DETENZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI A GALLIPOLI

0
13

FERRAGOSTO: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA E DENUNCIA PER DETENZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI A GALLIPOLI DUE GIOVANI NAPOLETANI ED UN GIOVANE MILANESE

All’alba di ferragosto, intorno alle ore 03.00, presso il Parco Gondar, veniva segnalata alle volanti del Commissariato di Gallipoli un soggetto, – un ragazzo del 1989 originario del napoletano – il quale era stato notato da alcuni avventori con atteggiamenti sospetti. Giunti sul posto, gli operatori sottoponevano a perquisizione il soggetto nel corso della quale rinvenivano, occultate nei pantaloni, nr. 30 involucri in carta da forno, contenente un totale di circa  9 grammi di sostanza stupefacente del tipo MDMA. Addosso al medesimo rinvenivano, altresì, la somma contante di € 25,00.

foto (9)

L’uomo veniva tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e tradotto alla locale Casa Circondariale.

Sempre nei pressi del Parco Gondar, nella giornata di ferragosto, la stessa volante sottoponeva a perquisizione un altro soggetto – di origini napoletane e nato nel 1992 – il quale veniva trovato in possesso di oltre 2 grammi di sostanza stupefacente del tipo MDMA e della somma contante di € 910,00 in banconote di vario taglio. Le volanti del Commissariato di Gallipoli pertanto provvedevano ad accompagnarlo in ufficio per le formalità di rito e per poi denunciato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Nella precedente serata del 14 agosto, la volante del Commissariato di Gallipoli, nei pressi della zona del cimitero sottoponeva a controllo un giovane del 1997 originario del milanese che alla vista della volante aveva assunto atteggiamenti tali da far desumere che volessero eludere il controllo.

L’intuito degli agenti ha infatti portato ad una denuncia per detenzione di sostanza stupefacenti ai fini di spaccio, nello specifico due piccoli involucri in cellophane contenente uno circa 2 grammi di marijuana e l’altro circa 5 grammi di hashish.

La notte del 15 agosto u.s., a Lecce ed a Gallipoli, nell’ambito della campagna nazionale, rivolta al contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcoolica o di alterazione dopo aver assunto sostanze stupefacenti o psicotrope, che rappresenta una delle aree di intervento pubblico sulla quale l’Unione Europea ritiene debba essere concentrata l’attenzione degli Stati membri per ridurre sensibilmente l’incidentalità stradale negli anni a venire, la Sezione Polizia Stradale di Lecce ha intensificato i controlli con l’impiego di un considerevole numero di pattuglie.

Tali dispositivi di controllo sono stati effettuati da operatori della Specialità della Polizia Stradale di Lecce, unitamente a personale sanitario della Polizia di Stato della Questura di Lecce.

L’accertamento dell’eventuale alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcool è avvenuta con precursori ed etilometri in uso alla Polizia Stradale.

L’attività di accertamento delle condizioni psico-fisiche dei conducenti dovuta all’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti è avvenuta utilizzando test qualitativi monouso per la ricerca di tracce di droghe nella saliva dei conducenti. I controlli sono avvenuti a bordo di idoneo automezzo della Polizia di Stato per eseguire con la dovuta riservatezza gli accertamenti clinici analitici con apparecchi portatili, a lettura automatica e con stampa del risultato, su campioni di saliva prelevati, in modo non invasivo, direttamente sulla strada. Naturalmente il prelievo di ogni campione biologico da sottoporre ad analisi nell’apparecchiatura è stato svolto a cura del personale medico-sanitario della Polizia di Stato.

In caso di esito positivo dei test rapidi di screening, ulteriori aliquote di campioni di saliva prelevate, con le garanzie medico-legali richieste dalla vigente normativa, sono stati trasportati presso il Centro Ricerche di Laboratorio e Tossicologia Forense della Polizia di Stato di Roma, dove verranno analizzati con metodiche di secondo livello di elevata precisione ed affidabilità. In caso di esito positivo dell’esame di conferma, la Sezione Polizia Stradale di Lecce procederà alla contestazione dell’illecito di cui all’art. 187 C. d. S., alla trasmissione della patente di guida alla Prefettura competente e al sequestro del veicolo ex art. 224 ter C.d.S. finalizzato alla successiva confisca qualora il trasgressore risultasse anche proprietario del veicolo.

Nel corso del servizio 188 conducenti sono stati sottoposti al test di screening per l’assunzione di alcool con precursori che valutano la presenza di alcool nell’aria espirata; i conducenti positivi al precursore sono stati sottoposti alla prova dell’etilometro.

11 sono stati quindi i conducenti risultati positivi agli accertamenti alcolemici, per 9 si è proceduto al ritiro della patente di guida ai fini della sospensione e per 2 (neopatentati) si è proceduto alla contestazione dell’art.186 bis senza ritiro della patente per tasso alcolemico inferiore a 0,5 g/l ; inoltre 4 degli 11 conducenti risultati positivi all’etilometro sono risultati positivi anche ai test di screening degli stupefacenti (per aver assunto cocaina) che, in caso di conferma della positività attraverso le analisi di verifica di laboratorio, verranno denunciati per guida sotto l’influenza di stupefacenti.

Sono stati decurtati 145 punti; inoltre sono state contestate nr. 13 violazioni al CdS per mancanza di copertura assicurativa, mancata revisione periodica dei veicoli, uso diverso della targa prova, mancato uso delle cinture di sicurezza e mancanza della patente al seguito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here