Ilva

0
311

Dario Stefàno, “Commissariamento è obbligo morale verso impegni assunti”

“Se guardiamo indietro, quello odierno non è un caso isolato. Anzi, la frequenza con cui si verificano gli incidenti mortali è diventata preoccupante. Quando il governo ha deciso di commissariare lo stabilimento in Puglia, credo lo abbia fatto per dedicare attenzione particolare alla vicenda tarantina e per offrire puntuali garanzie, anche e soprattutto in termini di sicurezza. Il commissariamento non è solo un mero atto amministrativo ma deve portare con sè l’obbligo morale verso gli impegni assunti”. È il commento del senatore Dario Stefàno, Presidente de La Puglia in Più, alla notizia dell’incidente avvenuto stamattina all’interno dell’Ilva nel quale ha perso la vita l’operaio venticinquenne Giacomo Campo.

“Il governo – continua Stefàno – deve sentire addosso la responsabilità dell’impegno preso nei confronti del territorio di Taranto e di uno dei più importanti poli siderurgici d’Europa.
E, come abbiamo sempre ribadito, non sono più sufficienti set di decreti bandiera ma occorre la volontà vera di cambiare il destino di una città. Non ne possiamo più di piangere vite spezzate durante il lavoro e non ne possono più i lavoratori che hanno perso da troppo tempo la serenità”.

“Per il resto – conclude Stefàno – questa vicenda fa piombare ancora il buio su Taranto e procura rabbia doppia se pensiamo che la vittima è un giovane di 25 anni. Alla sua famiglia va il mio più sentito cordoglio con l’impegno a vigilare affinchè si faccia presto chiarezza su questa ennesima tragedia”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.