Il Lecce riconquista la A dopo sette lunghi anni

0
178

Petriccione e La Mantia i protagonisti

Liverani e Meluso, ruoli importanti e decisivi una stagione indimenticabile

Esplosione dello stadio dopo i 90 minuti regolari e i 6 di recupero, i tifosi gremiti sugli spalti hanno festeggiato la vittoria ma soprattutto il ritorno della squadra del Lecce nella massima serie tra i big del calcio nazionale.

Il Presidente SAVERIO STICCHI DAMIANI è il più bel regalo di compleanno che io abbia mai ricevuto. Voto 9 L’avvocato e docente universitario con il Lecce nel cuore. Nel 2015 creò il gruppo di imprenditori con i quali rilevò la
società da Tesoro. Due anni dopo è diventato presidente,dimostrandosi straordinario manager, capace anche diattirare risorse da uno sponsor (cliente del suo studio legale) di livello mondiale, come Onorato del gruppo Moby.
In quattro stagioni il Lecce ha centrato due promozioni consecutive, con la regia del d.s. Meluso. La Serie A non può far paura. E con un socio come De Picciotto sarà magari avviato anche un progetto di restyling dello stadio.

FABIO LIVERANI. Con questa impresa la mia squadra entra nella storia. Voto 9,5 La sua è davvero una panchina d’oro. Dopo l’incredibile
rincorsa salvezza in B con la Ternana, ha compiuto la grande impresa di guidare il Lecce nel doppio salto dalla C alla Serie A, mettendosi alla pari, nella storia del club giallorosso, con Gianpiero Ventura. In questa stagione,
scelto per la matricola il modulo 4-3-1-2, ha esaltato la vocazione offensiva della squadra, confezionando per Mancosu l’abito da trequartista e creando una macchina da gol (seconda solo al Brescia). Prolungato il contratto
sino al 2022, può creare a Lecce la sua isola felice.

LA MANTIA la promozione è il giusto premio per il lavoro di un grande gruppo, e scherzando dichiara, ho fatto tanti gol se non mi cacciano sarò ancora qui.

LECCE 2 – SPEZIA 1

PRIMO TEMPO: 2-0
MARCATORI: Petriccione (L) al 9’, La Mantia (L) al 27’ p.t.; Capradossi
(S) al 38’ s.t. LECCE (4-3-1-2)
Vigorito 6,5; Venuti 7, Lucioni 7, Meccariello 7, Calderoni 7; Majer 6,5
(dal 35’ s.t. Tabanelli s.v.), Tachtsidis 7, Petriccione 7,5; Mancosu 7; Falco
8 (dal 42’ s.t. Scavone s.v.), La Mantia 7,5 (dal 29’ s.t. Palombi 6,5)
PANCHINA: Bleve, Marino, Riccardi, Bovo, Di Matteo, Arrigoni, Haye,
Felici, Tumminello
ALLENATORE: Liverani 7,5
SPEZIA (4-3-3) Lamanna 7; Vignali 6, Terzi 6, Capradossi 6,5, Augello 5; Maggiore 6, Ricci 6,5, Mora 6 (dal 22’ s.t. Crimi 5,5); Gyasi 6 (dal 17’ s.t. Okereke 5,5), Galabinov 5,5, Da Cruz 6,5 (dal 33’ s.t. Bidaoui s.v.)
PANCHINA: Manfredini, Barone, Brero, Crivello, Ligi, De Col, De Francesco, Bartolomei, Pierini
ALLENATORE: Marino 6
ARBITRO: Aureliano di Bologna 6
ASSISTENTI Raspollini 6-Pagliardini 6
ESPULSI nessuno
AMMONITI Lucioni (L) e Ricci (S) per gioco scorretto
NOTE paganti 18.141, incasso di 317.511 euro; abbonati 6.994, quota di
51.518,34 euro. Tiri in porta 5-4 (con una traversa). Tiri fuori 3-6. In fuorigioco 2-0. Angoli 5-9. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 6’

