CITTA’ DI LECCE

0
4

Pubblicato avviso pubblico per SGM per la selezione di tre membri del Cda  e per l’organo amministrativo della Lupiae Servizi

Avviso pubblico per candidarsi al C.d.A. della Sgm.

Sull’Albo pretorio è stato pubblicato l’Avviso pubblico per la nomina dei rappresentanti del Comune di Lecce in seno al Consiglio di amministrazione della S.G.M. Società a Gestione Multipla s.p.a. Come è noto l’elezione del sindaco si ripercuote automaticamente sulle nomine effettuate durante il precedente mandato elettivo, in applicazione della regola del diritto comune che esige che non solo i poteri del rappresentante siano conferiti dal rappresentato ma che persista il rapporto fiduciario fra l’uno e l’altro.

Di conseguenza occorre procedere, secondo gli indirizzi dati dal Consiglio Comunale con provvedimento n.25 del 22 aprile 2004, alla nomina di nuovi tre rappresentanti del Comune di Lecce nel Consiglio di Amministrazione di Sgm spa.

Gli interessati dovranno depositare presso l’Ufficio protocollo generale del Comune di Lecce, entro e non oltre le ore 12 del giorno 4 settembre 2017, proposta di candidatura, indirizzata al Dirigente del Settore Affari Generali ed Istituzionali del Comune di Lecce, autocertificando nei modi e nei termini di legge, a pena di esclusione, dati anagrafici e residenza; possesso dei requisiti richiesti per la elezione alla carica di Consigliere comunale; possesso di una particolare competenza tecnica e/o amministrativa acquisita per studi compiuti o per funzioni disimpegnate presso aziende, pubbliche o private, o per uffici pubblici ricoperti; assenza di rapporto di parentela (ascendenti o discendenti) di coniugio ed affinità fino al terzo grado con il sindaco; assenza di una delle condizioni previste dall’art. 2382 del Codice Civile; di non incorrere in alcune delle cause di inconferibilità ed incompatibilità di cui al D.L. 8 aprile 2013, n. 39.

Alla proposta di candidatura dovrà essere allegato un curriculum vitae et studiorum sottoscritto dalla persona interessata che indichi: il titolo di studio posseduto, l’occupazione, gli eventuali incarichi pubblici o privati, a qualsiasi titolo ricoperti, il possesso di particolari requisiti tecnici e professionali idonei a ricoprire la carica di Consigliere di amministrazione.

Le proposte di nomina possono essere avanzate anche dal Sindaco, dai Consiglieri comunali, dal Rettore dell’Università, dai Presidenti degli Ordini e Collegi professionali, dai rappresentanti delle Associazioni iscritte all’Albo Comunale. In tal caso il proponente non può indicare un numero di nomi superiore a tre.

Ai sensi dell’art.24 dello Statuto della società “S.G.M. Società Gestione Multipla s.p.a.” ai componenti del Consiglio di amministrazione può spettare un compenso che sarà determinato dall’assemblea dei soci, oltre al rimborso delle spese sostenute per ragioni di ufficio. La nomina prevede una durata in carica per tre esercizi e la rieleggibilità, così come stabilito dall’art. 19 del suddetto Statuto.

La scelta dei rappresentanti del Comune di Lecce in seno al C.d.A. della Sgm sarà effettuata dal Sindaco, previa istruttoria da parte dei competenti Uffici comunali, e sarà improntata alla verifica dei requisiti richiesti nel presente avviso tenendo altresì presente i requisiti di onestà, preparazione culturale e capacità ed esperienza professionale.

lupiae-servizi.jpg

Avviso pubblico per candidarsi al ruolo di Amministratore Unico o nel C.dA. della Lupiae Servizi.

E’ stato pubblicato l’Avviso pubblico per la nomina dell’Organo di amministrazione della Lupiae Servizi Spa. Come è noto l’elezione del sindaco si ripercuote automaticamente sulle nomine effettuate durante il precedente mandato elettivo, in applicazione della regola del diritto comune che esige che non solo i poteri del rappresentante siano conferiti dal rappresentato ma che persista il rapporto fiduciario fra l’uno e l’altro.

Di conseguenza occorre procedere, secondo gli indirizzi dati dal Consiglio Comunale con provvedimento n.25 del 22 aprile 2004, alla nomina dei nuovi rappresentanti in seno all’organo amministrativo di Lupie Servizi Spa o dell’amministratore unico della medesima società.

Gli interessati dovranno depositare proposta di candidatura presso l’Ufficio protocollo generale del Comune di Lecce, entro e non oltre le ore 12 del giorno 4 settembre 2017, indirizzata al Dirigente del Settore Affari Generali ed Istituzionali del Comune di Lecce, autocertificando nei modi e nei termini di legge, a pena di esclusione, dati anagrafici e residenza; possesso dei requisiti richiesti per la elezione alla carica di Consigliere comunale; possesso di una particolare competenza tecnica e/o amministrativa acquisita per studi compiuti o per funzioni disimpegnate presso aziende, pubbliche o private, o per uffici pubblici ricoperti; assenza di rapporto di parentela (ascendenti o discendenti) di coniugio ed affinità fino al terzo grado con il sindaco; assenza di una delle condizioni previste dall’art. 2382 del Codice Civile; di non incorrere in alcune delle cause di inconferibilità ed incompatibilità di cui al D.L. 8 aprile 2013, n. 39.

Alla proposta di candidatura dovrà essere allegato un curriculum vitae et studiorum sottoscritto dalla persona interessata che indichi: il titolo di studio posseduto, l’occupazione, gli eventuali incarichi pubblici o privati, a qualsiasi titolo ricoperti, il possesso di particolari requisiti tecnici e professionali idonei a ricoprire la carica.

Le proposte di nomina possono essere avanzata anche dal Sindaco, dai Consiglieri comunali, dal Rettore dell’Università, dai Presidenti degli Ordini e Collegi professionali, dai rappresentanti delle Associazioni iscritte all’Albo Comunale. In tal caso il proponente non può indicare un numero di nomi superiore a quello previsto dall’art. 13 dello Statuto della Lupiae Servizi Spa.

I compensi spettanti all’Amministratore Unico o ai componenti del Consiglio di Amministrazione sono fissati dall’Assemblea della Società a totale capitale pubblico, nei limiti previsti dalle disposizione di legge, con espressa applicazione dell’art.6, comma 6, del D.L. 78/2010, convertito nella Legge 122/2010.

La scelta dell’Amministratore Unico o dei componenti del Cda della Lupiae servizi sarà effettuata dal Sindaco, previa istruttoria da parte dei competenti Uffici comunali, e sarà improntata alla verifica dei requisiti richiesti nel presente avviso tenendo altresì presente i requisiti di onestà, preparazione culturale e capacità ed esperienza professionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here