GIORNATE FAI DI PRIMAVERA – 27^ EDIZIONE

0
89

LE INIZIATIVE PROMOSSE DALLA DELEGAZIONE FAI DI LECCE

A LECCE, MAGLIE E NARDO’

Domani, sabato 23 e domenica 24 marzo, le Giornate FAI di Primavera tornano nel Salento grazie all’iniziativa della Delegazione FAI (Fondo Ambiente Italiano) di Lecce, che aprirà le porte di beni artistici e culturali particolari, disseminati nel territorio provinciale.

 Il catalogo completo dei luoghi visitabili e delle iniziative organizzate in occasione della 27^ edizione di questa grande “festa mobile” nazionale sono stati presentati nei giorni scorsi, in una conferenza stampa a Palazzo Adorno, sede della Provincia di Lecce.

Per l’edizione 2019, la delegazione di Lecce del FAI ha elaborato una proposta varia e originale che si snoderà tra le città di Lecce, Maglie e Nardò, lungo un itinerario denominato anche quest’anno  “FAI…da Set”, che comprende l’apertura di beni che hanno fatto da “set” in film o documentari.

Tra i beni che nel fine settimana si potranno scoprire nel Capoluogo salentino, c’è Palazzo dei Celestini, sede storica dell’Ente provinciale. Anche l’Abbazia di Cerrate, bene dato in concessione dalla Provincia di Lecce al FAI, sarà aperto durante le Giornate di Primavera, con il progetto “FAI ponte tra culture”.

Mentre oggi, venerdì 22 marzo, si concluderà il programma di iniziative speciali organizzate con Apulia Film Commission presso il CineLab “Giuseppe Bertolucci” al Cineporto di Lecce, dove il 20 e il 21 marzo, è stata proiettata in due puntate la miniserie, girata a Maglie, del film Cesare Mori, il prefetto di ferro di Gianni Lepre.

Questa sera alle 19.30, si terrà la proiezione di Documentari storici dal 1949 ad oggi sul Salento: “Dove arriva è giorno di festa”. Compiti, finalità e programma dell’Associazione Bande Musicali Italiane (girato a Nardò); “Lecce Monumentale” di Cesare Barlacchi (girato a Lecce); “Lecce città del Barocco” di Claudio Baldini, su gentile concessione della Cineteca Lucana (girato a Lecce); “Il Barocco Leccese” di Carmelo Bene, su gentile concessione di CSC – Cineteca Nazionale (girato a Lecce); “La pietra devota” di Giuliano Capani (girato a Lecce e Provincia).

Giunte ormai alla 27ª edizione, le Giornate FAI di Primavera 2019 vedranno in tutta Italia l’apertura di 1.100 luoghi spesso inaccessibili ed eccezionalmente visitabili in 430 località in tutte le regioni, grazie alla spinta organizzativa dei 325 gruppi di delegati sparsi in tutte le regioni – Delegazioni regionali, provinciali e Gruppi Giovani – e grazie ai 40.000 Apprendisti Ciceroni. Durante la manifestazione, che a partire dal 1993 ha appassionato quasi 11 milioni di visitatori, sarà possibile sostenere la Fondazione con un contributo facoltativo o con l’iscrizione.

Per il quinto anno consecutivo, inoltre,  le Giornate FAI di Primavera chiudono la Settimana dedicata dalla Rai ai beni culturali in collaborazione con il FAI. Dal 18 al 24 marzo, infatti, la Rai racconterà luoghi e storie che testimoniano la varietà, la bellezza e l’unicità del nostro Paese.

Queste in dettaglio le aperture straordinarie e le iniziative in programma sabato 23 e domenica 24 marzo, per la 27^ edizione delle Giornate FAI di Primavera 2019 :

APERTURE A LECCE – FAI….i CELESTINI

Palazzo dei Celestini (Via Umberto I). Sabato 9.30-13.30 e domenica 9.30-13.30/15.30-18.30 (ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura). Visite, anche in inglese, a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo Scientifico “G. Banzi” di Lecce e del Liceo Classico-Musicale “G. Palmieri” di Lecce. Interventi musicali a cura degli studenti del Liceo Classico-Musicale “G. Palmieri”.

FAI SANTA CROCE…VICINA  VICINA

Basilica di Santa Croce. Ingresso esclusivo per gli iscritti FAI. Possibilità di iscriversi in loco. Visita dalle impalcature della facciata completamente restaurata  Sabato e domenica 9.30-13.30 (ultimo ingresso 12.30). Fasce orarie 9.30/10.30/11.30/12.30. Visite a cura di esperti della ditta Nicolì Spa. Obbligatoria la prenotazione http://booking.restaurosantacrocelecce.it/.

APERTURE A MAGLIE

Visite nei luoghi legati al film “Cesare Mori, il prefetto di ferro.”

