KARATE, ANGELO TORRE: “LECCE DIVENTERÀ LA CAPITALE DEL KARATE PER DUE GIORNI”

0
502

KARATE, ANGELO TORRE: “LECCE DIVENTERÀ LA CAPITALE DEL KARATE PER DUE GIORNI”

“Lecce diventerà la capitale del karate per due giorni”. Parola di Angelo Torre. Il pluricampione internazionale dell’arte marziale giapponese è stato designato dalla FIKTA per coordinare l’ottava edizione del campionato italiano centro-sud karate tradizionale, che si svolgerà tra il 23 e il 24 aprile prossimi presso il palazzetto dello sport di piazza Palio. Dopo i numerosi successi conseguiti a livello mondiale con il kimono addosso, il maestro di Gela (cintura nera 5° dan) ricopre da anni l’incarico del consigliere federale e del direttore tecnico della regione Puglia.

Maestro Torre, perchè è stata scelta la città di Lecce come palcoscenico di una manifestazione così importante?

“Già da qualche anno la federazione ha pensato al Salento come meta di questo evento sportivo. Molti meriti vanno attribuiti al maestro Sergio Pinto della palestra Outline di Lecce, che ci ha fatto la richiesta di organizzare la nuova edizione del campionato nel capoluogo salentino”.

Come si svolgerà la competizione?

“Sono previsti 370 iscritti e 25 squadre partecipanti. Il primo giorno sarà dedicato ai kata individuali e a squadre. Poi ci sarà spazio per il fukugo, che è una specialità capace di combinare il kumite e il kata. Il sabato si concluderà con le dimostrazioni dei bambini e di tutti i maestri. La seconda giornata prevedrà tutte le gare di kumite individuale e a squadre, per poi passare alle dimostrazioni della categoria cadetti”.

Cosa ne pensa del movimento salentino del karate?

“Il Salento possiede un vivaio molto ricco a livello numerico con maestri seri e qualificati. Mancano campioni di grande livello, e i risultati agonistici a certi livelli purtroppo lo dimostrano. Questo campionato sarà una vetrina importante per gli atleti salentini che vogliono mettersi in mostra”.

Nel leccese, quali sono gli atleti di maggiore talento?

“Afro Carpentieri e Riccardo Ghislanzoni sono certamente i più bravi. Gareggeranno a questo prestigioso torneo e sono accreditati a vincerloPer il futuro, il karate nel Salento deve ripartire da loro”.

Negli ultimi anni hanno preso piede altre discipline come ad esempio l’MMA . Cosa ne pensa a tal proposito?

“Il karate non un’arte di immediata comprensione per tutti. C’è una componente spirituale e filosofica che va al di là dello confronto fisico. Si tratta di uno sport che si può praticare a tutte le età. Ci sono invece altre discipline che hanno un impatto visivo maggiore per la spettacolarità, ma che vanno testate nel tempo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.