CITTA’ DI CASARANO

0
149

Riordino della rete ospedaliera

Con l’approvazione dell’ultimo documento unico di riordino della rete ospedaliera il Presidente Emiliano conferma l’inattendibilità delle promesse che va spargendo sui vari territori.

Dopo la recente approvazione, si ha la certezza che il Presidente, contrariamente a quanti sostengono la sua azione politica, continua ad utilizzare la politica sanitaria per tornaconti politici anche in presenza di dati oggettivi che attestano il fallimento del suo Piano di Riordino concepito nel 2015. Tant’è che l’ospedale Francesco Ferrari di Casarano pur classificato ospedale di base continua a fungere da ospedale di primo livello.

Abbiamo la certezza, e i dati delle prestazioni sanitarie erogate lo confermano, che il Francesco Ferrari di Casarano è Ospedale di Primo livello. Anche per questo motivo il Presidente Emiliano dovrebbe avere l’onestà di dire una volta per tutte e con certezza che non ha alcuna intenzione di riconoscere al Francesco Ferrari e a tutta la popolazione del comprensorio  quello che i dati sanciscono.

Prendiamo atto ancora una volta che la disponibilità manifestata per giungere ad un accordo per un ospedale di primo livello Casarano-Gallipoli, sia stata solo un pretesto per perdere tempo e non giungere ad alcuna conclusione. Da quella disponibilità era scaturita nel settembre 2017 una bozza di accordo da sottoscrivere insieme al Sindaco di Gallipoli, alla stesura della quale avevano partecipato gli uffici Regionali competenti, come richiesto dallo stesso Presidente Emiliano.
Il Sindaco di Casarano Gianni Stefàno ha collaborato alla stesura di quell’accordo, ci sono le prove, e non si è mai tirato indietro dall’impegno di sottoscriverlo.

Ci stupisce che il Presidente Emiliano trovi il tempo per commentare i post su facebook di un pasticciere di Casarano e non trovi il tempo per dialogare con le istituzioni preposte per trattare l’argomento.

Sarà la frenesia della campagna elettorale alle porte, ma, la salute delle persone non può essere trattata in questo modo e a seconda dei momenti elettorali.

Dott. Gianni Stefàno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.