CITTA’ DI CAVALLINO

0
226

L’Inferno di Dante

Il mistero del mosaico pavimentale di Otranto, tra storia e mito. Al Teatro “Il Ducale” di Cavallino venerdì 18 marzo è di scena «L’Inferno di Dante ed il mosaico di Otranto tra Federico II e Bianca Lancia», performance teatrale in un atto con Pascal Pezzuto, Lara Carrozzo e Marianna Murolo

Venerdì  18 marzo 2016 alle ore 9.3 al teatro “Il Ducale” di Cavallino andrà in scena una novità del regista-attore Pascal Pezzuto, tutta dedicata alla promozione culturale del territorio salentino. «L’Inferno di Dante ed il mosaico di Otranto tra Federico II e Bianca Lancia» è il titolo della performance teatrale in un atto ideata per le scuole da Pezzuto su testi di Dante Alighieri e prodotta da Khàrisma Cineproduzioni, con un inserto poetico di Lara Carrozzo. Si tratta di un’originale performance della durata di circa un’ora e mezza, con cui si fa un parallelismo tra l’Inferno dantesco (canti III e V) e l’odierna vita socio-politica. Lo spettacolo è caratterizzato da un’assoluta novità: la continua analogia tra gli endecasillabi danteschi, recitati da  Pascal Pezzuto, ed alcune immagini proiettate su grande schermo, tratte dal mosaico pavimentale della Cattedrale di Otranto, opera del monaco Pantaleone (1163-1165). La messinscena, introdotta e curata dall’attrice Marianna Murolo, regista della performance, vede come protagonista Pezzuto con l’intervento della poetessa-attrice Lara Carrozzo, autrice ed interprete di un testo poetico dedicato a Federico II e Bianca Lancia (”Io, Bianca”). Il coinvolgimento dell’imperatore e della sua amata nel costrutto scenico è strumentale al fine di riportare le origini della lingua italiana nell’area siculo-calabro-salentina, in epoca federiciana. Scenografia di Gustavo Leo, costumi Accademia Sitam, acconciature Fabio Pignuni, consulenza musicale di Ennio Lecciso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.