EURO 2016

0
236

CALENDARIO 21 GIUGNO RISULTATI

Ucraina                      0     –       1       Polonia – 54’JAKUB BLASZCZYKOWSKI
Irlanda del Nord    0        –     1       Germania –  30’M. GOMEZ 
Croazia                   2         –     1       Spagna
45° NIKOLA KALINIC                                                                 7°ALVARO MORATA
87° IVAN PERISIC
Repubblica Ceca  0          –     2         Turchia  – 10°BURAK YILMAZ

                                                                                                                                 65°OZAN TUFAN

La Germania si è qualificata per gli ottavi di finale di Euro 2016 battendo per 1-0 l’Irlanda del Nord in una partita della terza giornata giocata al Parco dei Principi di Parigi.  Con questo risultato i tedeschi vincono il gruppo C e quindi negli ottavi giocheranno domenica 26 a Lilla contro una delle ripescate (A/B/F).

La Polonia batte l’ Ucraina 1-0 e si qualifica per gli ottavi come seconda: incontrerà la Svizzera sabato 25 a Saint-Etienne. L’Ucraina chiude l’Europeo a zero punti.

Problemi di ordine pubblico a Marsiglia prima del match tra Polonia e Ucraina. Ultrà con i colori delle due nazionali si sono scontrati nel centro storico di Marsiglia, costringendo la polizia a intervenire, e due persone sono state arrestate.

Brevi scontri sono scoppiati anche fuori lo stadio ‘Velodrome’ di Marsiglia con la polizia che è intervenuta per disperdere i tifosi polacchi.

GROUP C Germania 3 2 1 0 3 0 7 Qualificata ottavi
Polonia 3 2 1 0 2 0 7 Qualificata ottavi
Irlanda del Nord 3 1 0 2 2 2 3
Ucraina 3 0 0 3 0 5 0
GROUP D Croazia 3 2 1 0 5 3 7 Qualificata ottavi
Spagna 3 2 0 1 5 2 6 Qualificata ottavi
Turchia 3 1 0 2 2 4 3
Repubblica Ceca 3 0 1 2 2 5 1
22 Giugno 2016. Stade de France
Islanda             Ore       18:00                    Austria
22 Giugno 2016. Parc Olympique Lyonnais
Ungheria          Ore       18:00                    Portogallo
22 Giugno 2016. Stade Pierre-Mauroy
Italia                   Ore      21:00                     Irlanda
22 Giugno 2016. Allianz Riviera
Svezia                  Ore     21:00                      Belgio

Italia Irlanda.

Agli ottavi degli Europei sarà la Spagna la sfidante dell’Italia, che stasera sfida l’Irlanda. In campo oggi anche Svezia-Belgio, Ungheria-Portogallo e Islanda-Austria.

L’Italia oggi affronta la sua terza e ultima partita del girone di Euro 2016. Conte,sento dire che non conta nulla, questa partita, e invece per me conta tantissimo se perdiamo cambiano i giudizi. A casa mia si dice ‘come ti alzano ti riabbassano’. Non dimentichiamo da dove veniamo. Dobbiamo evitare a tutti i costi le brutte figure”.

“Non voglio sentire parlare di riserve e titolari, sono tutti giocatori della nazionale”, dice annunciando di aver cambiato idea, “Dopo averli visti in allenamento, ho considerato che a certi equilibri non possiamo rinunciare, pena figuracce.

Lo ha raccontato bene Buffon: “Siamo partiti con delle premesse, e in base a quelle pensavamo di tornare presto sul suolo patrio…Fortunatamente non e’ stato cosi’, ha pagato aver lavorato tutti in un’unica direzione, aver consolidato un gruppo come fu nel 2006 o nel 2012. Ora abbiamo il privilegio di essere gia’ qualificati: vogliamo sprecarlo?”.  “Sono partite spartiacque, anche per il gruppo.

E cosi’ i cambi papabili sono sei, che diventano otto se a Giaccherini e Pelle’ viene dato un turno di riposo. Ragionamento fin troppo scontato. Per tutti, tranne Conte. Il quale potrebbe decidere di lanciare alla squadra un segnale, e rischiare Bonucci, il suo ‘prolungamento’ in campo.

“Voglio fare l’antipatico, più del solito”, dice Conte per tenere alta la concentrazione ed evitare la cosa piu’ “stupida” possibile. Lui d’altra parte e’ cosi’ concentrato che ha gia’ messo da parte l’appello alla maglia. “Dite che non e’ la partita più adatta per raccogliere il mio appello? Un tifoso l’azzurro lo veste se sente l’orgoglio di farlo, a prescindere dalla partita: e se non lo fa, problemi suoi”. Potrebbero invece essere problemi di Conte le condizioni del campo. L’Uefa ha annunciato che sara’ rizollato dopo la partita di oggi, ieri nel sopralluogo gli azzurri hanno osservato preoccupato le tante zone sabbiose, i ventilatori e le lampade di protezione dell’erba. “E’ un terreno non all’altezza dell’Europeo, peraltro ben organizzato: e’ inutile nasconderlo”. Anche se lo scivolone piu’ doloroso, avverte Conte, non sarebbe quello per l’erba malandata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.