“Locomotive jazz festival”.

0
299

Fiorella Mannoia sul palco del “Locomotive jazz festival”. L’artista ospite dell’evento di punta “Alba in jazz” a Marina Serra di Tricase

locomotive-jazz-festival-conferenza-lecce-1728x1200_c conferenza-stampa-locomotive-jazz-festival-420x236

Sarà Fiorella Mannoia il super ospite musicale di “Alba in jazz”, l’evento più atteso nell’ambito della programmazione del“Locomotive jazz festival”. Ad annunciarlo è stato Raffaele Casarano, il sassofonista salentino direttore della kermesse musicale, durante la conferenza stampa di presentazione del festival che si è tenuta ieri mattina all’interno della Villa Comunale di Lecce.

La presenza della famosa cantautrice italiana all’evento che si terrà alle 4 del mattino sulla caratteristica scogliera di Marina Serra di Tricase, è la ciliegina sulla torta di un ricco programma che porta il “Locomotive jazz festival” a festeggiare il suo decimo compleanno al meglio, sempre rigorosamente al ritmo di buona musica.

Il tema di quest’anno della manifestazione, che si svolgerà dal 26 luglio fino al 4 agosto, è “L’equilibrista”. Come spiega lo stesso Casarano: “L’equilibrista è la mente, il corpo, è la passione che non tende mai la mano al compromesso, portando avanti i sogni, è il sogno di ognuno di noi. Andremo, quindi, a cercare l’equilibrio con l’ambiente che ci circonda, ragion per cui, quest’anno, avremo la preziosa partnership del Fai, l’equilibrio con la creatività di cui è capace il nostro territorio, ed a tal proposito è stato ideato con grande successo il progetto Locomotive Giovani, l’equilibrio con il sociale, sostenendo l’associazione Triacorda per la realizzazione di un ospedale pediatrico nel Salento ed, infine, l’equilibrio con la nostra comunità appassionata di jazz attraverso il movimento Locomotive Card”.

Intervenuto alla presentazione anche l’assessore al Turismo del Comune di Lecce Luigi Coclite, che ha sottolineato come sia “Un calendario straordinario quello del 2015. Il decimo anno aveva bisogno di un sostegno adeguato e noi l’abbiamo concesso.  Il festival è uno degli eventi di punta di Lecce capitale italiana della cultura 2019. Sarà bello accogliere i tantissimi visitatori, riscoprendo il museo ferroviario, destinato interamente al panorama jazz.” Presenti anche i rappresentanti di tutte le città e le associazioni coinvolte nel progetto, oltre agli sponsor tra cui l’imprenditore Roberto Fatano, che hanno comunemente sottolineato come questo sia un importante evento promozionale per la Puglia.

Dieci giorni per festeggiare i dieci anni del festival, durante i quali il Salento e la Puglia diventeranno la patria del jazz. Altissimo il livello degli artisti che si esibiranno durante i giorni dell’evento, ambientato in varie location. Per la decima edizione sono state organizzate sei date itineranti nella natura, finalizzate a coinvolgere l’intero territorio nella festa e, allo stesso tempo, a sensibilizzare al rispetto e alla tutela dell’ambiente. Si comincia il 26 luglio a Santa Maria di Leuca, dove Casarano suonerà a bordo di una barca il brano “Preghiera in mare”, composto nella sua residenza parigina e dedicata ai migranti.

Quest’anno raddoppiati anche i treni che, giovedì 30 luglio, partiranno da Bari e Gallipoli e che condurrano a Lecce. Il festival approderà nel capoluogo salentino per 4 sere consecutive, dall’1 al 4 agosto. Sarà Casarano ad aprire il primo concerto, in programma il 1° agosto.  Grande ospite sarà il musicista e “padrino” della manifestazione Paolo Fresu, che si esibirà nella cornice dell’anfiteatro romano domenica 2 agosto con Daniele Di Bonaventura e lunedì 3 agosto con il progetto “Hertland”.

Il 4 agosto sarà la volta di Fabio Concato, in concerto con il trio composto dai musicisti Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello, il cui incasso sarà interamente devoluto all’associazione Triacorda, che opera nel Salento per la costruzione di un ospedale pediatrico all’avanguardia e di riferimento per il territorio. Chiuderanno il festival i Funk Off, la prima band italiana che unisce il groove della black music ad arrangiamenti di tipo jazzistico.  Come ogni anno previsti anche workshop.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.