Colonia

0
353

Aggressioni di Capodanno.

Ci sono anche 18 rifugiati che hanno presentato domanda d’asilo alla Germania tra gli assalitori della notte di Capodanno a Colonia, dove decine di donne sono state aggredite, derubate e molestate. Lo ha riferito un portavoce del ministero degli Interni tedesco, Tobias Plate, secondo cui in relazione alle violenze sono state fermate e interrogate 31 persone, di cui nove algerini, otto marocchini, cinque iraniani, quattro siriani, due tedeschi, un iracheno, un serbo ed un americano. I n totale, sono 121 le denunce presentate, tra cui due di stupro. Il capo della polizia di Colonia, Wolfgang Albers, finito sotto accusa, si è dimesso dall’incarico. Secondo quanto riferito da fonti politiche locali alla Dpa, Albers è stato costretto alle dimissioni per le pressioni fatte dal ministro degli Interni del Land del Nord Reno-Westfalia, dove si trova Colonia. Il primo gennaio, la polizia della città aveva diffuso una nota nella quale aveva rivendicato che gli eventi della notte di Capodanno si erano svolti “in modo pacifico”.

I fatti della notte di Capodanno hanno infiammato il dibattito sulla politica dell’accoglienza della cancelliera Angela Merkel, già duramente contestata anche da alcuni membri del suo partito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.