LETTERA APERTA AL PRESIDENTE CONTE

0
175

CORONAVIRUS

Caro Presidente, ieri sera nella Conferenza Stampa delle 18:30 Lei ha chiarito un concetto sacrosanto e cioè quello di aver inasprito le sanzioni per chi esce di casa in auto senza motivo. Va bene. Lei sa che noi ci adeguiamo. Lei è stato anche preciso sulle modalità di pagamento, cioè vale il concetto delle sanzioni del codice della strada, pagando entro 5 giorni ottieni lo sconto del 30%. Che parolone lo sconto, io lo definirei “furto inferiore”, ma ormai siamo abituati alle multe, infatti quando prendiamo una multa giusta o sbagliata che sia, ci precipitiamo a pagarla entro i 5 giorni così “risparmiamo”. Ormai per il 90% degli italiani il concetto di risparmio si racchiude nel pagare meno e non nel conservare che è il vero significato della parola. Ora vorrei dire questo. Il 16 marzo è venuto fuori il Decreto “Cura Italia” con il quale avete dichiarato a gran voce di aver messo in campo uno sforzo economico importante e mai visto in Italia e Lei ci ha chiesto di stare tranquilli.
*Presidente, ma Lei sa che finora nessuno ha visto nulla di tutto ciò perché non avete ancora comunicato nulla sulle modalità di riscossione degli aiuti?
Presidente, ci parli dei 600 euro, dei bonus baby sitter, delle bollette che non possiamo pagare, degli affitti che non possiamo onorare, faccia una bella Conferenza Stampa anche su questo in maniera CHIARA*.
Presidente, la gente è allo stremo delle forze e non riesce più a fare la spesa.
Presidente, la gente ha paura di una paura che Voi ci state inculcando, gli Italiani oggi hanno tanta paura del CoronaVirus ma anche tanta paura di morire di fame.
Presidente, La prego di guardare oltre l’orizzonte di quello che La circonda, venga a dare un’occhiata nel mondo reale, nel quotidiano e forse si renderà conto di quello che sta succedendo perché ho la sensazione che Lei non lo sappia o fa finta di non sapere, il che sarebbe ancora peggio.
Presidente, io sono stanco anche di scriverLe perché non so se ne vale ancora la pena, ma Le posso dire che non sono stanco solo io ma è stanco il Popolo Italiano di subire questi soprusi da parte di chi ci dovrebbe rappresentare e tutelare.
Presidente, Lei ci ha chiesto più volte di fare sacrifici e noi lo stiamo facendo, ma faremmo a meno anche
# del sorriso da ebete di Fazio nella Tv pubblica in questo momento tragico
# di sapere che Zingaretti qualche giorno prima della pandemia si è aumentato lo stipendio da Presidente della Regione Lazio
# di sentire dalla Palombelli che in Lombardia ci sono più contagi perché lavorano di più
# di vedere i sorrisi ironici di Borrelli e Boccia che scherzano sulle mascherine
# di sapere che vengono fatti i Tamponi a tanti VIP solo perché hanno un mal di testa e poi tanta gente compresi medici ed infermieri vengono lasciati morire perché non ci sono i Tamponi da poter fare.
Presidente, ho un’ultima richiesta da farLe.
Per favore non ci chiedete più di “donare”, ogni cinque minuti ci inondate di nuove realtà che hanno bisogno del nostro aiuto, ce lo fate dire da tanti personaggi dello sport e dello spettacolo, perché anche se volessimo farlo NON POSSIAMO. Le vorrei chiedere o suggerire di fare un Decreto in cui si stabilisce che tutti i politici indistintamente, per il periodo dell’emergenza percepiscano solo 1.000 euro di stipendio al mese e che la differenza vada donata a strutture ospedaliere, ma so che è solo un sogno.
Amici che leggete, chi è d’accordo Vi prego di condividere chissà che arrivi un po’ più lontano.

Grazie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.