Centinaia di “Puliziotti” ripuliscono 18 aree – un successone il Salento Ecoday

0
116

Centinaia di “puliziotti” ripuliscono 18 aree diverse nel Salento Ecoday, da Otranto a Taranto

Un fine settimana in cui centinaia di volontari appartenenti a decine di associazioni con sacchi, guantoni e rastrelli hanno ripulito spiagge, strade, campagne e fondali promosso dagli “ECOisti” in collaborazione con l’iniziativa “Sporchiamoci le mani”

   taranto.jpg

Quest’ultimo fine settimana, sabato 18 e domenica 19 maggio, ha avuto luogo il Salento Ecoday, una massiccia e partecipata raccolta di rifiuti e pulizia in 18 aree diverse del territorio salentino, da Taranto ad Otranto passando da Carmiano, Novoli, Surbo, Lizzano, Lecce, Porto Cesareo, Maglie, Trepuzzi, San Cataldo, Taviano e Poggiardo. Parliamo di campagne, margini di strade, periferie, pinete, coste, spiagge e persino fondali marini..

Il Salento Ecoday è una vera e propria “chiamata agli scoponi” in cui si cerca di sensibilizzare tutta la popolazione a diventare “puliziotti” (come la mascotte Piumino, il poliziotto salentino) e ad attivarsi nella raccolta di rifiuti in una parte del territorio, liberamente e in totale autonomia.

Tutti gli interventi sono stati inseriti sul sito www.ecoisti.it con la pubblicazione delle persone e delle associazioni di volontari, del comune e della zona scelta per la pulizia e di tre foto emblematiche che fotografano e testimoniano il “prima”, il “durante” ed il “dopo”.

Interventi effettuati:

  • A Taranto i volontari di Retake Taranto hanno ripulito il lungomare;
  • A Carmiano la redazione di ViviCittàNews.it ha operato in Contrada Mascarini;
  • Il gruppo Lizzano Refloret ha ripulito la spiaggia in Marina di Lizzano;
  • A Porto Cesareo sono stati ripuliti i fondali e le spiagge da Legambiente del luogo insieme a tante associazioni;
  • Nelle campagne tra Novoli e Trepuzzi si è impegnata l’associazione sportiva Salento E-Cycling;
  • Lido Torretta di Taranto è stato ripulito dai volontari di Plasticaqquà e WonderFull;
  • A Maglie, Otranto, Poggiardo, Taviano (Mancaversa) e Trepuzzi si sono impegnati nella pulizia tutti i volontari dell’operazione “Sporchiamoci le mani” di Quotidiano di Pugllia e Legambiente Puglia;
  • Mentre i promotori del “Salento Ecoday”, i giovanissimi ECOisti del “Galilei-Costa-Scarambone” di Lecce nei due giorni hanno ripulito nei pressi del centro commerciale di Surbo, sulla strada Lecce-Surbo, in via Scotellaro a Lecce, alla periferia nord di Surbo e un tratto di strada a San Cataldo.

Il Salento Ecoday è promosso dagli “ECOisti”, studenti della classe 2°A dell’Istituto “Galilei-Costa-Scarambone” di Lecce, in collaborazione con Quotidiano di Puglia e Legambiente Puglia e, per i giorni 18 e 19 maggio, si è fusa nella già pienamente operativa azione “Sporchiamoci le mani”, che da oltre due mesi vede tanti comuni e volontari del Salento coinvolti in operazioni di pulizia.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMUTO MUSICALE
Prossimo articoloLo splendore del Raja Yoga

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.