Fiera del Bestiame di Frigole

0
468

Replica assessore Silvia Miglietta al consigliere Andrea Guido

Sono stata fino a tarda ora sul posto di svolgimento della Fiera del bestiame di Frigole, insieme al dirigente del settore Ambiente, ai vigili e agli ispettori ambientali. Non abbiamo avuto la fortuna di incontrare il consigliere Guido il quale in un post facebook denuncia violazioni della legge e maltrattamenti di animali che sarebbero avvenuti sotto i nostri occhi. Mi chiedo quindi se, per affermare quanto scrive, si sia basato semplicemente su falsità riferitegli. O se, peggio, scriva in cattiva fede. 
 
Alla Fiera di Frigole non c’erano cavalli azzoppati né uccelli feriti, gli animali erano in salute e, come riferito da tanti commercianti storici della fiera, non si vedeva tanta gente da anni. Tutto si è svolto regolarmente, nel rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti e secondo quanto stabilito dalla precedente giunta con la delibera dell’8 giugno scorso, della quale il consigliere Guido dovrebbe avere contezza. È stata proprio quella delibera, infatti, che non ha consentito alla presente amministrazione di riorganizzare come è dovere l’evento. 
 
Inoltre proprio perché non vi erano i tempi tecnici per modificare opportunamente il contraddittorio “Regolamento comunale per la tutela e il benessere degli animali”, adottato dall’amministrazione comunale nel 2009 ed emendato nel 2013, per quest’anno ci siamo dovuti limitare a vigilare su quanto previsto dalla passata amministrazione, senza poter introdurre nuove e più stringenti regole a beneficio degli animali.
 
Per verificare che la salute degli animali fosse appieno rispettata, fin dalle prime ore della mattina ho seguito il lavoro dei medici veterinari della ASL che hanno controllato tutti gli espositori presenti. Sono stati controllati i registri di carico e scarico, i microchip, le certificazioni per tutte le specie animali, le condizioni degli stessi animali nonché le gabbie che li ospitavano. Non sono state riscontrate irregolarità né amministrative né tecniche: i veterinari hanno riscontrato che gli animali avevano garantite le condizioni di benessere previste dall’art 14 del regolamento comunale. Sempre con l’apporto dei veterinari si è potuta constatare in Fiera l’esclusiva presenza di specie animali per le quali è ammessa la vendita. 
 
Invito il consigliere Guido ad abbandonare uno stucchevole atteggiamento di opposizione preconcetta, peraltro messa in atto su provvedimenti presi da lui stesso appena pochi mesi fa, e lo invito a lavorare con spirito collaborativo per migliorare sul territorio comunale le politiche di tutela degli animali. Anche perché, in effetti, c’è molto da fare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.