ESPLODE IL “FENOMENO SALVINI” NEL SALENTO

0
244

Una rappresentanza sempre più nutrita di salviniani continua a moltiplicarsi nel Salento in virtù del censimento  on line attraverso la pagina e il gruppo Facebook “Noi  con Salvini Lecce-Salento” .

Dopo aver presentato il  nuovo partito nell’aula Mappamondo di Montecitorio di Roma  il 19 dicembre scorso, l’europarlamentare sta facendo breccia  anche a Lecce con il sostegno di Mauro Gianni Giordano,  imprenditore nato a Milano, ma residente nel capoluogo  salentino da oltre vent’anni.

Giordano sta promuovendo  la causa di Matteo Salvini sui social network facendo il  pieno di adesioni anche tramite l’ausilio della pagina  Facebook di “Avviamo il Sud”, movimento di cui ne è  presidente e il cui statuto risulta perfettamente in linea  con la Carta dei valori del leader  della Lega.

Con il  coordinamento del senatore Raffaele Volpi per il centro-sud,  l’imprenditore e salentino d’adozione ha sposato la formula  del concedere spazio prioritario a soggetti che non hanno  mai avuto incarichi politici.

Tra i seguaci leccesi del  “fenomeno Salvini” spiccano i nomi di Dario Pezzuto (vice presidente di Avviamo il Sud e braccio destro di  Giordano), Francesco Cazzetta, Stefano Quarta, Antonio  Morello, Luca Calogiuri e Alessandro Maniglia; giovani  imprenditori e liberi professionisti che hanno strizzato  l’occhio all’iniziativa sul territorio salentino promossa da  Giordano.  “Il progett  non mira a conquistare il sud, ma  a prendere sotto braccio il meridione per farlo emergere  e ottenere una rivincita dello spirito nazionalistico – commenta Mauro Gianni Giordano -.

Oggi Salvini è  l’unico leader capace di dare una svolta alla politica  italiana. Il nostro statuto si rifà alla Carta dei Valori e  intendiamo sottoporre l’attenzione anche e soprattutto a  coloro che storcono il naso al ricordo dei cori  antimeridionalisti.  Siamo soddisfatti delle adesioni on line che stanno fioccando quotidianamente sia a Lecce che in provincia”.

La disamina di  Giordano è proseguita invogliando gli italiani, e nella  fattispecie  i salentini, ad abbondonare i tradizionali principi che negli  anni hanno contraddistinto la Lega. “A me non piace sentir  parlare di nord e sud se non per differenze prettamente geografiche,  ma adesso è il momento di condividere questo progetto  politico con tutti gli italiani  senza distinzioni.

Bisogna  abbandonare gli asti e i vecchi rancori perché si tratta di un  progetto assolutamente necessario per rimettere il cittadino  al centro dello Stato”. Tra il 28 febbraio e  il  l’1 marzo prossimi, il movimento politico di Giordano  parteciperà al “Nerone bis”, manifestazione che si terrà a  Roma e che riunirà tutti i salviniani italiani dinanzi a  Matteo Salvini. “Bloccheremo l’Italia – ha concluso Giordano – e  porteremo avanti la nostra campagna con la colla e il  secchio.
Parteciperanno liberi professionisti, artigiani, commercianti,  agricoltori, operai, impiegati e tutti coloro i quali non ce  la  fanno più a sopportare le distorsioni e le pressioni di questo  governo.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.