CITTÀ DI LECCE Settore Traffico e Mobilità

0
89

Istituzione di aree per il parcheggio temporaneo anni 2019-2020

Il Comune di Lecce, con deliberazione di Giunta Comunale n. 283 del 14.05.2019 ha approvato l’atto di indirizzo al Dirigente del Settore Traffico e Mobilità per l’istituzione di aree di parcheggio temporaneo su proprietà privata per il miglioramento dei servizi offerti nelle marine leccesi nei periodi estivi anni 2019-2020.
La realizzazione e gestione degli stessi dovrà essere effettuata direttamente dal richiedente e le modalità di partecipazione sono riportate nei successivi paragrafi.
Con Determinazione Dirigenziale n. 102 del 20/05/2018 è stato approvato il presente avviso pubblico.
1) RIFERIMENTI GENERALI
Tutti i proprietari di aree ricadenti sul litorale del Comune di Lecce, interessati a realizzare parcheggi provvisori, per il periodo decorrente dal 1 giugno 2019 al 30 settembre 2019 e dal 1 giugno 2020 al 30 settembre 2020, possono presentare apposita richiesta di autorizzazione all’Amministrazione Comunale. Tale istanza può essere effettuata anche da società, cooperative, che abbiano la disponibilità dell’area a qualunque titolo.
Le zone in cui si potranno attivare i parcheggi temporanei, in via indicativa e non esaustiva, possono essere quelle di seguito riportate:
– FRIGOLE : Lungomare A. Mori; Via Paolo Revelli, strada Lece-Frigole e Strada Prov.le 133;
– TORRE CHIANCA : lungo Via dei Gigli , Via Tavolara, Via Coronelli, Via Alba Adriatica, Via Marebello, Via dei Geranei, Via del Tiglio, Via Eolo ed in prossimità dei lotti vuoti lungo le arterie stradali perpendicolari alla costa;
– SPIAGGIA BELLA : via Itaca Lido e via Lampedusa , Via Gatteo a Mare e via Jesolo, via Cattolica, via Ortona e via Torvaianica, via Taormina, via Lido Smeraldo e via Taormina, via Porto Empedocle;
– TORRE RINALDA : via Terracina e lungo la SP 133 e 93;
– SAN CATALDO.
2) MODALITA’ E TERMINI DI PARTECIPAZIONE
I soggetti interessati (proprietari delle aree e/o società, cooperative, affidatari) dovranno far pervenire specifica istanza in bollo in busta chiusa con raccomandata A/R al seguente indirizzo: ”
Comune di Lecce – Via Rubichi – 73100 – Lecce “o mediante consegna a mano all’ Ufficio Protocollo Generale del Comune di Lecce – Via Rubichi” o a mezzo di posta certificata alla mail protocollo@pec.comune.lecce.it entro il 30/04/2020.
Il plico di cui innanzi oltre ai dati del soggetto richiedente dovrà riportare la seguente dicitura:
“AREE DA DESTINARE A PARCHEGGIO TEMPORANEO – anni 2019-2020”. L’istanza dovrà essere sottoscritta dal richiedente o dal suo legale rappresentante.
All’istanza, inoltre, dovrà essere allegata la seguente documentazione:
– titolo di proprietà o di disponibilità dell’area;
– eventuali titoli edilizi/paesaggistici già rilasciati per l’area;
– relazione tecnica descrittiva, sottoscritta da tecnico abilitato, contenente tutte le informazioni necessarie per la localizzazione (compresa identificazione catastale e superfici), descrizione dello stato dei luoghi e della sistemazione dell’area (rif. agli interventi consentiti descritti nel
successivo paragrafo);
– elaborato grafico, redatto da tecnico abilitato, in scala adeguata contenente: inquadramento urbanistico eventuale piano quotato, planimetria con indicazione dei posti macchina, delle strade di accesso e di uscita, della viabilità interna, eventuali strutture amovibili con particolari
costruttivi;
– relazione botanico vegetazionale sottoscritta da tecnico abilitato competente in materia da cui si evinca in maniera chiara ed esaustiva la tipologia delle specie vegetali presenti sull’area ed il relativo rapporto di copertura ; completa di documentazione fotografica delle specie presenti;
– documentazione fotografica della zona interessata, corredata da ortofoto ed indicazione dei punti di scatto;
– breve relazione paesaggistica corredata da planimetria stralcio del PPTR;
– dichiarazione resa da tecnico abilitato inerente l’esclusione dall’autorizzazione paesaggistica degli interventi previsti, ai sensi del D.P.R. 31/2017 all. A;
– relazione contenete indicazioni sulla modalità di gestione del parcheggio e sulle tariffe proposte all’utenza;
– autocertificazione sul possesso dei requisiti morali;
– fotocopia del documento di identità in corso di validità;
– iscrizione presso il registro imprese (che dovrà avvenire dopo l’eventuale rilascio del titolo autorizzatorio);
– dichiarazione di essere a conoscenza che, in mancanza dei requisiti richiesti o in violazione degli obblighi di cui al successivo punto 3), si provvederà alla immediata revoca dell’autorizzazione concessa, salvo le più gravi sanzioni previste in caso di dichiarazioni mendaci.
