Il Lecce ferma l’Inter al Via del Mare con Mancosu che risponde a Bastoni

0
60

Al via squadre schierate in campo con un 352 speculare. Al 3′ è l’Inter a dare il primo squillo al match con la conclusione di Lukaku terminata di poco a lato.  Il Lecce è vivo e reagisce. Al 6′ Lapadula allarga sulla destra per Rispoli che avanza e mette al centro area per Babacar, l’attaccante sfiora soltanto e serve involontariamente l’accorrente Mancosu che da pochi passa sciupa tutto calciando oltre la traversa.  I primi venti minuti di gara scorrono sui binari dell’equilibrio, i nerazzurri provano a far gioco, il Lecce ben messo in campo difende basso e si affida al contropiede. 

L’Inter gradualmente aumenta i giri al suo motore. Lukaku e Martinez sono spine nel fianco della difesa giallorossa, ma il più pericoloso è Brozovic che alla mezz’ora dal limite centra il palo mettendo i brividi al Via del Mare.  Il forcing nerazzurro è pressante, il Lecce arroccato in difesa regge senza disunirsi e al 46′ in contropiede conquista un penalty per dubbio tocco di mano di Sensi, che la Var annulla dopo l’iniziale concessione di Giacomelli.  Al rientro in campo è il Lecce a partire meglio rendendosi pericoloso in avanti con il diagonale di Babacar di poco a lato.

La risposta ospite è affidata al tentativo velleitario di Lautaro Martinez.  L’Inter riprende la sua manovra avvolgente dagli esterni. Al 62′ mister Liverani rinforza il centrocampo salentino inserendo Majer per Lapadula, con Mancosu avanzato a supporto di Babacar. La mossa tattica non paga e al 71′ l’Inter rompe l’equilibrio e si porta in vantaggio sugli sviluppi di corner, con il neoentrato Bastoni abile di testa ad anticipare il diretto marcatore e superare Gabriel sul primo palo.  Lo svantaggio obbliga Liverani a ripensare la tattica di squadra e manda in campo Falco per Rispoli. Q

Questa volta il cambio è azzeccato, il Lecce reagisce e al 76′ agguanta il pari con il tocco sotto misura di Mancosu su assist dalla sinistra di Majer.  L’Inter di Conte accusa il colpo, i giallorossi sono in fiducia e all’81 minuto sfiorano il vantaggio con la punizione di Falco, terminata di poco fuori.  I minuti finali in campo sono concitati. La squadra nerazzurra si affida a lanci lunghi e palle inattive, ma il Lecce è indomito e al termine dei 4 di recupero porta a casa il meritato pareggio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.