LODO LEADRI

0
291

ACCOLTO IN RICORSO D’URGENZA DEL COMUNE DI LECCE

Altro punto a favore dell’Amministrazione Comunale nella vicenda giudiziaria legata al cosiddetto Lodo Leadri.

Dopo la sentenza del Tar di Lecce che ha intimato alla Regione Puglia di erogare il finanziamento, pari a circa 14 milioni 400mila euro, nei confronti della stessa Leadri Srl, è giunto il pronunciamento del giudice del Tribunale di Lecce (sezione Commerciale), Carolina Elia, che ha accolto il ricorso d’urgenza presentato dal Comune di Lecce, ordinando lo svincolo dei beni che sono già stati aggiudicati in favore di terzi acquirenti nonché dei beni inseriti nel Piano delle alienazioni comunali.

“Con questo provvedimento – spiega il sindaco Paolo Perrone – vengono ulteriormente confermate le ragioni del Comune di Lecce. Il pronunciamento del giudice del Tribunale dimostra la bontà del percorso intrapreso dall’Amministrazione rispetto alle richieste avanzate in sede giudiziaria dall’impresa. Ci auguriamo che a questo punto la vicenda possa risolversi bonariamente senza attendere ulteriori pronunciamenti giudiziari e che, dunque, la Regione dia esecuzione in tempi stretti alla sentenza del Tar e che la Leadri rinunci ai pignoramenti posti in essere liberando il Comune da ingiusti vincoli”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.