Carl Cox e Joseph Capriati a Gallipoli per un evento all’insegna della techno mondiale

0
685

Carl Cox e Joseph Capriati a Gallipoli per un evento all’insegna della techno mondiale

Ogni tanto capita che gli dei dell’olimpo si incontrano di nuovo. Magari in occasioni speciali, come quella di domenica prossima24 luglio, alle Cave di Gallipoli, quando i 2 mostri sacri della techno mondiale che rispondono ai nomi di Carl Cox e Joseph Capriati divideranno la console di un’evento de Il Grido Festival che segna una pagina importante della storia del clubbing pugliese e che proclama Gallipoli come capitale italiana estiva della techno.
Il primo è uno dei pionieri della musica dance mondiale. Classe 1962, originario di Barbados, formatosi musicalmente a Brighton negli anni dell’esplosione dell’acid house.
Carl Cox, il mago dei tre piatti (soprannome che la dice lunga sulle sue abilità alla console) è oggi dj, produttore, proprietario di due etichette, antesignano e re indiscusso del panorama techno del mondo intero.
L’altro, invece, è l’attuale enfant prodige.
Acclamato dalle riviste internazionali di settore che l’hanno piazzato al numero uno in una recente classifica dei dj più famosi (sorpassando nomi ben più austeri e consolidati), a soli 28 anni Joseph Capriati, originario di Caserta, ha già suonato nei più importanti club e festival mondiali, ascendendo in brevissimo tempo a una fama che, giovanissimo, l’ha già eletto tra i mostri sacri della nuova scena techno.
Due nomi che gli appassionati del genere non vorranno perdere, per la prima volta insieme nel Salento per uno degli eventi più attesi dell’estate e che ha già fatto parlare di sé mezza Italia a giudicare dalle prenotazioni arrivate già da diverse settimane alle infoline telefoniche e web di Musica e Parole. Un super party che annuncia l’inizio vero e proprio della parte più hot della stagione dei grandi club gallipolini, decretando, anche per quest’anno, il primato della città bella su tutto il resto della penisola italiana.
Le Cave, perfetta sintesi tra musica, spettacolo, avanguardia e tecnologica, sono a Gallipoli, in contrada Li Monaci, e rappresentano uno dei più grandi club del sud Italia, il suo nome e la sua fama sono dovuti alla sua particolare collocazione in una vecchia cava dismessa a due passi dalla Baia Verde.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.