Inaugurato il Parco attrezzato a Castromediano

0
330

Inaugurato a Castromediano il Parco attrezzato ex Campo Bisanti.

Bisogna dare atto all’amministrazione comunale di Cavallino: alla fine l’ha spuntata. Il Parco attrezzato ex Campo sportivo Bisanti, di proprietà di Federcalcio, è diventato un bene collettivo, al servizio di bambini, anziani, cittadini di Castromediano e dell’ intera comunità.

nuovo parco bisanti 800

 

 

 

 

Nel pomeriggio di sabato Il sindaco di Cavallino Michele Lombardi ha ripercorso l’incredibile difficile percorso, lastricato di carte bollate, che ha permesso di acquisire l’area.

«L’area era rimasta inutilizzata dal 1974 – ricorda l’avvocato Lombardi – Quando nel 2000, l’allora sindaco Gaetano Gorgoni decise di farne una struttura sociale a verde attrezzato. Essendo un’area privata, chiedemmo l’esproprio per pubblica utilità, ma Federcalcio si oppose. E abbiamo dovuto resistere alle pressioni di chi avrebbe voluto fare alloggi ed espandere l’edilizia».

Intanto la Corte costituzionale nel 2007 aveva abrogato alcuni articoli, per cui l’area in questione doveva essere pagata in regime di libero mercato.

«Sarebbe costata più di 1 milione di euro – ricorda oggi Lombardi – che il comune non poteva permettersi. Così attivammo le procedure per acquisire l’area al patrimonio pubblico».

Alla fine di un sofferto percorso, dopo tanti viaggi a Roma, il campo venne a costare poco più di 300mila euro, grazie anche allo sgravio dell’iva che l’avvocato Lombardi era riuscito ad ottenere.

A tagliare il nastro c’era il presidente della provincia Antonio Gabellone, che quattro anni fa aveva posato la prima pietra per il recupero della struttura. «Un polmone di verde e un incubatore di iniziative per spazi attrezzati – l’ha definito Gabellone – un vero fiore all’occhiello che deve essere tutelato dagli stessi cittadini».

Dopo aver ringraziato il presidente Gabellone, l’on. Gaetano Gorgoni, assessore alla Cultura, ha augurato ai cittadini di Castromediano di «godersi questo luogo incantato, destinato a bambini e anziani che possono trascorrere ore liete al fresco. Non permettete che venga deturpato – ha aggiunto – è un bene che appartiene ai nostri figli». Il Parco e tutti i presenti hanno ricevuto la benedizione del parroco di Castromediano, don Antonello Castoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.