Liceo Classico Capece (Piazza Aldo Moro. Visite, anche in inglese, a cura degli Aspiranti Ciceroni del Liceo Classico “F. Capece” di Maglie. Domenica 24 marzo, dalle ore 9.30 alle ore 13.30 (ultimo ingresso ore 13).

Palazzo Cezzi (Via dei pellai n.9), ingresso esclusivo per gli iscritti FAI. Possibilità di iscriversi in loco. Sabato 23 marzo, dalle ore 9.30 alle ore 13.30 (ultimo ingresso ore 13). Visite guidate, anche in inglese, a cura degli Aspiranti Ciceroni del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Maglie. Interventi musicali con alunni del Conservatorio Tito Schipa di Lecce.

Palazzo Tamborino, oggi Palazzo Arabesco Aprile (Via Trento e Trieste n. 54).  Domenica 24 marzo, dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 18.30 (ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura). Visite guidate, anche in inglese, con gli Aspiranti Ciceroni del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Maglie.

Villa Zaira (Contrada Fraganite – prolungamento Via Giosuè Carducci). Domenica 24 marzo, dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 18.30 (ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura). Visite guidate, anche in inglese, a cura degli Aspiranti Ciceroni del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Maglie. Interventi musicali con gli alunni del Conservatorio Tito Schipa di Lecce.

INIZIATIVE SPECIALI – Il FAI si dà ….le arie

Domenica 24 marzo, a conclusione delle Giornate FAI di Primavera, a Maglie alle ore 19.30, da Candido 1893, in Piazza Roma, si potranno ascoltare duetti e arie dal repertorio lirico,  in collaborazione con l’Accademia Germogli d’Arte di Salvatore Cordella, con Miriam Cicotti soprano, Paride Cataldo, tenore, e Vincenzo Rana al pianoforte. Seguirà aperitivo offerto da Maglio Eventi. Il concerto è realizzato grazie al sostegno di Almaroma. Per informazioni e per ritiro inviti rivolgersi ai delegati o chiamare al 3200689461.

 APERTURE A NARDO’ a cura del Gruppo FAI di Nardò

Chiesa e Monastero dei Domenicani (oggi Liceo Artistico, bene di proprietà della Provincia di Lecce), Piazza San Domenico n. 2, visite, anche in inglese e francese, a cura di Apprendisti Ciceroni del Liceo Artistico “E. Vanoni” di Nardò. Sabato 23 marzo e domenica 24 marzo, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 19). Domenica 24 marzo, nella mattinata, nel chiostro del Convento ci saranno interventi musicali a cura del Conservatorio Tito Schipa di Lecce. Nella giornata di sabato e nel pomeriggio di domenica gli interventi musicali saranno a cura degli studenti del Liceo Artistico E. Vanoni di Nardò.

Chiesa della Rosa, Piazza La Rosa n.1 Visite anche in inglese, a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo “G. Galilei” di Nardò indirizzo Classico e Scienze Umane. Sabato 23 marzo e domenica 24 marzo, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 19).

Come di consueto, durante le Giornate FAI di Primavera si potranno visitare:

Abbazia di Santa Maria di Cerrate (strada provinciale Squinzano-Casalabate, km 1.900), , bene dato in concessione dalla Provincia di Lecce al FAI. Sabato e domenica, ore 10-18 (ultimo ingresso 17,30). Visite a cura di Apprendisti           Ciceroni Polo Messapia Istituto “Ferraris – De Marco- Valzani ” di San Pietro Vernotico. Visite anche in lingua inglese, francese e spagnolo.

INIZIATIVE SPECIALI

Nell’ambito del progetto nazionale della Fondazione “FAI ponte tra culture”

L’Abbazia di Cerrate, sabato 23 marzo, ore 18, ospita l’incontro “Il monachesimo ortodosso in Terra D’Otranto. L’Abbazia di Cerrate” con la prof.ssa Isabella Oztasciyan Bernardini,

FAI…..Santi Niccolò e Cataldo (all’ interno del cimitero monumentale di Lecce, Viale San Nicola 17), bene promosso dai volontari FAI. Sabato 23 marzo: ore 9.30-12.30/ore 16-18. Visite guidate anche al cimitero monumentale, in italiano ed  inglese, dagli Apprendisti Ciceroni del Liceo Scientifico “C. De Giorgi” di Lecce

La 27ª edizione delle Giornate FAI di Primavera ha ricevuto la Targa del Presidente della Repubblica quale premio di rappresentanza e si svolge in collaborazione con la Commissione Europea e con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile, con il Patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali, di tutte le Regioni e le Province Autonome italiane, di Rai Responsabilità Sociale e con la Media Partnership di Tg1, Rainews24, Rai Tgr e Radio1.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.