Estate Cavallinese 2016

0
311

Al via l’«Estate Cavallinese 2016», rassegna estiva di teatro, cabaret, musica e cinema

Teatro, cabaret, musica e cinema. Ce n’è davvero per tutti i gusti nel cartellone dell’«Estate Cavallinese 2016», la rassegna di spettacoli che l’Amministrazione Comunale di Cavallino ha messo a segno per far vivere serate di grande divertimento, scegliendo come «teatri» Piazza Castromediano e Casina Vernazza a Cavallino e l’Arena «Capitano Black» del Parco «Adele Savio» (ex Bisanti) a Castromediano. La rassegna, pur essendo pensata e realizzata per quanti non si spostano in località balneari, nelle sue  edizioni ha fatto registrare numerose presenze di turisti provenienti dal capoluogo, attratti dalla qualità degli spettacoli proposti.

Ad aprire la rassegna 2016, è stato venerdì 24 il cabaret del Ciakki Show insieme con gli Scemifreddi in «C’eravamo tanto amati», in Piazza Castromediano. Più di un’ora di risate che si sono susseguite ininterrottamente: lo spettacolo di Piero Ciakky  regala sempre, attraverso un’analisi delle tradizioni locali, uno spaccato della vita di coppia, fraintendimenti equivoci. Così i due momenti: «Stiamu megghiu quannu stiamu pesciu» e «C’eravamo tanto amati». I contrasti tra l’infanzia di un tempo e quelli odierni raccontano di come il benessere e la ricchezza abbiamo mortificato il modo di sentirsi, di come i figli si siano nel tempo trasformati. La civiltà contadina, in cui spicca la madre centrale nella famiglia, lascia il posto ad una donna fragile, attenta a sé, all’avanzare degli anni e a bambini circondati di firme, marche di nomi sempre meno italiani. Una riflessione che sarebbe amara se la comicità non fosse dirompente. La «lingua» ha nello spettacolo una forza a sé e rende viva e continua comunicazione con il pubblico. Ci si ritrova catapultati in uno ieri, che si è vissuto attraverso le figure delle nostre madri ed un oggi «spersonalizzato» che fa apparire spesso ridicola la nostra presunta emancipazione.

La rassegna proseguirà poi con spettacoli teatrali che porteranno sul palcoscenico le compagnie di teatro in vernacolo La teca dell’immaginario, Arcu te Pratu, Unitre, Gli spiritosi, L’Averla, Corte dei Musco e La sacristia. In programma anche «Raccunti» con la compagnia Calandra Teatro e «Papa Galeazzo, vita morte e miracoli» di Giovanni Delle Donne con Massimo Giordano. Ed ancora i concerti del tenore Francesco Spedicato, di Marcello Baldassarre con Chiara Scatolino e Carla De Fabrizio, «Perchè la pizzica fa bene al cuore» con Marilena Martina, «Da grande volevo fare l’artista» con Maurizio Petrelli e Friends, Dance Forever Academy, musica e teatro con «Storie di donne di miti… e di altri amori», scritto e diretto da Alessandra Pizzi e l’ormai tradizionale appuntamento con i giovani cantanti della rassegna «Una voce per Cavallino». Completano il cartellone gli spettacoli di cabaret con Max Barile, Gianluca Ansanelli, Nino Taranto e la proiezione di film, tra i quali «Mi rifaccio il trullo», «Quo vado?» e «Masha e Orso», campioni di incasso al botteghino nella passata edizione. Gli spettacoli, tutti ad ingresso gratuito, avranno inizio alle ore 21, dal 20 agosto alle ore 20.30.

In cartellone «Euforia» con Barbara Foria (1 agosto), «Folli(e) d’amore» con Beppe Convertini (2 agosto), «Tutti pazzi per Shakespeare» (3 agosto) con la Ivano Picciallo Salento Orchestra, «Blues Blood – Omaggio a Billie Holiday» (4 agosto) con Roberta Mattei e Antonella Civilla, «Blues Stories» (5 agosto) di e con Salvatore Della Villa, «Uno, nessuno centomila», con Enrico Lo Verso  (6 agosto) e «Alessandro Haber legge Bukowski» (7 agosto).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.