“La Fontanella”, sindaco di Soleto: “Verso la normalità”. I numeri: 55 ospiti e 11 operatori contagiati

0
195

 Cinquantacinque tamponi positivi tra gli ospiti, 11 tra gli operatori. Numeri di un “inferno”, come il sindaco di Soleto Graziano Vantaggiato ha descritto la situazione nella rsa La Fontanella, dove, però, ora tutto sembrerebbe “volgere verso la normalità”. Lo ha reso noto il primo cittadino, che in questi giorni, pur tra mille difficoltà ed esiti dei test comunicati con molto ritardo, ha provveduto sempre a informare in maniera tempestiva la comunità da lui guidata.

Ed ecco, appunto i numeri. Si tratta, ancora una volta, specifica il sindaco, di dati non ufficiali. La situazione epidemiologica si attesterebbe, comunque, in base alle notizie in suo possesso, in complessivi 55 tamponi positivi al covid-19 in relazione agli ospiti, comprensivi dei dieci anziani ricoverati in ospedale e dei 5 deceduti. In relazione, invece al personale, sono risultati positivi 11 operatori, di cui tre cittadini di Soleto.

Ora, appunto, si starebbe andando verso la normalizzazione della situazione “grazie al costante lavoro del personale medico, infermieristico e degli operatori socio assistenziali svolto in una assoluta situazione di emergenza”, sottolinea Vantaggiato che ringrazia tutti loro per la dedizione.

“Non si conoscono al momento casi di quarantena ed eventuali contagi non riconducibili alla struttura assistenziale”, aggiunge. Sono al momento dieci gli ospiti risultati negativi al tampone, trasferiti in altra struttura sanitaria. Una sessantina quelli presenti ad oggi nella rsa di Soleto. “Attualmente mancherebbero i risultati di pochi tamponi non ancora processati. Ribadisco che i dati forniti non hanno il crisma dell’ufficialità”, precisa ancora Vantaggiato, che coglie l’occasione di questo suo ennesimo report per “ribadire che gli operatori risultati positivi sono persone che hanno contratto il virus svolgendo il proprio lavoro con passione e tanto cuore”. Come tutti gli operatori sanitari, del resto, che in questo momento combattono in prima linea per annientare il nemico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.