Il capitano gioca un terzo periodo da assoluto dominatore: segna, difende e corre per tutto il campo dando la carica ai compagni da autentico leader. Immarcabile in post basso e a rimbalzo, non concede neanche le briciole agli avversari facendo respirare i compagni. Il tecnico gli concede qualche minuto di riposo nei minuti finali quando ormai i buoi sono scappati dalla stalla.  Nonostante i lampi di Botrugno e Colucci, i brindisini si ritrovano a -20 a dieci minuti dal termine dalla gara.

QUARTO QUARTO: Nell’ultima frazione la Lupa amministra il vantaggio accumulato legittimando con un’ottima difesa. Sirena e Caloia mostrano i  muscoli agli avversari lottando su ogni pallone e favorendo le transizioni di Laudisa e Longo. Negli ultimi minuti Bray concede la passerella ai giovani Pinto e Zezza richiamando in panca un Mocavero da 24 punti a referto. La gara rotola sino al suono dell’ultima sirena sul 52-81 al termine di una pregevolissima prova corale della squadra giallorossa.

INVICTA BR   52 LUPA LECCE  81

Invicta Brindisi: Savoia 6, Rollo 1, Botrugno (3t), Castellitto G., Rizzo 2, Leo(k) 10(1t), Botrugno A. 2, Colucci 11(1t), Quaranta 7(1t), Castellitto S. All. Della Corte P.

Pall. Lupa Lecce: Pinto, Colella 2, Laudisa 11(1t), Zezza, Ferilli 7(1t), Sirena 6(1t), Assentato 10, Longo 10(1t), Mocavero (k) 24, Caloia 11 All. Bray T.

Parziali: (10-13, 16-24, 14-23, 12-21)

Arbitri: Gaballo V. di Gioia C.(Ba) Pocognoni S. di Taranto

Foto di Laura Delle Rose

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.