GIUNTA REGIONALE 10 LUGLIO

0
40

PROVVEDIMENTI PRINCIPALI ALL’ODG

La Giunta regionale ha preso atto e approvato la partecipazione al progetto “Blue Boost”, nell’ambito del programma Adrion (Interreg). Il progetto “BOOSTing the innovation potential of the triple helix of Adriatic-Ionian traditional and emerging BLUE growth sectors clusters through an open source/knowledge sharing and community based approach – Blue Boost” mira a sostenere la “Blue Growth” – “crescita blu” – la strategia a lungo termine per supportare una crescita sostenibile nei settori marino e marittimo e coinvolge sette territori costieri della Macroregione Adriatico-Ionica (contea di Zara in Croazia, Marche, Friuli Venezia Giulia e Puglia, Grecia occidentale e Macedonia Centrale e le zone costiere di Durres, Vlora, Saranda e Shengjin in Albania) caratterizzati dalla presenza di cluster marittimi (maturi o emergenti o anche solo embrionali) con un’elevata eterogeneità delle attività. Il budget complessivo del progetto è di  1.489.422 euro e la parte assegnata alla Regione Puglia ammonta a 204.385 euro che, per effetto della normativa comunitaria e nazionale, sarà interamente finanziato dai fondi FESR/MED (85%) e dal F.R. (15%).

Approvata la nuova versione del Protocollo d’Intesa tra l’Associazione Europea delle Vie Francigene e la Regione Puglia. E’ stata confermata l’adesione al Coordinamento delle cinque Regioni della Via Francigena nel sud (CRVFS) per definire e coordinare le azioni di valorizzazione e promozione del percorso e dei territori interessati anche ai fini dell’ottenimento ed il mantenimento della certificazione di “Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa” alla Via Francigena nel sud, fra le quali assume particolare importanza il “Master Plan della Via Francigena nel sud” quale Studio di Fattibilità strategico del “Master Plan europeo (EMP) della Via Francigena”.

Approvata la partecipazione per il 2018 della Regione alla Fondazione Gianfranco Dioguardi

La Giunta ha approvato una delibera con la quale si sancisce definitivamente l’eliminazione del debito obbligazionario pregresso.

La Regione Puglia ha infatti già aderito negli anni 2015 e 2016 al cosiddetto buyback e portato a conclusione con successo il riacquisto dei titoli obbligazionari regionali (ISIN XS0162062888).

L’operazione di ristrutturazione del debito finanziario della Regione Puglia, considerata nel suo complesso con il riacquisto di 810 milioni di euro di titoli obbligazionari regionali nell’esercizio finanziario 2015 e definitivamente completata con il riacquisto degli ulteriori 60 milioni di euro nel 2016, è stata realizzata con risultati finanziari vantaggiosi, con attestazioni di convenienza economica a beneficio della solidità del bilancio della Regione e con l’eliminazione integrale dei rischi insiti negli strumenti finanziari derivati definitivamente estinti contestualmente al riacquisto del debito obbligazionario bullet.

L’annuncio del 11/01/2017 sulla Borsa di Lussemburgo relativamente alla cancellazione totale dei titoli obbligazionari regionali in data 22 dicembre 2016 ha ufficialmente sancito la fine della circolazione dell’unica emissione obbligazionaria della Regione Puglia codificata con ISIN XS0162062888.

L’effetto della anzidetta cancellazione dell’unica emissione obbligazionaria regionale in circolazione ha comportato l’inefficacia del cosiddetto programma EMTNP (euro medium term note programme) del 14 gennaio 2003 unitamente alla documentazione programmatoria redatta nel 2003 a supporto delle potenziali emissioni di titoli fino al limite massimo di 1 miliardo di euro.

E’ stata così inviata la “termination letter” alla Deutsche Bank London AG, con la delibera odierna con la cessazione  di ogni eventuale obbligazione a carico dell’agente relativamente alle Notes (obbligazioni) codificate con  ISIN XS0162062888 e definitivamente cancellate e al connesso programma EMTNP divenuto inefficace.

