“CIVUOLEUNPAESE”, IL CENTRO DI LEVERANO DIVENTA UN CONTENITORE DI MUSICA

0
329

Sulla scia di un passaggio (sempre spiccato e utile) tratto dagli scritti di Cesare Pavese, prende respiro il 28 agosto a Leverano “civuoleunPAESE”, la  festa di musica e cose belle, ideata e curata da due energici ragazzi del luogo (anche se spesso in giro per l’Italia):Caterina Cagnazzo e Alessandro Giustizieri, con il benestare dell’Associazione “Atlantide Città dei Sogni” e una schiera di amici e sostenitori.

A partire dalle 19:30, venerdì 28 agosto, con “civuoleunPAESE”  il centro storico di Leverano si trasformerà in un contenitore di musica, parole e colori. Cinque i palcoscenici musicali sparsi per i vicoli antichi con formazioni tutte da scoprire: Sofia Brunetta, giovane cantante franco salentina con all’attivo il suo primo chiacchieratissimo album da solista, Former, Boxerin Club, vincitori del premio SonicBids all’Arezzo Wave e la bella partecipazione alla Cmj Marathon di New York, Moustache Prawn trio indie rock brindisino con due album in circolo,Matteo E. Basta, giovane cantautore e musicista friulano, giunto alla sua prima uscita discografica dopo numerose collaborazioni con artisti internazionali, e La Chirurgia Etica, fresco progetto musicale salentino che  è esploso, dopo il tour estivo, nel primo E.P., dal titolo “Aut – Aut”.

Ma non solo musica, anche storie e performance esclusive in giro per tutto il paesello: con Michele Fiore, Francesco Zecca e Daniele Dell’Anna un viaggio poetico nell’estate di ieri e di oggi dal titolo “Ci vorrebbe un paese. Pillole d’Estate. Monologo e musica” che durante lo spettacolo saranno accompagnati da esclusivi colpi d’occhio elaborati da Stefano Bergamo, pop e street artist dalle mille creazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.