L’assessore Capone: “Medimex è l’espressione del fermento di un’industria creativa”

0
278

Dove c’è musica c’è lavoro. Nonsenso per alcune filosofie, realtà, invece, per quegli animi folgorati dalla creatività che, oggi, in Puglia pulsano impegno rendendo il territorio sempre più competitivo.  E’ per loro che la Regione Puglia ha voluto Medimex, il Salone dell’innovazione musicale che, per il quarto anno consecutivo, dal 30 ottobre al 1 novembre, porterà a Bari artisti e operatori internazionali del settore per incontrarsi e confrontarsi sul futuro dell’industria musicale. Un futuro che, per la Regione, non può prescindere dai temi dell’innovazione e dell’internazionalizzazione per comunicare meglio e connettersi con il resto del mondo.

Intensa l’attività prevista in Fiera dall’assessorato allo Sviluppo economico della Regione Puglia – Servizio Internazionalizzazione in collaborazione con ilDistretto “Puglia Creativa”il workshop internazionale “Challenges in managing creative clusters” suddiviso in due sessioni (la prima su “Creative Cluster Manager Coaching Group” dedicata alle attività di reclutamento, inclusione e attivazione del cluster e riservata ai cluster europei, la seconda “Be creative, be cluster” aperta a tutte le imprese del Distretto Produttivo Puglia Creativa, al Distretto Informatica, alle imprese del settore ICT e ai rappresentanti dei Living labs); la missione incoming, organizzata dall’Ufficio Pugliesi nel mondo – Servizio Internazionalizzazione, di sette operatori pugliesi residenti in Francia, Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia, Germania. Tra questiSoap Trip (duo foggiano, genere avantgard pop, residenti a Parigi) e La Banda del Prete (band internazionale fondata dal barese Arnaldo Prete, genere afro-latin-jazz, residenti a Berlino), avranno l’opportunità di esibirsi in una perfomance live nel corso della mattinata di inaugurazione del Salone.

All’apertura, prevista giovedì 30 ottobre alle ore 10, saranno presenti il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, l’assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli, e l’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone, che spiega: “Medimex è l’espressione del fermento di un’industria creativa che in Puglia conta oltre 22mila imprese e 57mila addetti Nel 2013, il settore ha esportato merce per oltre due milioni di euro (più 169% rispetto al 2012), dimostrando la sua capacità straordinaria di essere promotrice di innovazione nei settori più tradizionali e di saper convogliare le energie positive delle comunità digitali per lo sviluppo delle nuove Smart cities. Le imprese creative hanno un impatto diretto su settori come il turismo, la moda, e, al contempo, agiscono come motori dell’innovazione. Rappresentano una leva indispensabile per la crescita e lo sviluppo competitivo del territorio. Per questo la Regione ha adottato specifiche politiche di valorizzazione e ha messo in campo una serie di incentivi in grado di sostenere le start-up creative. Inoltre, è stata favorita la nascita di due Distretti Produttivi che aggregano imprese, centri di ricerca, università e associazioni per lo sviluppo del settore: il Distretto Produttivo “Puglia Creativa” e il Distretto Pugliese della Comunicazione, Editoria, Industria Grafica e Cartotecnica DIALOGOI”.

 

“Investendo sulla creatività – ha proseguito l’assessore – la Regione ha voluto lanciare nuove e importanti sfide per il futuro. Quello delle Industrie Culturali e Creative, assieme ai settori della green economy e dei servizi alla persona, è uno dei macro ambiti di sviluppo dei paesi attualmente più avanzati, e diversi programmi europei di finanziamento lo sosterranno nel prossimo ciclo di programmazione 2014-2020: Europa Creativa, Erasmus +, Horizon 2020, COSME e i Fondi strutturali. ‘Occasioni’ che la Puglia non è disposta a perdere”.

Il 1 novembre, alle ore 10.30, nella Hall 3 della Fiera del levantel’assessore Capone aprirà la prima sessione workshop “Challenges in managing creative clusters” sul tema “Be creative, be cluster”.

Al workshop prenderanno parte i referenti internazionali dei Cluster Europei Ulrich Winchenbach, Cluster manager at Netzwerk kreativ wirtschaft, Stoccarda (Germania), Cristina Farinha, Addict – Cluster delle Industrie Creative del Nord del Portogallo, Oporto (Portogallo), Katarzyna Tarnopolska, Comunication Clusterv, Varsaw (Polonia).

