Il Balletto del Sud debutta all’Apollo di Lecce

0
253

Venerdì 4 e domenica 6 maggio “L’Aprés Midi d’un faune”, omaggio a De Candia

 Si chiude la stagione di danza promossa del Balletto del Sud al Teatro Apollo di Lecce, che ha registrato interesse della critica e gradimento del pubblico.

Venerdì 4 maggio alle 21, con replica domenica 6 alle 19, debutta all’Apollo la nuova produzione “L’Aprés Midi d’un Faune”, in occasione dei 100 anni dalla morte del compositore Claude Debussy, balletto in un atto con le scene tratte dai dipinti di Edoardo De Candia, il pittore salentino che più di ogni altro ha incarnato il cliché dell’artista libero ed estremo.

Interpretano i ruoli principali i primi ballerini: il cubano Carlos Montalvan, che danzerà il personaggio di De Candia, e ancora Letizia Giuliani, nel ruolo di Jeanne Maigre, la donna francese, frequentata dall’artista negli anni Sessanta durante una permanenza nel Salento.

Narra la vicenda il giovane attore Giorgio Sales, diplomato all’Accademia Silvio D’Amico di Roma.

Suonano i più celebri brani di Debussy i pianisti, eccellenze diplomate al Conservatorio Tito Schipa di Lecce: Emanuele Balsamo, Christian Greco, Giorgio Manni, Andrea Rucco.

Sabato 5 maggio, alle ore 21, invece, torna in scena “Serata romantica”, spettacolo di danza con musiche di Chopin, Adam, Schneitzhöffer, Brahms, Saint-Saens e le poesie di Giacomo Leopardi.

Le più belle pagine del repertorio ballettistico romantico intervallate dai brani di Chopin e dalle rime del poeta di Recanati. Protagonisti, insieme ai solisti della compagnia diretta da Fredy Franzutti, saranno Andrea Sirianni, la stella della danza internazionale Letizia Giuliani, i primi ballerini dell’Opera di Sofia Katerina Petrova e Tsetso Ivanov. Lo spettacolo prevede la partecipazione straordinaria del concertista internazionale Francesco Libetta.  Accanto a loro si alternano nel programma i solisti del Balletto del Sud: Nuria Salado Fustè, Carlos Montalvan, Alexander Yakovlev, Elia D’Avolio, Alice Leoncini, Letizia Cirri, Valerio Torelli, Letizia Rossetti, Chie Descimaru, Ovidiu Chitanu.

Molte sono le qualità che accostano la poetica di Leopardi alle melodie di Chopin e la musica romantica, caratterizzate dal pessimismo degli autori: probabile effetto delle patologie che spesso li affliggevano e sviluppatesi successivamente in un sistema complesso poetico e filosofico. Chopin e Leopardi, ad esempio, nacquero a dodici anni di distanza ma furono coetanei nella morte, giunta per entrambi a soli trentanove anni. Il programma, ideato e diretto da Franzutti, è un omaggio alle eterne suggestioni del Romanticismo.

Per info e prevendita biglietti: Balletto del Sud, via Biasco 10, 0832.453556.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.