CITTA’ DI LECCE

0
215

NASCE WIKI, UNA PIATTAFORMA CULTURALE “DEMOCRATICA”

Tutti potranno offrire il proprio contributo per allargare il patrimonio culturale materiale e immateriale del territorio salentino. Il progetto è stato presentato oggi a Palazzo Carafa

E’ stata presentata  a Palazzo Carafa Wiki, la piattaforma culturale integrata sul patrimonio materiale ed immateriale del Sac “Terre di Lupiae”.

Si tratta di un prodotto altamente sperimentale, una piattaforma sullo stile Wikipedia, aperta quindi ai contributi di tutti i cittadini, operatori, visitatori, media, esperti e amministratori.

La piattaforma da una parte permette di tutelare, salvaguardare, accrescere e diffondere ogni elemento identitario del territorio, dall’altra di far circolare tutta l’informazione possibile sulle attività degli attrattori del Sac, quali i musei, le biblioteche, gli ecomusei, i palazzi storici e qualunque altro attrattore, costituendo al contempo un valido strumento di interazione e scambio tra gli attrattori stessi e la comunità, oltre che di conoscenza esperienziale e nuove interpretazioni per visitatori e turisti.

Ogni cittadino si trova dì fronte ad uno spazio, una bacheca, una lavagna, un quadro, che può contribuire facilmente a costruire, riempire, colorare, modellare e rimodellare, fornendo le sue descrizioni, interpretazioni, descrizioni ed usi del patrimonio culturale, non solo creando o modificando nuove schede su beni, eventi, tradizioni, mestieri, ecc., ma anche partecipando alle discussioni che potranno nascere sullo stesso patrimonio ed alle interazioni con altri cittadini ed operatori, così costruendo, caratterizzando e plasmando la propria percezione dell’identità culturale dei luoghi in cui vive.

Wiki sarà on line nel mese di settembre. Ad ogni buon conto dal sito www.sacterredilupiae.it si potrà accedere al link della piattaforma integrata di wiki.

“E’ una leva per la partecipazione – sottolinea il direttore del Sac “Terre di Lupiae”, Antonio Cordellache si compie attraverso un sistema aperto alle novità. Il target non è solo squisitamente culturale ma è orientato anche a costruire nuove forme identitarie secondo moderni e diversi stili di vita”.

Soddisfatto l’assessore al Turismo e Marketing territoriale, Spettacoli ed Eventi, Luigi Coclite; “Abbiamo creato le condizioni affinché chiunque possa entrare in un sistema  culturale diffuso, integrato e partecipato offrendo il proprio significativo contributo. Ed è anche un modo per diminuire il gap tra sistemi culturali e partecipazione effettiva attraverso la fruizione di contenitori e attività culturali”.

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Andrea Tricco, direttore tecnico Clio Spa, Gabriele Conte, direttore generale Clio Spa e il dirigente del settore Cultura del Comune di Lecce, Nicola Elia, responsabile unico del procedimento del Sac.

Il Sac Terre di Lupiae è uno dei Sistemi Ambientali e Culturali della Regione Puglia creato con l’obiettivo di  valorizzare, mettere in  rete e gestire i beni ambientali e 10 Comuni attraverso un sistema integrato di attività laboratoriali. allestimenti, comunicazione e altre azioni sperimentali e innovative di produzione e valorizzazione culturale.

Il partenariato del Sac “’Terre di Lupiae” è composto dalla Provincia di Lecce, dall’Università del Salento, e da 10 comuni: Castri di Lecce, Cavallino, Lecce. Lizzanello, Melendugno, Monteroni, Novoli, San Cesario di Lecce. Squinzano. Vernole. II soggetto capofila è il Comune di Lecce

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.