La parte di tutoraggio e facilitazione/moderazione del peer learning group della prima sessione sarà curata da Marco Girardo, MFG Baden-Württemberg Cluster, Stoccarda (Germania) – referente del progetto “European Creative Cluster Lab – ECCL” e da Kai Uwe Wiedlich, Medien Institut stellt Ergebnisse des Social Media Performance, Stoccarda (Germania) – referente del progetto “European Creative Cluster Lab – ECCL”.

 

“Challenges in managing creative clusters” è realizzato in partnership con il progetto “European Creative Cluster Lab” – ECCL, una delle azioni concrete dell’Alleanza Europea per le industrie creative di cui è partner anche il Servizio Ricerca Industriale e Innovazione della Regione Puglia ed è finalizzato a: rafforzare e costruire nuove relazioni tra cluster creativi in Europa per futuri progetti di cooperazione; contribuire alla definizione di nuovi strumenti di miglioramento della qualità di gestione e di management dei cluster creativi sia per il miglioramento dei servizi alle imprese che per la cooperazione internazionale; offrire alle imprese associate al distretto l’opportunità di avviare contatti con imprese europee grazie alla mediazione dei cluster creativi presenti; avviare una riflessione fra manager dei cluster ed imprese pugliesi sul ruolo e sulle opportunità offerte dalle politiche dei cluster, con particolare attenzione alla generazione di servizi e opportunità per le imprese ed al fund raising.

La partecipazione regionale a Medimex 2014 s’inserisce nell’ambito del “Programma di promozione dell’internazionalizzazione dei sistemi produttivi locali per il biennio 2013-2014” ed è realizzata dalla Regione Puglia – Assessorato allo Sviluppo economico – Servizio Internazionalizzazione, in collaborazione con il Distretto Puglia Creativa e con il supporto operativo dello Sprint Puglia (Sportello regionale per l’internazionalizzazione delle imprese).

Gli operatori pugliesi residenti all’estero in missione incoming a Medimex 2014:

Giovanni SEMERARO, folk/world music, FRANCIA

Christine FONTANELLI, folk/world music, STATI UNITI

Marta DELL’ANNO, avantgarde pop, FRANCIA

Francesco RECCHIA, cantautore, REGNO UNITO

Francesco CUZZETTO, hip hop/r&b, CANADA

Rosa VOTO, folk/operatrice. AUSTRALIA

Dove c’è musica c’è lavoro. Nonsenso per alcune filosofie, realtà, invece, per quegli animi folgorati dalla creatività che, oggi, in Puglia pulsano impegno rendendo il territorio sempre più competitivo.  E’ per loro che la Regione Puglia ha voluto Medimex, il Salone dell’innovazione musicale che, per il quarto anno consecutivo, dal 30 ottobre al 1 novembre, porterà a Bari artisti e operatori internazionali del settore per incontrarsi e confrontarsi sul futuro dell’industria musicale. Un futuro che, per la Regione, non può prescindere dai temi dell’innovazione e dell’internazionalizzazione per comunicare meglio e connettersi con il resto del mondo.

Intensa l’attività prevista in Fiera dall’assessorato allo Sviluppo economico della Regione Puglia – Servizio Internazionalizzazione in collaborazione con ilDistretto “Puglia Creativa”il workshop internazionale “Challenges in managing creative clusters” suddiviso in due sessioni (la prima su “Creative Cluster Manager Coaching Group” dedicata alle attività di reclutamento, inclusione e attivazione del cluster e riservata ai cluster europei, la seconda “Be creative, be cluster” aperta a tutte le imprese del Distretto Produttivo Puglia Creativa, al Distretto Informatica, alle imprese del settore ICT e ai rappresentanti dei Living labs); la missione incoming, organizzata dall’Ufficio Pugliesi nel mondo – Servizio Internazionalizzazione, di sette operatori pugliesi residenti in Francia, Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia, Germania. Tra questiSoap Trip (duo foggiano, genere avantgard pop, residenti a Parigi) e La Banda del Prete (band internazionale fondata dal barese Arnaldo Prete, genere afro-latin-jazz, residenti a Berlino), avranno l’opportunità di esibirsi in una perfomance live nel corso della mattinata di inaugurazione del Salone.

