LECCE – FONDI 2 – 0

0
27

Il Lecce torna a vincere in casa

Il Lecce di mister Liverani vince contro il Racing Fondi per 2 a 0, e torna al bottino pieno, mantenendo le quattro lunghezze di vantaggio sul Catania, e 7 sul Trapani. La squadra di Lucarelli, che ha avuto vita facile con l’Akragas, allunga di due punti sul Trapani, fermato sul pari in casa dalla Fidelis Andria, in vista dello scontro diretto del prossimo turno, quando invece i salentini riposeranno.

In rete sono andati Lepore, autore di un bel tiro al 28′, e Di Piazza, al minuto 86, di testa. La partita non è stata esaltante ma di sostanza, con la squadra di casa attenta in fase difensiva a limitare i possibili errori ma con una fase di costruzione del gioco appesantita in primo luogo da una condizione mentale non ancora pienamente recuperata.

Tutto sommato, al cospetto di un avversario dignitoso ma modesto, le occasioni per chiudere prima la partita ci sono state ed è anche vero che Perucchini non ha corso particolari rischi se non in un paio di circostanze quando dei cross ravvicinati hanno creato un poco di scompiglio nella retroguardia.

Primo tempo.Caturano e Di Piazza formano la coppia d’attacco, supportati da Costa Ferreira. Legittimo prende il posto di Marino al centro della difesa, con Ciancio sulla corsia di sinistra. Parte così il Lecce nella gara interna contro il Racing Fondi per mantenere invariato il distacco di quattro punti sulle inseguitrici, Trapani e Catania.

Dopo un quarto d’ora di manovre di solo possesso, il Lecce costruisce una buona occasione: Mancosu serve a centro area Di Piazza che di tacco prova l’assist per l’inserimento di Costa Ferreira, ma il portoghese in allungo non riesce a controllare l’esecuzione. Il Racing Fondi risponde al 19′ con Mangraviti che prima, sugli sviluppi di un corner, appoggia di testa verso l’area piccola e poi, su un tentativo di Corvia deviato a campanile, prova la conclusione con Perucchini che alza sopra la traversa.

Il vantaggio del Lecce è firmato Lepore, al minuto 28: il capitano, sulla corsia destra, scivola, si rialza, rientra sul sinistro e lascia partire un tiro di sinistro a giro che tocca la parte interna del palo e finisce in porta. Al 34’ Addessi prova a sorprendere con una ribattuta al volo dal limite dell’area il portiere giallorosso che aveva appena respinto con il pugno un cross. Laziali pericolosi al 39’: Corvia mette la sfera al centro, Mastropietro corregge di testa ma Pompei riesce solo a toccare di spalla. Al 40’ Elezaj si oppone a un tiro di Mancosu.

Secondo tempo:Lecce vicino al raddoppio con Mancosu al 58’: il centrocampista sardo riceve da Di Piazza e tira, Elezaj respinge e Caturano reclama un rigore per una spinta ricevuta mentre si fionda sul pallone, l’azione prosegue ma poi l’attaccante viene fermato per fuorigioco ed è inutile il suo tocco in rete. Mister Luiso inserisce Ciotola per Corvia, l’ex leccese esce tra gli applausi. Nell’azione successiva Di Piazza lanciato da Costa Ferreira conclude al lato.

Al 67’ il calcio di punizione di Mancosu, dal vertice sinistro dell’area, fa la barba al palo. Per il Racing dentro Quaini per Pompei e Cotricchia per Vastola mentre Saraniti prende il posto di Caturano. Al 78’ Tabanelli rileva Costa Ferreira. Al minuto 86’ finalmente il 2 a 0 del Lecce: cross dell’ex del Padova e Di Piazza di testa insacca prima di festeggiare con i compagni e poi correre ad abbracciare anche il tecnico Liverani.

All’89’ l’allenatore del Lecce effettua un triplo cambio: Dubickas, Selasi e Pacilli in campo per Di Piazza, Arrigoni e Mancosu. Il pubblico accoglie con entusiasmo il rientro di Pacilli, rimasto fuori lista a febbraio per la regola che non consente l’utilizzo di più di 14 calciatori nati prima del 1995. Tutto questo mentre Torromino, che gli ha fatto spazio risolvendo il contratto con il club sapendo di non poter essere più utile per un infortunio muscolare, segue la gara con grande trepidazione.

Luiso non si rassegna nemmeno nel recupero inserendo Pezone per Addessi ma gli ospiti non ce la fanno a creare preoccupazioni. Al termine dei quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro Valiante, i tifosi si lasciano andare ad un urlo liberatorio: al Via del Mare la vittoria mancava dal 4 febbraio (Lecce-Catanzaro 3 a 1).

LECCE: Perucchini; Lepore (cap.), Legittimo, Cosenza, Ciancio; Armellino, Arrigoni (89′ Selasi), Mancosu (90′ Pacilli); Costa Ferreira (78’ Tabanelli); Caturano (70’ Saraniti), Di Piazza (89′ Dubickas). A disposizione: Chironi, Valeri, Megelaitis, Marino, Tsonev, Gambardella, Persano. Allenatore: Liverani

RACING FONDI: Elezaj; Galasso (cap.), Mangraviti, Polverini, Pompei (69′ Quaini); De Martino, Paparusso, Vastola (69’ Corticchia); Addessi (90+1 Pezone), Corvia (61’ Ciotola), Mastropietro. A disposizione: Cojocaru; Ghinassi, Maldini, Vasco, Tommaselli; Stikas, Sakaj. Allenatore: Luiso

Marcatori: 28’ Lepore, 86′ Di Piazza

Ammoniti: 69’ Cosenza

Arbitro: Valiante di Salerno; assistenti Spensieri di Genova e Fantino di Savona

Spettatori 10549 di cui 6942 abbonati e 3607 paganti

35esima giornata               

Akragas                  1 – 3           Catania

Trapani-                  1 – 1           Fidelis Andria 

Juve Stabia             1 – 1            Monopoli 

Lecce                      2 – 0            Fondi 

Bisceglie                 1 – 2             Reggina 

Catanzaro               1 – 0             Siracusa 

Rende                      0 – 1            Casertana 

Virtus Francavilla    2 – 2            Matera

Sicula-Leonzio         0 – 1            Cosenza 

CLASSIFICA CAMPIONATO SERIE C GIRONE C 2017 – 2018
                     Punti
1 Lecce 71
2 Catania 67
3 Trapani 64
4 Juve stabia 50
5 Monopoli 48
6 Rende 46
7 Matera 46
8 Cosenza 45
9 Siracusa 44
10 Casertana 44
11 Virtus Francavilla 43
12 Sicula Leonzio 42
13 Catanzaro 40
14 Bisceglie 38
15 Regina 36
16 Fidelis Andria 36
17 Paganese 32
18 Fondi 26
19 Akragas 10

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here