Laica – Protocollo d’intesa con Cia e Igo Spa

0
426

Protocollo d’intesa tra CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) provinciale, la IGO (Impianti Generali Ortofrutticoli) e LAICA libera Associazione di Imprese e Professionisti del Salento.

La Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) provinciale, la Igo Spa (Impianti Generali Ortofrutticoli)  e Laica  Libera Associazione di Imprese e Professionisti del Salento, hanno siglato questa mattina un protocollo d’intesa finalizzato alla promozione ed alla realizzazione di iniziative comuni nell’ ambito agricolo ed in quello – più generale – dello sviluppo territoriale. Le parti, rappresentate dai presidenti

20160123_115340 (1)

Giulio Sparascio, Roberto Fatano e Raffaele Fatano, intendono  incrementare e dare stabilità ai rapporti ed alle interazioni fra associati Laica, agricoltori aderenti alla Cia ed operatori della Igo Spa; favorire il consumo di alimenti salubri, di qualità e legati al territorio; dare impulso agli accordi fra agricoltori locali e ristorazione; sviluppare iniziative culturali ed educative in campo ambientale (risparmio energetico ed idrico, diminuzione dell’impatto inquinante dei trasporti, etc); promuovere il collegamento transfrontaliero e promuovere nuove linee di prodotti agricoli del Salento con contenuti salutistici. Cia, Igo e Laica credono sia necessario orientare al meglio le politiche di sviluppo rurale ed eco-sostenibile e che questo non può avvenire prescindendo dal ruolo del mondo associativo già legato alla difesa e valorizzazione del territorio; “E’ un risultato importante – ha dichiarato il presidente di Laica Roberto Fatano, quello di mettere insieme produttori, distributori e addetti ai lavori. Si tratta di un ulteriore passo per dare sviluppo all’agroalimentare del nostro territorio così prezioso e ricco di risorse”.

 “Grazie a questo protocollo d’intesa – ha spiegato il presidente degli Impianti Generali Ortofrutticoli di Lecce Raffaele Fatano ,  potremo elaborare strategie intersettoriali finalizzate a sviluppare azioni di stimolo verso le Istituzioni nella programmazione ambientale, culturale e sociale e che l’agricoltura, in virtù del suo ruolo primario di promozione dello sviluppo eco-compatibile, deve rispondere al meglio alle sfide locali e mondiali”.

 Il presidente provinciale della Cia, Giulio Sparascio ha inoltre sottolineato che l’accordo “servirà per attuare politiche di salvaguardia e di valorizzazione del nostro territorio ma soprattutto di sostegno a tutti gli addetti ai lavori, dai produttori ai commercianti affrontando insieme problemi, come quello dell’ accesso al credito, che ostacolano le aziende.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.