CARABINIERI OPERAZIONI SALENTO

0
62

CARABINIERI OPERAZIONI SALENTO 13 Aprile 2019

OPERAZIONE “LAUNDRY WALL”

 CANNOLE (LE): I CARABINIERI DELLA COMPAGNIA DI LECCE ARRESTANO 3 RAPINATORI IN FLAGRANZA PRESSO L’UFFICIO POSTALE.

NELLA MATTINATA DEL 13, NELL’AMBITO DI UN SERVIZIO DI POLIZIA GIUDIZIARIA, I CARABINIERI DELLA SEZIONE OPERATIVA E DELLA SEZIONE RADIOMOBILE DEL NORM DELLA COMPAGNIA DI LECCE, SUPPORTATI DALLA STAZIONE CC DI BAGNOLO DEL SALENTO, HANNO TRATTO IN ARRESTO IN FLAGRANZA 3 RAPINATORI, MENTRE STAVANO PER COMPIERE UNA RAPINA PRESSO L’UFFICIO POSTALE NEL CENTRO DEL PAESE.

SONO STATI TRATTI IN ARRESTO:

NICOLI’ GIUSEPPE ROBERTO CLASSE 1958 PREGIUDICATO;

SCURA ROBERTO. CLASSE 1966 PREGIUDICATO;

QUINTINO SALVATORE CLASSE 1962 PREGIUDICATO;

I QUALI AVEVANO PRATICATO UN FORO NEL MURO PERIMETRALE DELL’UFFICIO POSTALE CHE CONSENTIVA DI ACCEDERE AGLI UFFICI E STAVANO ATTENDENDO L’ARRIVO DEL DIRETTORE DELL’UFFICIO PER PERPETRARE LA RAPINA.

SCATTATE ALL’ALBA LE MANETTE AI POLSI DI VITALE POMPEO E VITALE TEODORO A SEGUITO DI UNA VASTA OPERAZIONE DEI CARABINIERI DELLA COMPAGNIA DI LECCE.

 DA DIVERSO TEMPO I CARABINIERI DELLA COMPAGNIA DI LECCE TENEVANO SOTTO ATTENTA OSSERVAZIONE QUELLA CHE SEMBRAVA ESSERE UNA FIORENTE ATTIVITÀ DI SPACCIO CHE SI TENEVA QUOTIDIANAMENTE NELLE VICINANZE DELLE MASSERIE DENOMINATE “LI MANZI” NEL TERRITORIO COMPRESO TRA LECCE E SURBO.

LE STAZIONI CC DI SURBO E SANTA ROSA AVEVA INFATTI RISCONTRATO UN NOTEVOLE “MOVIMENTO” DI SOGGETTI CHE, SOLO PER UN BREVISSIMO LASSO DI TEMPO, SI RECAVANO IN QUELL’AREA DECISAMENTE ISOLATA E DIFFICILMENTE CONTROLLABILE, VEROSIMILMENTE SOLO PER ACQUISTARE SOSTANZA STUPEFACENTE E ALLONTANARSI RAPIDAMENTE.

ALLE PRIME LUCI DELL’ALBA DEL 12.04.2019, DANDO ESECUZIONE AD UN DECRETO DI PERQUISIZIONE EMANATO DALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI LECCE NELLA PERSONA DEL SOST. PROC. DELLA REPUBBLICA DOTT.SSA PAOLA GUGLIELMI, I CARABINIERI DELLA STAZIONE DI SURBO, DELLA STAZIONE DI LECCE S.ROSA COADIUVATI DALLA STAZIONE DI MONTERONI, DELLA SEZ. OPERATIVA E DELLA SEZ. RADIOMOBILE DELLA COMPAGNIA DI LECCE E DAL NUCLEO INVESTIGATIVO DEL COMANDO PROVINCIALE, HANNO DATO IL VIA AD UNA COMPLESSA ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA.

L’ATTIVITÀ, COORDINATA DALLA COMPAGNIA CC DI LECCE, È STATA SVOLTA ANCHE CON IL PREZIOSO AUSILIO DEL NUCLEO CC CINOFILI DI MODUGNO E DEL NEO ISTITUITO SQUADRONE ELIPORTATO CACCIATORI PUGLIA, COMPONENTE DELL’ARMA DEI CARABINIERI SPECIALIZZATA IN INTERVENTI OPERATIVI IN AREE PARTICOLARMENTE IMPERVIE, CHE HA GARANTITO LA POSITIVA RIUSCITA DELL’OPERAZIONE.

