LA STANZA DI EZECHIELE

0
265

STUDI,TESTIMONIANZE, PROSPETTIVE
Le sale della distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce ospitano la presentazione del catalogo della mostra dedicata all’artista Ezechiele Leandro ospitata nel 2014 dal Palazzo Ducale del comune salentino. 

Domenica 27 dicembre  (ore 16.30) le sale della Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce ospiteranno un momento di dialogo e confronto con critici, artisti, collezionisti e operatori culturali, attorno alla fondamentale figura di Ezechiele Leandro, a quasi due anni dalla mostra La stanza di Ezechiele e a pochi mesi dall’importante retrospettiva, promossa dalla Soprintendenza BSAE di Bari, ospitata nel museo nazionale di Bitonto, nel museo Castromediano di Lecce e alla Distilleria De Giorgi di San Cesario. Nel corso della serata – organizzata dal Comune di San Cesario di Lecce – sarà presentato infatti il catalogo della mostra (ospitata nel Palazzo Ducale del comune salentino dal 28 febbraio al 16 marzo 2014), curato da Lorenzo Madaro e pubblicato con il contributo della Regione Puglia, che ospita gli interventi, tra gli altri, di Antonio Benegiamo (nipote dell’artista), Ambra Biscuso, Rachele Fiorelli (Osservatorio di Outsider art dell’Università di Palermo), Luigi Negro (Lu Cafausu). Tra i contributi anche quello di Massimo Bray (direttore editoriale dell’Istituto Treccani) che concluderà l’incontro di presentazione, moderato da Mauro Marino, al quale parteciperanno anche Andrea Romano (sindaco di San Cesario), Loredana Capone (assessore all’industria turistica e culturale della Regione Puglia), Daniela Litti (assessore alla cultura del Comune di San Cesario) e il parlamentare Salvatore Capone.

Artista visionario, eclettico e curioso, Ezechiele Leandro è celebre in Italia e all’estero per il suo Santuario della Pazienza, costituito da centinaia di sculture antropomorfe concepite con materiali di risulta nel giardino attiguo alla sua casa di San Cesario, e per la straordinaria vicenda artistica che lo ha visto protagonista fino al 1981, anno della sua scomparsa. “Moltissimo è stato fatto e molto altro siamo pronti a fare per contribuire a valorizzare sempre più l’opera di Leandro impedendo che il suo messaggio possa fermarsi qui”, è il commento di Andrea Romano, sindaco di San Cesario. Mentre per l’assessore all’industria turistica e culturale della Regione Puglia Loredana Capone: “Ci riempie di gioia aver potuto contribuire a questo straordinario progetto che non è solo una testimonianza dell’opera di uno dei più importanti artisti del nostro territorio ma anche uno stimolo a promuovere l’enorme patrimonio di cui la nostra regione è ricca”. Daniela Litti, assessore alla cultura del comune di San Cesario sostiene che “La stanza di Ezechiele rappresenta un’ulteriore fondamentale tappa del progetto di rilancio e valorizzazione della figura e delle opere di Leandro che l’Amministrazione comunale ha voluto fortemente intraprendere”. Il parlamentare Salvatore Capone ha dichiarato che “In questo nuovo paradigma, che è anche occasione di crescita e di nuova economia, la tutela, la conoscenza e la valorizzazione del lavoro di Ezechiele ha un ruolo centrale. L’augurio è che a questa Stanza e a questa pubblicazione altre, molte altre, ne seguano”.

L’iniziativa s’inserisce nell’ambito del progetto “La stanza di Ezechiele. Studi, testimonianze, prospettive”, promosso e realizzato dal Comune di San Cesario di Lecce con il cofinanziamento della Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo. Il progetto, coordinato da Fabiola Carlino, punta a promuovere e diffondere l’arte di Ezechiele Leandro con percorsi espositivi, momenti di approfondimento e la pubblicazione di un catalogo, a cura di Lorenzo Madaro, quale occasione di riflessione comune di un patrimonio strettamente legato alla storia e all’identità culturale di una comunità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.