EMISSIONI ODORIGENE A MANDURIA

0
131

STEA: EMISSIONI ODORIGENE A MANDURIA

“Invece di alzare la voce ogni giorno e dare indicazioni ai cittadini su cosa e come fare per catturare l’attenzione sul caso, la consigliera Franzoso potrebbe fare una cosa più semplice: segnalare la questione delle molestie odorigene a Manduria agli uffici tecnici competenti. Se lo avesse fatto avrebbe avuto risposte su come si sta procedendo “anche” a Manduria e non solo a Monopoli, come invece vuole far credere”. Così l’assessore alla qualità dell’Ambiente Gianni Stea in risposta alle continue e persistenti strumentalizzazioni della questione emissioni odorigene a Manduria.
“E’ difficile che la Regione o l’Arpa o l’Asl – precisa il direttore del Dipartimento Ambiente Barbara Valenzano – possano rispondere alle domande generiche e prive di elementi tecnici a partire dalla localizzazione delle molestie olfattive, che si sono apprese esclusivamente a mezzo stampa. Infatti non risulta pervenuta alcuna istanza da parte dei commissari di governo del territorio o di altri esponenti locali. Cionondimeno, a Manduria sono stati effettuati monitoraggi e attività investigative per risalire alle pressioni antropiche presenti sul territorio, possibile fonte dei disturbi olfattivi, esattamente come avviene in tutti i luoghi da cui partono anche generiche segnalazioni o dove si rende necessario attivare procedure di intervento che prevedono il coinvolgimento della polizia locale”.
Intanto, sul territorio di Manduria e Avetrana, la Regione Puglia sta già effettuando una specifica attività  di controllo del territorio sulle matrici ambientali “suolo”, “rifiuti”e “acque”, a partire dalle fonti di possibile produzione di mercaptani (composti dello zolfo) con il supporto della Vigilanza Ambientale regionale ed utilizzando specifici dati satellitari disponibili.  “Nel caso abbia elementi di merito – conclude l’assessore Stea – invito la consigliera Franzoso e gli altri consiglieri regionali interessati a voler venire presso gli uffici dell’assessorato per risolvere le problematiche dando un apporto concreto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.