CARABINIERI OPERAZIONI SALENTO

0
71
Angelo Carconi / LaPresse 04-03-2011 Roma, Italia Cronaca Una ragazza denuncia uno stupro da parte di quattro carabinieri dopo essere stata arrestata nella caserma quadraro

OPERAZIONI SALENTO 13 GENNAIO 2020

IN CASTRI’ DI LECCE (LE), STAZIONE CC CALIMERA E PERSONALE ARTIFICIERI NUCLEO INVESTIGATIVO LECCE, TRAEVA ARRESTO:

  • DI DONFRANCESCO LUIGI, CL. 1955;

IL PREDETTO, PRIVO DI AUTORIZZAZIONI DI P.S., MANEGGIANDO IN CASA POLVERE PIRICA ILLEGALMENTE ACQUISITA, SCOPO FABBRICARE ILLEGALMENTE ARTIFIZI PIROTECNICI, PROVOCAVA ESPLOSIONE ACCIDENTALE CHE DETERMINAVA CROLLO SOLAIO PROPRIA ABITAZIONE, COMPROMETTENDONE GRAVEMENTE STABILITA’ DUE ABITAZIONI ADIACENTI, LESIONANDO ARREDI ESTERNI ABITAZIONE LATO OPPOSTO STRADA AL CIVICO 110, E DUE AUTOVETTURE PARCHEGGIATE IN STRADA. L’EVENTO DETERMINAVA TRASFERIMENTO DEI NUCLEI FAMILIARI DELLE ABITAZIONI ADIACENTI (UNA DONNA ANZIANA E UNA COPPIA DI CONIUGI). IMMOBILE SEQUESTRATO IN ATTESA VERIFICHE STRUTTURALI A CURA UFFICIO TECNICO COMUNALE. STRADA SOTTOPOSTA A LIMITAZIONE TRAFFICO SU SOLA CARREGGIATA OPPOSTA AL CROLLO.

DI DONFRANCESCO RIPORTAVA FERITE GUARIBILI IN GG 10 S.C.

NESSUN ALTRO FERITO. A SEGUITO SOPRALLUOGO ABITAZIONE VENIVANO RINVENUTI E  SEQUESTRATI 7 KG DI POLVERE PIRICA, 5 BARATTOLI CONTENTI CIRCA 200 INNESCHI PER CARTUCCE DA FUCILE DA CACCIA, 21 CARTUCCE CAL. 20, 25 METRI DI ARTIFIZI PIROTECNICI PRIVI DI RIFERIMENTI PRODUTTIVI, VEROSIMILMENTE CONFEZIONATI IN MODO ARTIGIANALE, ILLEGALMENTE DETENUTI. L’ARRESTATO, ESPLETATE LE FORMALITA’ E’ STATO TRADOTTO NEL CARCERE DI LECCE.

IN MARTANO (LE), MILITARI LOCALE ARMA, CONCLUSIONE INDAGINI SEGUITO DENUNCIA/QUERELA SPORTA DA UN UOMO DEFERIVANO IN STATO DI LIBERTA’ PER REATI ASCRITTI DUE PERSONE UN UOMO E UNA DONNA, IN PARTICOLARE, SI  ACCERTAVA CHE I PREDETTI, DOPO AVER POSTO IN VENDITA ALCUNI PAPPAGALLI, MEDIANTE ARTIFICI E RAGGIRI SI FACEVANO ACCREDITARE DAL DENUNCIANTE, SU CARTA POSTEPAY, LA SOMMA DI € 400.00, SENZA CONSEGNARE GLI ANIMALI.

IN LECCE, VIALE MARCHE PERSONALE NOR – SEZ. RADIOMOBILE, CORSO PERLUSTRAZIONE, TRAEVA ARRESTO FLAGRANZA:

  • HBROUK OSAMA, 2000, DI ORIGINI MAROCCHINE.

IL PREDETTO, ALL’INTERNO NEGOZIO “ALIMENTARI ESTERI ED ITALIANI” SITUATO IN LECCE, ASPORTAVA BOTTIGLIA DI ALCOLICI VENENDO SORPRESO DA PROPRIETARIO. QUEL CONTESTO, DOPO AVER DANNEGGIATO MATERIALI E MERCE ALL’INTERNO DEL LOCALE, UTILIZZANDO UNA BOTTIGLIA ROTTA, MINACCIAVA TITOLARE RICHIEDENDO IMPRECISATA SOMMA DI DENARO E COLPIVA AL VOLTO CON UNA TESTATA UN DIPENDENTE DEL NEGOZIO.

NEL CORSO DELL’INTERVENTO, HBROUK ATTUAVA RESISTENZA NEI CONFRONTI DEI MILITARI INTERVENUTI. ARRESTATO, ESPLETATE LE FORMALITÀ, VENIVA TRADOTTO CARCERE LECCE.