Approvate delibere di indirizzo per i progetti delle società “Hammer srl” di Molfetta e “Ram Elettronica” (Andria) nell’ambito dei programmi di aiuto alle imprese gestiti con il supporto di PugliaSviluppo Spa

Approvata la declaratoria al Ministero Politiche Agricole dell’eccezionalità delle nevicate delle gelate nel periodo febbraio/marzo 2018 ma i cui danni si sono palesati a tutto maggio 2018, verificatesi nei territori dei comuni della Regione Puglia secondo lo schema seguente:

PROVINCIA DI TARANTO
CRISPIANO FG MAPPA 111
MONTEMESOLA FG 14 (INTERO) FG MAPPA 17 P.LLE 2,4,5,6,9,10,11,12,15,16,17,18,19,21,72,75,76,77,79,83,98,99,100,

101,103,104,105,107,108,109,110,111,133,135,136,137,139,196,197,

212,213,214,217 e 219

GROTTAGLIE FG 7 (INTERO) FG 6 P.LLE 48,49,52,53,54,57,58,59,60,61,62,63,64,

250,260,846,847,848,850,851 E 909

PROVINCIA DI FOGGIA
CARPINO FG 1,2,3,4,5,6,7,8,9,10,11,12,13,14,15,16,17,18,20,21,22,23,24,25,28,

29,30,31,32,33,34,35,40,41,42 e 43

ISCHITELLA FG MAPPA 11,12,13,14,15,16,21,22,23,37,38,39,40,41,42 e 43
STORNARA INTERO TERRITORIO COMUNALE
STORNARELLA INTERO TERRITORIO COMUNALE
SAN FERDINANDO DI PUGLIA INTERO TERRITORIO COMUNALE
CERIGNOLA FG 101,102,126,127,128,129,130,131,132,135 E dal fg 140 al 449
TRINITAPOLI FG 3, dal 46 al 56, dal 58 al 63,66, dal 70 al 75, dal 79 al 84,

dal 87 al 99

PROVINCIA DI BARI/BAT
CASSANO DELLE MURGE INTERO TERRITORIO COMUNALE
CORATO INTERO TERRITORIO COMUNALE
GRUMO APPULA INTERO TERRITORIO COMUNALE
RUVO DI PUGLIA INTERO TERRITORIO COMUNALE
TERLIZZI INTERO TERRITORIO COMUNALE
TORITTO INTERO TERRITORIO COMUNALE
BINETTO Dal FG 8 al 15
BITETTO FG 31, 32, 33
BITONTO FG 15,21,22,23,32,33,34,35,45,46,47,55,56,57,58,59, dal 66 al 72, dal 77 al 88, dal 94 al 97, dal 100 al 152
GIOVINAZZO Dal FG 21 al 26, dal 29 al 42
MOLFETTA FG 12,13,14,20,21,22,23,24, dal 28 al 53
PALO DEL COLLE FG 22, 31, 32, 33, 34, 35, 36, dal 45 al 51, dal 53 al 73
SANNICANDRO DI BARI Dal FG 27 al 52
ANDRIA INTERO TERRITORIO COMUNALE
CANOSA DI PUGLIA INTERO TERRITORIO COMUNALE
MINERVINO MURGE INTERO TERRITORIO COMUNALE
BARLETTA FG 81,82,83,84
BISCEGLIE FG dal 37 al 68
TRANI FG dal 66 al 111

 

Approvato il progetto esecutivo  di ricerca dell’l’Università degli Studi di Foggia  presentato all’Assessorato alla Salute della Regione Puglia denominato “Studio dei determinanti per un invecchiamento di successo nella popolazione pugliese di anziani in buona salute. Fattori predittivi di buona salute nell’anziano sano”, che si pone l’obiettivo di evidenziare i determinanti genetici, ormonali, metabolici e del microbiota della popolazione pugliese over 65 anni in funzione della successiva definizione di politiche della salute ad hoc per questa fascia di popolazione.

Il progetto, della durata complessiva di 7 anni, prevede che siano reclutate due popolazioni locali, di ambo i sessi, composte rispettivamente da anziani sani (65-70 anni) e da anziani con salute intermedia secondo gli standard stabiliti dalla Società Americana di Cardiologia. In ciascuna popolazione verranno analizzate le caratteristiche genetiche, i parametri clinici, metabolici e ormonali studiandone gli effetti sullo stato di salute dei soggetti coinvolti. Corollario del progetto sarà avere una popolazione di anziani sani che possa costituire un “gruppo di controllo” per altri studi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.