Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese

0
293

La rivolta dei ciclisti “Subito la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese”

Per tutta la mattinata e il pomeriggio i ciclisti e non solo di tutta Italia hanno levato un grido di protesta nei confronti del Governo che, con un emendamento alla legge di stabilità, ha deciso di destinare 94 milioni di euro al finanziamento di ciclovie turistiche con priorità ai progetti VenTo, Verona-Firenze e GRAB che, quindi, escludono il Mezzogiorno dai flussi di cassa.

L’hashtag, lanciato dal portale bikeitalia.it, è stato per diverse ore tra i temi più chiacchierati della giornata su twitter (trend topic) e ha messo in evidenza proprio la mancanza di finanziamenti della Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese, un’opera di 450 km, tutti in discesa, che attraversa Campania, Basilicata e Puglia.

“Un paese funziona solamente se si sviluppa secondo principi di equità e se consente a ogni sua parte di contribuire al benessere di tutti. Negare al Meridione l’accesso ai fondi per il turismo sostenibile significa negargli l’opportunità di sviluppare la propria vocazione”, si legge sul sito bikeitalia.it.

La campagna di oggi arriva dopo la petizione indetta durante l’estate e che ha raccolto 25mila firme per chiedere alla Regione Puglia il completamento della Ciclovia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.