La Mantia Voto 9,Con i suoi 17 gol ha lasciato un segno indelebile. Oltre le reti, fondamentale tatticamente, anche da esterno. Sette gol di testa (il migliore in B). 3 PRESENZE 32 3 GOL 17
Falco-Voto 8,5 Due anni dopo la promozione in A con il Benevento, un altro salto con il club nel quale era cresciuto. Con scatti, dribbling e slalom. Sette gol e sette assist. 3 PRESENZE 30 – GOL 7
Petriccione-Voto 8-Soprannominato il Modricgiallorosso. Si èimposto prima
da play e, con l’arrivo di Tachtsidis, da mezzala. Hainventato anche7 assist.
3 PRESENZE 33 -3 GOL 2
Tachtsidis Voto 8-E’ stato un investimento oneroso ma azzeccato dal d.s. Meluso a gennaio. Davanti alla difesa il greco è stato il riferimento per
l’impostazione.3 PRESENZE 17 – GOL 0
Lucioni Voto 8-Non ha la fascia al braccio, però è il «dominus» nel gruppo.Scontata la lunga squalifica, èstato guida della difesa. Aveva fatto il salto C-A col Benevento.PRESENZE 25- GOL 3
Tabanelli Voto 8- Poco più che comparsa la scorsa stagione, si è evoluto in protagonista, elegante e imprevedibile. Pesantissimo il gol contro il Brescia.
PRESENZE 26 – GOL 8
Vigorito Voto 7,5-Ha dimostrato equilibrio e maturità, riuscendo a cancellare certe incertezze, come Cremona. Ora sogna la conferma in
giallorosso. PRESENZE 33 
Palombi Voto 7,5-Un altro soldato scelto di Liverani: con Petriccione e Meccariello nella Ternana. In avvio è stato il più brillante in attacco. Nel
ritorno frenato da un infortunio. PRESENZE 30 – GOL 8
Meccariello Voto 7,5-Quasi bocciato dopo le prime prestazioni, è salito poi in cattedra, esaltandosi come marcatore tosto e rapido.
Bene anche da terzino destro. PRESENZE 33 – GOL 0
Scavone Voto 7-Lo specialista. Dopo la doppia promozione con il Parma dalla C alla A, bis a Lecce. La sua stagione si è inchiodata al grave incidente
contro l’Ascoli. PRESENZE 20 – GOL 2
Calderoni Voto 7-Il pendolino a sinistra. Ha assicurato un contributo
fondamentale con le incursioni per i rifornimenti agli attaccanti.
Diligente in fase difensiva. PRESENZE 30 – GOL 0
Venuti Voto 7- Ha atteso il suo turno, sino a guadagnarsi il posto di titolare.
Ha sofferto solo da terzino adattato a sinistra. Con Lucioni, difensore più prolifico. PRESENZE 32-GOL 3

Arrigoni Volo 6,5-Pilastro della promozione in B, si è calato nel ruolo di
comprimario. Ma ha sempre dato un apporto generoso, anche da centrale
difensivo. PRESENZE 16-GOL 1
Marino Voto 6,5-Quando Liverani ha avuto necessità, è stato il jolly del
reparto arretrato. Non solo nel ruolo di centrale, ma anche da terzino
sinistro. PRESENZE 16-GOL 0
Majer Voto 6,5-Sloveno, è arrivato a febbraio dopo essersi svincolato dal
Rostov (club russo): ha mostrato duttilità tattica, top col Brescia. PRESENZE 11-GOL 0
Haye Voto 6-L’olandese non è… volante, tanto è compassato in campo.
Diligente, si è adattato talvolta pure da trequartista. Intraprendente. PRESENZE 13-GOL 0
Fiamozzi Voto 6-In principio, è stato uno dei concorrenti sulla fascia destra
difensiva. Accorto in marcatura e sufficiente negli sganciamenti. K.o. da due mesi PRESENZE 11-GOL 1
Bovo Voto 6-Reduce da un lungo infortunio nel Pescara, ha dovuto superare
un periodo di prova prima di ottenere il sì da Liverani. Positivo nelle prime
prestazioni. PRESENZE 8-GOL 0
Tumminello Voto 6-In prestito dall’Atalanta, sperava di trovare più spazio. Ha dovuto fare i conti con l’exploit di La Mantia. In gol con il Carpi.
PRESENZE 6-GOL 1
Bleve Voto 6-Quando Vigorito ha dovuto fermarsi, ha risposto bene.
Ok anche dopo un errore a Cremona; nella gara successiva col Carpi, grande
su Arrighini. PRESENZE 5-GOL 0

LA CLASSIFICA
SQUADRE        PT PARTITE RETI                                                                                                                 G   V   N P  F   S
BRESCIA          67 36 18 13 5 69 42
LECCE              66 36 19   9 8 66 45
PALERMO        63 36 16 15 5 57 38
BENEVENTO   60 36 17  9 10 61 45
PESCARA         55 36 14 13  9 50 46
VERONA          52 36 13 13 10 49 46
SPEZIA             51 36 14   9 13 53 46
CITTADELLA  51 36 12 15   9 49 38
PERUGIA         50 36 14   8 14 49 49
CREMONESE  49 36 12 13 11 37 33
COSENZA         46 36 11 13 12 34 42
CROTONE         43 36 11 10 15 40 42
ASCOLI             43 36 10 13 13 40 56
LIVORNO         39 36   9 12 15 38 51
VENEZIA          38 36   8 14 14 35 46
SALERNITANA 38 36 10  8 18 41 57
FOGGIA (-6)     37 36 10 13 13 44 49
PADOVA            31 36   5 16 15 36 49
CARPI                29 36   7   8 21 39 67

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.