LA PUGLIA IN PIÙ

0
118

ARROGANZA DI QUALCUNO RISCHIA DI DETERMINARE NOSTRA USCITA DEFINITIVA DAL TAVOLO

“Le regole delle primarie di coalizione devono essere scritte dal tavolo della coalizione. Non accettiamo in alcun modo che tempi e modalità vengano decisi in altri luoghi e per obiettivi individuali. Questo atteggiamento arrogante, simile a quello di chi predica il gioco di squadra salvo poi nascondere il pallone, ci costringe a non partecipare al tavolo, a partire dall’incontro di domani”. Lo scrive in una nota il Movimento La Puglia in Più in vista dell’incontro della coalizione di centrosinistra, previsto per domani a Bari, durante il quale dovrà essere affrontato il tema dell’organizzazione delle primarie.

“Sono bravi tutti – proseguono dal Movimento – a sfidare pubblicamente gli altri scrivendosi le regole da soli. Si continua a fare orecchie da mercante sulla necessità di un bilancio delle cose fatte dal governo regionale e di una agenda di fine mandato: un atteggiamento che non possiamo più tollerare perché giova solo a qualcuno e non all’intera coalizione. E nemmeno ai pugliesi”.

“È finito il tempo in cui le scelte che riguardano una comunità e la collettività vengono prese da pochi, fuori dalle sedi proprie e quindi senza alcuna garanzia di trasparenza. Abbiamo già dato nel 2014: sono passati 5 anni – concludono dal Movimento – e di quelle primarie di coalizione per la scelta del candidato presidente del centrosinistra siamo ancora in attesa di conoscere, dopo reiterate richieste, gli effettivi resoconti dei gazebo. Iniziamo da qui se vogliamo essere veramente inclusivi e trasparenti. Nel caso contrario, saranno altri a doversi assumere pubblicamente la responsabilità di aver frantumato una comunità politica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.