LE IPOTESI INVESTIGATIVE SONO STATE AMPIAMENTE RISCONTRATE. AL TERMINE DELLE PERQUISIZIONI SONO STATI TRATTI IN ARRESTO

  • VITALE POMPEO CL. 80;

  • VITALE TEODORO 99;

ENTRAMBI GRAVATI DA PREGIUDIZI, TROVATI IN POSSESSO DI UN COSPICUO QUANTITATIVO DI SOSTANZE STUPEFACENTI NONCHÉ MATERIALE PER IL CONFEZIONAMENTO DELLE DOSI, DESTINATE ALLA VENDITA. PRESSO L’ABITAZIONE DI VITALE POMPEO SONO STATI TROVATI COMPLESSIVAMENTE CIRCA 80 GR DI COCAINA E 190 GR HASHISH, MENTRE PRESSO L’ABITAZIONE DI VITALE TEODORO SONO STATI TROVATI CIRCA 17 GR DI COCAINA E 12 GR DI MARIJUANA.

A CASA DI VITALE POMPEO È STATA RISCONTRATA LA PRESENZA DI UN IMPONENTE SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA, CON DECINE DI TELECAMERE COLLOCATE SU TUTTO IL PERIMETRO DELLA PROPRIETÀ, CHE POTEVANO ESSERE VISIONATE DA QUASI TUTTI GLI AMBIENTI DELL’ABITAZIONE, COMPRESA LA CAMERA DA LETTO, NONCHÉ DALLE ABITAZIONI LIMITROFE IN USO AI PARENTI.

DURANTE LE FASI DELL’ACCESSO UNO DEGLI ARRESTATI HA TENTATO DI DISFARSI DI PARTE DELLA SOSTANZA STUPEFACENTE GETTANDOLA NEL WC, TUTTAVIA I MILITARI, INTERROMPENDO IL FLUSSO DEGLI SCARICHI IDRICI HANNO RECUPERATO LA DROGA.

DURANTE IL CONTROLLO, IN UN’AREA CAMPESTRE PIÙ LONTANA DALLE DUE MASSERIE OGGETTO DI PERQUISIZIONE, I MILITARI HANNO INDIVIDUATO UN POZZO DISMESSO, CHE CONSENTE DI ACCEDERE AD UNA GROTTA SOTTERRANEA POSTA A DUE METRI DI PROFONDITÀ, ALL’INTERNO DELLA QUALE È STATA TROVATA ANCHE UNA PISTOLA CAL.22 CON RELATIVO MUNIZIONAMENTO, 2 KG DI MARIJUANA E 55 GR. DI COCAINA SUI QUALI SONO IN CORSO ULTERIORI ACCERTAMENTI.

VITALE POMPEO E VITALE TEODORO, AL TERMINE DELLE ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA, SONO STATI TRADOTTI DAGLI PRESSO LA CASA CIRCONDARIALE DI BORGO SANNICOLA.

13 APR 2019, ORE 15:00, RACALE (LE), CARABINIERI DEL NUCLEO INVESTIGATIVO DEL REPARTO OPERATIVO DEL COMANDO PROVINCIALE DI LECCE, COADIUVATO DA UNITÀ DEL NUCLEO CINOFILI CC DI MODUGNO (BARI), NEL CORSO DI MIRATO SERVIZIO DI P.G. FINALIZZATO ALLA PREVENZIONE E AL CONTRASTO DEGLI ILLECITI IN MATERIA DI SOSTANZE STUPEFACENTI E ARMI, TRAEVA IN ARRESTO NELLA FLAGRANZA DEI REATI, (DETENZIONE ABUSIVA ARMA COMUNE DA SPARO), (RICETTAZIONE); (DETENZIONE FINI DI SPACCIO SOSTANZE STUPEFACENTI) :

 DE LEONE VANESSA, NATA A UELZEN  (GERMANIA) CL. 1996, RESIDENTE IN RACALE (LE), INCENSURATA.

OPERANTI, A SEGUITO DI PERQUISIZIONE DOMICILIARE IN ABITAZIONE, OVE LA SUDDETTA DIMORA UNITAMENTE A V.V.P., NATO A CASARANO (LE) CL. 1995, RINVENIVANO, SUL RETRO DELLA STESSA, UNA BUSTA SOTTOVUOTO IN CELLOPHANE TRASPARENTE, CONTENETE GR.400 (QUATTROCENTO) DI SOSTANZA STUPEFACENTE DEL TIPO MARIJUANA, CHE LA PREDETTA, PRIMA DI DARE ACCESSO AI MILITARI, GETTAVA NELLE PERTINENZE DEL VICINATO.

SUCCESSIVAMENTE, ALL’INTERNO DI UNA CASSAFORTE A MURO INSTALLATA NELLA CABINA ARMADIO DELLA CAMERA DA LETTO, SI RINVENIVANO:

UNA PISTOLA SEMIAUTOMATICA MARCA BERETTA CAL.7,65, CON SERBATOIO CONTENENTE N°6 MUNIZIONI DI RELATIVO CALIBRO, RISULTATA OGGETTO DI FURTO PERPETRATO NEL MARZO DEL 2018 IN PROVINCIA DI LECCE(LE).

UNA SCATOLA METALLICA CONTENENTE N°5 MUNIZIONI DEL CALIBRO ANZIDETTO.