Non verranno prese in considerazione istanze relative ad aree coperte da habitat comunitari e prioritari.
Alla chiusura di ogni stagione estiva (non oltre il mese di ottobre) è necessario presentare documentazione fotografica attestante il ripristino dello stato dei luoghi presente ante intervento,
accompagnato da una dichiarazione attestante che lo stato dei luoghi, alla data del ripristino, è quella riprodotta nelle foto.
Il Comune si riserva di effettuare i sopralluoghi di verifica dell’avvenuto ripristino dello stato dei luoghi.
3) DEFINIZIONE DELL’AUTORIZZAZIONE TEMPORANEA
L’autorizzazione per la realizzazione e gestione dell’attività sarà definita a seguito di provvedimento, previa istruttoria del Settore Pianificazione e Sviluppo del territorio, Traffico e Mobilità, Sviluppo Economico e Attività Produttive, Polizia Municipale.
L’effettivo esercizio avverrà solo e soltanto ad avvenuto rilascio dell’autorizzazione, previa presentazione della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA).
Fino al suo termine, l’attività sarà soggetta al pagamento della tassa comunale sui rifiuti.
Le autorizzazioni saranno rilasciate alle seguenti condizioni:
− dovrà essere dimostrata la proprietà o disponibilità dell’area;
− dovrà essere dimostrata la legittimità delle opere insistenti sull’area;
− la realizzazione e gestione dei parcheggi sarà a cura e spese del proprietario e/o dell’avente titolo;
− l’attività dei parcheggi di cui trattasi avrà durata massima dal 15 giugno al 30 settembre 2018;
− per la sistemazione dell’area, dovranno essere usati materiali facilmente rimovibili e che non alterino permanentemente lo stato dei luoghi;
− non potranno essere realizzati lavori di sbancamento e/o riporto o altro che alterino la naturale morfologia del terreno;
− al termine dell’attività tutti i materiali utilizzati dovranno essere rimossi a cure e spese del richiedente;
− i posti auto dovranno essere possibilmente delimitati e numerati e dovranno avere la seguente dimensione massima : m. 2,50×6,00; l’area dovrà essere dotata di almeno n. 1 estintore a polvere omologato su carrello da Kg 25 ogni 99 posti auto;
− la presenza di una riserva di n. 3 stalli (posti auto) ogni 50 posti auto a disposizione dei cittadini diversamente abili dotati di regolare contrassegno per la sosta;
− l’area in terra battuta o rullata, senza apporto di nuovo materiale o pavimentazione, da adibire a parcheggio dovrà essere bagnata periodicamente, al fine di evitare il sollevamento di polvere;
− l’area deve essere attrezzata con un numero adeguato di contenitori per la raccolta differenziata che dovranno essere svuotati nei contenitori pubblici con spese a proprio carico;
− dovrà essere garantito l’accesso ai mezzi di pubblico soccorso;
− dovranno posizionarsi pannelli (di dimensioni, materiali e colori adeguati) su segnaletica verticale con indicazione del numero di autorizzazione e delle tariffe applicate per i servizi resi;
− l’attività di biglietteria dovrà essere svolta solo ed esclusivamente in gazebo con struttura in ferro di sezione limitata e con copertura in tela o pvc opaco di colore bianco di dimensioni non eccedenti 2,5 x 2,5 mq;
− l’area di parcheggio dovrà essere delimitata esclusivamente da una recinzione in paletti di legno e corda e la via di accesso e/o uscita all’area potrà essere delimitata da una catena;
− non potranno essere realizzati nuovi accessi mediante aperture di muretti di pietra a secco esistenti;
− nell’area di parcheggio è consentito posizionare un bagno chimico, adeguatamente mitigato e posizionato in spazio non visibile dai pubblici accessi e viabilità, in possesso dei requisiti di cui alla circolare ministeriale del 31/10/2007. Il bagno chimico dovrà essere accessibile anche ai
diversamente abili;
− è consentita la realizzazione dell’impianto di illuminazione notturna. L’impianto elettrico di illuminazione dovrà essere realizzato con caratteristiche “leggere” ma a norma di legge, senza prevedere scavi e interramento di cavi;
