La Poesia nei Jukebox

0
359

DANIELE RIELLI, FRANCESCO BIANCONI, VERA DI LECCE, TRUPPI E IOSONOUNCANE
La Poesia nei Jukebox prosegue con sabato ricco di appuntamenti tra libri e musica

Prosegue alle Officine Cantelmo di Lecce la terza edizione de “La poesia nei jukebox“, rassegna dedicata alla musica e ai libri con incontri, presentazioni, concerti, reading e un mercatino dedicato alle case editrici e alle etichette pugliesi, con un’ampia esposizione dedicata al vinile e agli oggetti vintage. L’appuntamento rientra nell’articolato programma di Officine della Musica, progetto promosso dall’Assessorato alle politiche giovanili del Comune di Lecce eLecce2015, in collaborazione con Officine Cantelmo e Coolclub con il prezioso sostegno di Puglia Sounds nell’ambito delle manifestazioni collaterali che anticipano la quinta edizione del Medimex, il salone dell’innovazione musicale che si terrà a Baridal 29 al 31 ottobre.
La seconda serata si aprirà alle 18.30 con il reading musicale, a cura di Culturista Bibliolab, “La lettura del cantautore” dedicato ai brani di Battisti e Mogol. Alle 19spazio alla presentazione di “Lascia stare la gallina” di Daniele Rielli (Bompiani) nel quale l’autore alterna stili e registri fra loro diversissimi che vanno dal dramma a momenti di dirompente ilarità. Il risultato è un romanzo polifonico in cui la narrazione dei giochi di potere nella provincia italiana, in crisi ma ancora saldamente in mano a piccoli gruppi d’interesse, si rivela pretesto per raccontare l’indistricabile rapporto fra vita e male. Dalle 20.30, Francesco Bianconi, autore e voce dei Baustelle, proporrà un reading musicale tratto dal suo ultimo romanzo “La resurrezione della carne” (Mondadori). Il libro racconta la storia di Ivan, aspirante poeta, diventato famoso per aver scritto “La resurrezione della carne”, una serie TV sugli zombi. Dalle 22 spazio ai concerti con Vera di Lecce, “one girl band” (voce, chitarra e loop station) con i brani del suo nuovo progetto “29 Seconds” (Eclectic Productions), il cantautore napoletano Giovanni Truppi, con la sua miscela di rock, avanguardia, canzone d’autore, poesia e ironia, potenza espressiva e leggerezza, complessità e ingenuità. In chiusuraIosonouncane, che ha da poco pubblicato anche in vinile il suo secondo album Die (Trovarobato). L’attesa è durata 5 anni ma è pienamente ripagata da un album che si sta imponendo come uno dei migliori dischi del 2015. Prima della tappa leccese del tour Iosonouncane ha ritirato al #nuovoMEI2015 il Premio Artista Indipendente dell’Anno ex aequo con Cesare Basile. Inoltre il cantautore è stato tra i finalisti delle prestigioso Targhe Tenco come miglior album dell’anno.

Domenica 11 ottobre la Poesia nei Jukebox si concluderà con “Il vecchio e il nuovo“, mercatino del libro, del disco, del vinile e del fumetto con stand con tutte le novità delle etichette e delle case editrici pugliesi e banchetti dedicati all’usato. Nel corso della giornata spazio alle incursioni poetiche di Simone Franco. Dalle 16, inoltre, lo spazio espositivo ospiterà alcuni showcase di musicisti salentini: la cantanteRachele Andrioli e il fisarmonicista Rocco Nigro presenteranno i brani di Maldimè, prodotto artisticamente da Gabriele Rampino ed Eraldo Martucci per Fonosfere, collana editoriale dell’etichetta salentina Dodicilune, distribuito da Ird e promosso con il sostegno di Puglia Sounds Record 2015; il cantautore Raffaele Vasquez, che con il nuovo disco “Me” (Workin’ Label) ha voluto giocare sul paradosso scegliendo un titolo che sembra, al contrario, indicare tematiche esclusive e personali; La Municipàl, progetto dei musicisti salentini Isabella e Carmine Tundo. Alle 19 Culturista Bibliolab curerà la presentazione del romanzo The King di Massimiliano Mazzotta (Lupo Editore). In chiusura il cookin’ dj set di Donpasta, dj, economista, appassionato di gastronomia. Il suo primo progetto, “Food sound system” è divenuto un libro, edito da Kowalski, e uno spettacolo multimediale, in tournée tra Italia, Francia e Spagna. Dopo “Wine Sound System” (2009) e La Parmigiana e la Rivoluzione (2013), recentemente ha pubblicato “Artusi Remix” (Mondadori). Collabora tra gli altri con Paolo Fresu, David Riondino, Daniele di Bonaventura. Scrive regolarmente per Slow Food, Repubblica, Left e collabora con Smemoranda, Alias, Fooding, l’Università del Gusto di Slow Food, CasArtusi e Cultura gastronomica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.