ANALOGHE OPERAZIONI VENIVANO ESTESE PRESSO UN ALTRO DOMICILIO SEMPRE IN RACALE, OVE IN UN RIPOSTIGLIO VENIVANO RINVENUTI N°24 ARTIFIZI PIROTECNICI NON CLASSIFICATI, DI NATURA ARTIGIANALE.

V. P. CL.1995 VENIVA DEFERITO IN STATO DI LIBERTÀ PER IL REATO

( DETENZIONE DI PRODOTTI ESPLODENTI NON CLASSIFICATI)

MENTRE L’ARRESTATA, ULTIMATE LE FORMALITÀ RITO, VENIVA SOTTOPOSTA AGLI ARRESTI DOMICILIARI PRESSO LA PROPRIA ABITAZIONE A DISPOSIZIONE A.G. INFORMATA DA DIPENDENTE NUCLEO INVESTIGATIVO CHE PROCEDE.

SANNICOLA (LE), MILITARI LOCALE N.O.R. – ALIQUOTA RADIOMOBILE COMPAGNIA DI GALLIPOLI, CORSO SERVIZIO CONTROLLO CIRCOLAZIONE STRADALE, ARRESTAVANO FLAGRANZA REATO(DETENZIONE FINI SPACCIO SOSTANZA STUPEFACENTE)

TOMA FABIO, NATO GALATINA (LE) CL. 1974, RESIDENTE TUGLIE (LE).

A SEGUITO PERQUISIZIONE PERSONALE E VEICOLARE AUTOVETTURA TOYOTA YARIS, RINVENIVANO GR. 12 SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO COCAINA STATO PURO. SUCCESSIVA PERQUISIZIONE DOMICILIARE CONSENTIVA RINVENIRE BILANCINO PRECISIONE E MATERIALE VARIO CONFEZIONAMENTO. ARRESTATO, ULTIMATE FORMALITÀ RITO, TRADOTTO PRESSO PROPRIA ABITAZIONE REGIME ARRESTI DOMICILIARI.

OTRANTO (LE), MILITARI LOCALE ARMA, CONCLUSIONE ACCERTAMENTI, SEGUITO SERVIZIO FINALIZZATO AL CONTRASTO DI REATI IN MATERIA DI SOSTANZE STUPEFACENTI, DEFERIVANO IN STATO DI LIBERTA’ PER REATO (DETENZIONE DI SOSTANZA STUPEFACENTE AI FINI DI SPACCIO):

R. C., NATO POGGIARDO (LE) CL. 1977, RESIDENTE SANTA CESAREA TERME (LE).

Il PREDETTO, IN OTRANTO, MENTRE ERA ALLA GUIDA DELL’AUTOVETTURA ALFA 147, NON OTTEMPERAVA AL SEGNALE DI ARRESTO DEL VEICOLO, REGOLARMENTE INTIMATO DAI MILITARI DELL’ARMA, DANDOSI A PRECIPITOSA FUGA. INSEGUITO, VENIVA SUCCESSIVAMENTE RAGGIUNTO ED IDENTIFICATO. SOTTOPOSTO A PERQUISIZIONE PERSONALE E VEICOLARE, ERA TROVATO IN POSSESSO DI RESIDUI DI SOSTANZA STUPEFACENTE, VEROSIMILMANETE DEL TIPO COCAINA, CHE ERA STATA DISPERSA PER STRADA DALLO STESSO DURANTE LA FUGA. DENUNCIATO ATTUALMENTE TROVASI SOTTOPOSTO ALLA MISURA CAUTELARE DEGLI ARRESTI DOMICILIARI PRESSO LA PROPRIA ABITAZIONE CON PERMESSO DI SVOLGERE ATTIVITÀ LAVORATIVA.

CALIMERA (LE), SU INDICAZIONE VICINO DI CASA CHE SEGNALAVA VEROSIMILE INTENZIONE SUICIDA, GAZZELLA SEZIONE RADIOMOBILE NORM COMPAGNIA DI LECCE INTERVENIVA PRESSO ABITAZIONE DI PERSONA, ARRESTATO DOMICILIARE, IL QUALE VENIVA SORPRESO IN STATO CONFUSIONALE CON CORDA APPESA AL SOFFITTO E ATTACCATA AL COLLO IN PIEDI SU UN TAVOLO IN PROCINTO DI IMPICCARSI. PRONTAMENTE LIBERATO E SOCCORSO DAI MILITARI INTERVENUTI, VENIVA SUCCESSIVAMENTE TRASPORTATO DA 118 OSPEDALE GALATINA (LE), NON IN PERICOLO DI VITA. DIMESSO MATTINATA ODIERNA, SARA’ RICOLLOCATO ARRESTI DOMICILIARI.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFSI-USAE LECCE
Prossimo articoloRALLY CITTA’ DI CASARANO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.