DEUTZ, IL TOP DELLO CHAMPAGNE A LECCE DOMENICA 12 GIUGNO ALL’HOTEL TIZIANO

0
352

DEUTZ, IL TOP DELLO CHAMPAGNE A LECCE DOMENICA 12 GIUGNO ALL’HOTEL TIZIANO

Domenica 12 giugno alle 19, presso il Grand Hotel Tiziano di Lecce, Masterclass Champagne Deutz a cura di Alberto Lupetti, curatore della prestigiosa guida “Grandi Champagne” e del sito www.lemiebollicine.it, punto di riferimento degli appassionati di bollicine italiani, e non solo. L’appuntamento nasce dalla sempre più solida collaborazione tra Associazione Italiana Sommelier Lecce, guidata da Amedeo Pasquino, e Lupetti stesso; si tratta di un focus su una maison di altissimo profilo, apprezzatissima dagli appassionati e, al contempo, dal grande pubblico, e con altissima reputazione in Francia, mentre in Italia, a causa di una distribuzione piuttosto travagliata, Deutz non è riuscita finora ad affermarsi come merita. Ma ora le cose sembrano finalmente destinate a cambiare: per questo la serata verterà sulla storia affascinante della maison, sul rilancio a cura della nuova proprietà, capace di coniugare qualità e quantità, e ovviamente sulle cuvée aziendali, da quelle di tradizione alle più prestigiose. Nel dettaglio, la degustazione sarà imperniata sul Brut Classic, il biglietto da visita di Deutz Rosé; Blanc de Blancs 2009 (nonostante sia legata al Pinot Noir, la maison vanta una lunga tradizione in fatto di bianchi); Amour de Deutz 2006 – l’altra cuvée de prestige, anch’essa legata allo Chardonnay; Amour de Deutz Rosé 2006, rara declinazione in rosa dell’Amour; Cuvée William Deutz 2006, storica cuvée de prestige che omaggia il fondatore. E per concludere due autentici gioielli, direttamente dalla vinothèque della maison: Blanc de blancs 1995 e Brut Vintage 1988 in magnum. Il wine-tasting si concluderà con l’abbinamento delle bollicine francesi al salmone selvaggio di qualità superiore UpStream di Parma “raccontato” direttamente da Claudio Cerati (proprietario e ideatore della marinatura e dell’affumicatura eseguita con mix di legni dei boschi del Monte Caio sull’Appennino Parmense), e al pane fatto con farine di grani antichi come il Tritordeum e un mix di semi tutto da scoprire a cura di Andrea Godi, pizzaiolo da due generazioni e patron della pizzeria “400 gradi” di Lecce, che presenterà il nuovo progetto “Pasta madre viva". Per prenotazioni si può contattare Giovanni Bruno (responsabile eventi AIS Lecce) all’indirizzo di posta elettronica avvgiovannibruno1963@gmail.com o all’utenza 347.4847606. Il contributo di partecipazione è di 50 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.