All’apertura, prevista giovedì 30 ottobre alle ore 10, saranno presenti il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, l’assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli, e l’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone, che spiega: “Medimex è l’espressione del fermento di un’industria creativa che in Puglia conta oltre 22mila imprese e 57mila addetti Nel 2013, il settore ha esportato merce per oltre due milioni di euro (più 169% rispetto al 2012), dimostrando la sua capacità straordinaria di essere promotrice di innovazione nei settori più tradizionali e di saper convogliare le energie positive delle comunità digitali per lo sviluppo delle nuove Smart cities. Le imprese creative hanno un impatto diretto su settori come il turismo, la moda, e, al contempo, agiscono come motori dell’innovazione. Rappresentano una leva indispensabile per la crescita e lo sviluppo competitivo del territorio. Per questo la Regione ha adottato specifiche politiche di valorizzazione e ha messo in campo una serie di incentivi in grado di sostenere le start-up creative. Inoltre, è stata favorita la nascita di due Distretti Produttivi che aggregano imprese, centri di ricerca, università e associazioni per lo sviluppo del settore: il Distretto Produttivo “Puglia Creativa” e il Distretto Pugliese della Comunicazione, Editoria, Industria Grafica e Cartotecnica DIALOGOI”.

 

“Investendo sulla creatività – ha proseguito l’assessore – la Regione ha voluto lanciare nuove e importanti sfide per il futuro. Quello delle Industrie Culturali e Creative, assieme ai settori della green economy e dei servizi alla persona, è uno dei macro ambiti di sviluppo dei paesi attualmente più avanzati, e diversi programmi europei di finanziamento lo sosterranno nel prossimo ciclo di programmazione 2014-2020: Europa Creativa, Erasmus +, Horizon 2020, COSME e i Fondi strutturali. ‘Occasioni’ che la Puglia non è disposta a perdere”.

Il 1 novembre, alle ore 10.30, nella Hall 3 della Fiera del levantel’assessore Capone aprirà la prima sessione workshop “Challenges in managing creative clusters” sul tema “Be creative, be cluster”.

Al workshop prenderanno parte i referenti internazionali dei Cluster Europei Ulrich Winchenbach, Cluster manager at Netzwerk kreativ wirtschaft, Stoccarda (Germania), Cristina Farinha, Addict – Cluster delle Industrie Creative del Nord del Portogallo, Oporto (Portogallo), Katarzyna Tarnopolska, Comunication Clusterv, Varsaw (Polonia).

La parte di tutoraggio e facilitazione/moderazione del peer learning group della prima sessione sarà curata da Marco Girardo, MFG Baden-Württemberg Cluster, Stoccarda (Germania) – referente del progetto “European Creative Cluster Lab – ECCL” e da Kai Uwe Wiedlich, Medien Institut stellt Ergebnisse des Social Media Performance, Stoccarda (Germania) – referente del progetto “European Creative Cluster Lab – ECCL”.

 

“Challenges in managing creative clusters” è realizzato in partnership con il progetto “European Creative Cluster Lab” – ECCL, una delle azioni concrete dell’Alleanza Europea per le industrie creative di cui è partner anche il Servizio Ricerca Industriale e Innovazione della Regione Puglia ed è finalizzato a: rafforzare e costruire nuove relazioni tra cluster creativi in Europa per futuri progetti di cooperazione; contribuire alla definizione di nuovi strumenti di miglioramento della qualità di gestione e di management dei cluster creativi sia per il miglioramento dei servizi alle imprese che per la cooperazione internazionale; offrire alle imprese associate al distretto l’opportunità di avviare contatti con imprese europee grazie alla mediazione dei cluster creativi presenti; avviare una riflessione fra manager dei cluster ed imprese pugliesi sul ruolo e sulle opportunità offerte dalle politiche dei cluster, con particolare attenzione alla generazione di servizi e opportunità per le imprese ed al fund raising.

La partecipazione regionale a Medimex 2014 s’inserisce nell’ambito del “Programma di promozione dell’internazionalizzazione dei sistemi produttivi locali per il biennio 2013-2014” ed è realizzata dalla Regione Puglia – Assessorato allo Sviluppo economico – Servizio Internazionalizzazione, in collaborazione con il Distretto Puglia Creativa e con il supporto operativo dello Sprint Puglia (Sportello regionale per l’internazionalizzazione delle imprese).

Gli operatori pugliesi residenti all’estero in missione incoming a Medimex 2014:

Giovanni SEMERARO, folk/world music, FRANCIA

Christine FONTANELLI, folk/world music, STATI UNITI

Marta DELL’ANNO, avantgarde pop, FRANCIA

Francesco RECCHIA, cantautore, REGNO UNITO

Francesco CUZZETTO, hip hop/r&b, CANADA

Rosa VOTO, folk/operatrice. AUSTRALIA

Arnaldo PRETE, afro – latin jazz, GERMANIA

Arnaldo PRETE, afro – latin jazz, GERMANIA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.