POGGIARDO (Lecce) – Nascondeva in casa oltre 6 grammi di eroina, materiale per il confezionamento ed una pistola cal. 7,62 con matricola abrasa scattano le manette per un 35enne di Poggiardo.I militari della Stazione di Poggiardo hanno tratto in arresto in flagranza di reato MAGGIO FRANCESCO, 35enne. I militari, nel corso di una verifica, hanno proceduto al fermo dell’uomo, già noto quale persona dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti, mentre lo stesso in bicicletta era appena giunto a casa. Insospettiti dal comportamento tenuto durante il preliminare controllo, i Carabinieri hanno esteso la perquisizione presso l’abitazione Del  Maggio  e qui hanno trovato: involucro in cellophane contente grammi 6,10 sostanza stupefacente, verosimilmente eroina; nr.2 bilancini elettronici funzionanti e ritagli di cellophane  quale materiali atti al confezionamento; nr. 81 pastiglie di suboxone (metadone in pastiglie); una pistola cal. 22 marca beretta con matricola abrasa con relativo caricatore; nr. 2 proiettili inesplosi cal.7,65×25 per pistola; nr.3 artifizi esplosivi artigianali da grammi 23 ciascuno. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di “Borgo San Nicola” a Lecce a disposizione dall’Autorità Giudiziaria.

STAZIONE CC CAVALLINO (LE) ESEGUIVA ORDINE AMMISSIONE DETENZIONE DOMICILIARE TRIBUNALE SORVEGLIANZA LECCE:

  • VECCHIO SALVATORE, CL. 76,

DOVENDO LO STESSO ESPIARE RESIDUO PENA ANNI 4 E MESI 6 DI RECLUSIONE, PER FURTO AGGRAVATO E RAPINA A MANO ARMATA COMMESSI ARCO TEMPORALE GEN – FEB 2018. ARRESTATO, ESPLETATE FORMALITÀ, COLLOCATO PROPRIA ABITAZIONE IN DETENZIONE DOMICILIARE.

IN MELISSANO (LE), CARABINIERI LOCALE STAZIONE HANNO ARRESTATO SU ORDINE DI “ESECUZIONE PER LA CARCERAZIONE” DALLA  PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO LA CORTE D’APPELLO DI LECCE – UFFICIO ESECUZIONI PENALI,

  • ROSSETTI VINCENZO, CL. 72;

POICHÉ RITENUTO RESPONSABILE DEI REATI DI RAPINA COMMESSA A LECCE NELL’ANNO 2009, PER IL QUALE È STATO CONDANNATO ALLA PENA DEFINITIVA DI ANNI 3 DI RECLUSIONE. ARRESTATO, ESPLETATE LE FORMALITÀ DI RITO, SARÀ TRADOTTO  PRESSO LA CASA CIRCONDARIALE “BORGO SAN NICOLA” DI LECCE, COSÌ COME DISPOSTO DALL’A.G.

IN CORSANO (LE), MILITARI LOCALE STAZIONE CARABINIERI, IN ESECUZIONE ORDINANZA EMESSA DA TRIBUNALE ORDINARIO LECCE, TRAEVANO IN ARRESTO

  • FERRARO MICHELE, CL. 1980;

GIA’ SOTTOPOSTO REGIME ARRESTI DOMICILIARI. PROVVEDIMENTO A.G. SCATURIVA DA MONITORAGGIO E SEGUENTI SEGNALAZIONI A CURA MILITARI OPERANTI E MILITARI DIPENDENTE NORM-ALIQUOTA RADIOMOBILE CIRCA REITERATE VIOLAZIONI DELLE PRESCRIZIONI IMPOSTE. ARRESTATO VENIVA ASSOCIATO CASA CIRCONDARIALE LECCE.

IN LECCE, STAZIONE CC LECCE SANTA ROSA, COADIUVATA DA NORM – SEZ. RMB E NUCLEO CINOFILI CC MODUGNO (BA) CON CANE “IAX”, TERMINE PREDISPOSTO SERVIZIO CONTROLLO PRESSO ISTITUTO SCOLASTICO SUPERIORE, SEGNALAVANO PREFETTURA LECCE QUALI ASSUNTORI DUE STUDENTI MAGGIORENNI NEL CORSO DEL SERVIZIO VENIVANO RINVENUTI ABBANDONATI LUNGO CORRIDOI COMPLESSIVI GR. 6 DI “MARIJUANA

 IN MATINO (LE), CARABINIERI DIPENDENTE N.O.R. – SEZIONE OPERATIVA HANNO ARRESTATO NELLA FLAGRANZA DEL REATO IN TITOLO

  • BARONE CRISTIAN, CL. 84;,

POICHÉ SORPRESO A DETENERE SULLA SUA PERSONA:

  • 4 INVOLUCRI CONTENENTE COMPLESSIVAMENTE GR. 9,03 DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “COCAINA”;
  • 1 INVOLUCRO CONTENENTE GR.0,72 DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “EROINA”;
  • 1 BILANCINO DI PRECISIONE.

SUCCESSIVA PERQUISIZIONE DOMICILIARE ESEGUITA UNITAMENTE A PERSONALE DIPENDENTE N.O.R. – SEZIONE RADIOMOBILE HA CONSENTITO DI RINVENIRE:

  • 1 INVOLUCRO CONTENENTE GR. 0,7 DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “HASHISH”;
  • 2 BILANCINI DI PRECISIONE;
  • VARIO MATERIALE PER CONFEZIONAMENTO.

MATERIALE SOTTOPOSTO A SEQUESTRO, ARRESTATO, ESPLETATE LE FORMALITÀ DI RITO, SARÀ TRADOTTO PRESSO LA PROPRIA ABITAZIONE DI RESIDENZA IN REGIME DI ARRESTI DOMICILIARI.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.