− il numero massimo di parcheggi insediati in ogni singola area sarà calcolato in funzione della superficie totale del lotto e determinato dal seguente rapporto: 1 parcheggio ogni 25 mq comprensivi dello spazio di manovra;
− i Concessionari dovranno munirsi, ove richiesto dalla legge, di tutte le autorizzazioni rilasciate dagli organismi preposti alla verifica della sicurezza e antincendio e nei luoghi di lavoro;
− i Concessionari dovranno essere in possesso dei requisiti generali e speciali necessari per l’esercizio dell’attività. Sono a carico dei concessionari gli adempimenti di carattere fiscale, tributario e previdenziale;
− le vie di accesso, di uscita e di immissione di persone e di veicoli nella pubblica via dovranno essere compatibili con le prescrizioni dettate dal Codice della Strada;
− i veicoli in sosta non potranno assumere carattere di camping o caravanning, per cui sarà vietato l’utilizzo di stabilizzatori, cunei di livellamento ed altri dispositivi ed apparecchiature che rendono stabile la permanenza dei veicoli e delle persone (colonnine singole per erogazioni e
allacci utenze, scarichi fognari, ecc.);
Qualora si preveda la realizzazione di opere, le stesse dovranno essere oggetto sia delle eventuali autorizzazioni/pareri previsti dal D.Lgs n. 42/2004 e dal PPTR della Regione Puglia e sia di idoneo titolo edilizio. Il Comune si riserva la facoltà di verificare in ogni momento e con qualsiasi richiesta documentale la fondatezza delle dichiarazioni rese nella singola istanza pervenuta. Nel periodo di durata dell’autorizzazione il concessionario consentirà in ogni momento e con qualsiasi tipo di
ispezione da parte degli organi comunali preposti al fine di verificare la congruità dell’utilizzo ed il rispetto degli interventi prescritti nel presente avviso.
In caso di mancanza o violazione dei requisiti e obblighi, si provvederà alla immediata revoca dell’autorizzazione concessa, salvo le più gravi sanzioni previste in caso di dichiarazioni mendaci.
4) CONCESSIONE TEMPORANEE AUTORIZZATE NELL’ANNO 2018
Per consentire il rinnovo per le stagioni estive 2019-2020 (giugno-settembre) delle concessione temporanee autorizzate nell’anno 2018, gli interessati dovranno presentare apposita domanda ai sensi del punto 2) a cui dovrà essere unicamente allegata una dichiarazione asseverata da un tecnico
competente, in cui si attesti il mantenimento delle condizione dello stato dei luoghi e delle strutture come autorizzati nell’anno 2018.
5) CONFERENZA DEI SERVIZI
Le istanze delle aree da adibire a parcheggi temporanei verranno valutate in sede di Conferenza di Servizi prevista dall’art. 14, co. 2 L. 241/90, così come modificato dal D.Lgs. n. 127/2016 tra i Settori Pianificazione e Sviluppo del territorio, Traffico e Mobilità, Sviluppo Economico e Attività
Produttive, Polizia Municipale. Le convocazioni sono effettuate dal Responsabile del procedimento ogni volta si presenti la necessità, anche per una sola istanza.
6) TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I dati che saranno acquisiti da questa Amministrazione in attuazione del presente avviso saranno conservati e trattati in modo conforme a quanto disposto dalle vigenti norme e dai regolamenti.
7) INFORMAZIONI
ll Responsabile del procedimento è il Funzionario del Settore Mobilità e Trasporti Arch. Vincenzo De Lucia i cui riferimenti sono i seguenti: tel. 0832-682227; vincenzo.delucia@comune.lecce.it.
E’ possibile scaricare l’apposita modulistica dal sito ufficiale del Comune di Lecce – Sezione Bandi e Avvisi o rivolgersi direttamente al Settore Mobilità e Trasporti negli orari di apertura al pubblico .
Ai fini della pubblicità, il presente avviso viene affisso all’Albo Pretorio del Comune di Lecce.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.