COMUNALI, FORZA ITALIA INDUGIA. IN STAND BY IL NOME DI GAETANO MESSUTI

0
298

COMUNALI, FORZA ITALIA INDUGIA. IN STAND BY IL NOME DI GAETANO MESSUTI

Doveva uscire il nome del candidato sindaco, ieri, alla riunione dei vertici di Forza Italia. Ma così non è stato.

Il segretario regionale FI Luigi Vitali, presente ieri, aveva sollecitato una decisione. Il nome in pole position era quello del vicesindaco di Lecce Gaetano Messuti, uno dei cinque della rosa indicata dal sindaco uscente Paolo Perrone, poco gradito, però, ad una parte del partito tra cui il coordinatore provinciale Paride Mazzotta, più propenso, invece, a sostenere Erio Congedo.

La notizia però c’è ed è anche abbastanza ghiotta, ovvero che da Roma hanno bloccato tutto, perché ci sono in corso delle “consultazioni” a livello nazionale, si discute del futuro del centrodestra e di alleanze, quindi occorre ancora un po’ di tempo per indicare il candidato sindaco gradito a Forza Italia. E il nome emergerà dai tavoli nazionali. Per il gruppo che fa capo al coordinatore provinciale Paride Mazzotta – che i bene informati sostengono essere piuttosto stanco di essere considerato minoranza nel suo stesso partito – è stata un’autentica vittoria, una specie di atto di forza.

Intanto, anche gli alleati sono alle prese con i loro problemi interni. Perrone e i suoi, ad esempio, devono ancora smaltire le dimissioni di Alessandro Delli Noci da assessore, per quella questione di “fiducia incrinata”. Un fatto che ha sorpreso il sindaco – e probabilmente lo stesso coordinatore provinciale CoR Antonio Gabellone – più di quanto lo stesso primo cittadino non abbia ammesso davanti alle telecamere.

L’amo lanciato all’indirizzo dei movimenti civici della città dal giovane ingegnere, peraltro, è stato già colto positivamente da qualcuno. Trasversalismo puro, destra e sinistra si confondono in nome del “bene comune”, ma tant’è, la tendenza sembra essere questa. Per la verità, qualcuno come Carlo Salvemini dice “no, grazie”, sottolineando storia e vissuto politico di Delli Noci, da sempre uomo di destra. Di certo c’è che l’ormai ex assessore ha spiccato il volo, mettendo in moto un meccanismo che per Perrone e i suoi potrebbe rivelarsi una fastidiosa spina nel fianco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.