CARABINIERI OPERAZIONI SALENTO

0
216

MERCOLEDI’ 14.11.2018

STAZIONE CC SURBO (LE), TERMINE INDAGINI E MIRATI SERVIZI DI OSSERVAZIONE E CONTROLLO DEFERIVA IN S.L.: G. C., NATO A LECCE CL.71, IVI RESIDENTE.

PREDETTO, DAL 2015 AD OGGI, ESERCITAVA ABUSIVAMENTE PROFESSIONE ODONTOIATRICA, SENZA AVER MAI CONSEGUITO TITOLI PROFESSIONALI. A SEGUITO PERQUISIZIONE D’INIZIATIVA VENIVA SORPRESO ALLA CONTESTUALE PRESENZA DI PAZIENTI, ALL’INTERNO DEL SUO STUDIO MEDICO, ABUSIVAMENTE REALIZZATO IN LECCE. LOCALI STUDIO E ATTREZZATURE MEDICHE SEQUESTRATE.

 

LECCE, PRESSO STAZIONE FERROVIARIA, NORM COMPAGNIA DI LECCE AMBITO INTENSIFICAZIONE SERVIZI PREVENTIVI, INTERVENIVA IDENTIFICANDO: H., NATO PAKISTAN CL.89, SENZA FISSA DIMORA;

PREDETTO, IN CONFUSIONALE DERIVANTE DA ABUSO ALCOLICI, SI SDRAIAVA SU BINARI FERROVIARI, RIFIUTANDO SUPPORTO SANITARIO. RICONDOTTO ALLA CALMA, PERSUASO E TRASPORTATO DA 118 PRESSO OSPEDALE “VITO FAZZI” PER ACCERTAMENTI SANITARI.

MARTANO (LE) MILITARI ARMA LOCALE SEGUITO   DENUNCIA–QUERELA PRESENTATA DA PERSONA, DEFERIVANO IN STATO LIBERO PERSONA SOTTOINDICATA POICHE’ RESPONSABILE DEL REATO DI Art. 640(TRUFFA)C. G., NATO MADDALONI (CE) CL. 1993, RESIDENTE NAPOLI.

OPERANTI ACCERTAVANO CHE PREDETTO, IN DATA 06.08.2018, DOPO AVER CONTATTATO TELEFONICAMENTE IL DENUNCIANTE QUALIFICANDOSI COME OPERATORE TECNICO, CON ARTIFIZI E RAGGIRI FACEVA EFFETTUARE OPERAZIONI CHE GLI CONSENTIVANO IL PRELIEVO FRAUDOLENTO DI SOMME DI DENARO MEDIANTE RICARICHE PER COMPLESSIVI € 6.900.00.

OTRANTO (LE), MILITARI LOCALE ARMA, CONCLUSIONE ACCERTAMENTI, DEFERIVANO IN STATO DI LIBERTA’ LE SOTTONOTATE PERSONE RITENUTE RESPONSABILI DEL REATO, ART. 110 (CONCORSO NEL REATO, ART.44 COMMA 1 LETT. C) DPR 380/2001 e  ART.181 L.42/2004, (INOSSERVANZA NORME IN MATERIA EDILIZIA IN ZONA SOTTOPOSTA A VINCOLO PAESAGGISTICO):

G., NATO ROMA CL.1948, RESIDENTE AD OTRANTO; – L., NATO TORINO CL. 1972, RESIDENTE AD OTRANTO.

PREDETTI, SU UN LOTTO DI TERRENO DELLA SUPERFICIE DI MQ 2000, DI PROPRIETA’ DEL M. G., SITO IN OTRANTO (LE), ADIBITO A PARCHEGGIO E RICADENTE IN AREA SOTTOPOSTA A VINCOLO PAESAGGISTICO – AMBIENTALE, REALIZZAVANO, IN TOTALE ASSENZA DEI PRESCRITTI PERMESSI, OPERE DI COMPATTAMENTO DEL TERRENO CON  POSA IN OPERA DI GRIGLIE IN MATERIALE PLASTICO E COLLOCAMENTO DI PALI DI ILLUMIBAZIONE SU BASAMENTI DI CALCESTRUZZO PAVIMENTATI. OPERE ABUSIVE NON SOTTOPOSTE A SEQUESTRO. VALORE MANUFATTI REALIZZATI IN CORSO DI ACCERTAMENTO.

COPERTINO (LE), PERSONALE ARMA LOCALE, NOTIFICAVA A: HOKJA ERVIN, NATO IN ALBANIA, CL. 1984, DOMICILIATO COPERTINO ORDINE CARCERAZIONE EMESSO DA UFFICIO ESECUZIONI PENALI PRESSO TRIBUNALE ORDINARIO AREZZO (AR), DOVENDO SCONTARE PENA DETENTIVA RESIDUA ANNI 4 (QUATTRO), MESI 10 (DIECI) E GIORNI (17), POICHÈ RITENUTO COLPEVOLE REATI

ARTT. 628 – 110 – (RAPINA IN CONCORSO)

COMMESSI AREZZO DATA 19.09.2010. CATTURATO, TERMINATE FORMALITÀ RITO, TRADOTTO PRESSO CASA CIRCONDARIALE LECCE.

GALATONE (LE), MILITARI LOCALE STAZIONE, COADIUVATI DA PERSONALE DIPENDENTE N.O.RM. – ALIQUOTA OPERATIVA COMPAGNIA DI GALLIPOLI, DEFERIVANO STATO LIBERTÀ REATO ARTT. 73 D.P.R. 309/90 (DETENZIONE FINI SPACCIO SOSTANZE STUPEFACENTI)

  • I., NATO NARDÒ (LE) CL. 1991, RESIDENTE GALATONE.

OPERANTI, SEGUITO PERQUISIZIONE PERSONALE E DOMICILIARE PRESSO ABITAZIONE PREVENUTO, RINVENIVANO GRAMMI 7,2 SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO EROINA, SUDDIVISA NR.8 DOSI AVVOLTE CELLOPHANE, SOTTOPOSTA SEQUESTRO.

14 NOV 2018, ORE 10.30 CIRCA, LECCE, VIA BRENTA, INTERNO SEDE TRIBUNALE CIVILE DI LECCE, PERSONA, CL. 1954, IVI RESIDENTE, CAUSA PROBLEMATICHE GIUDIZIARIE CIVILISTICHE, CONNESSE CONTROVERSIE PRIVATE, SI SEDEVA SULLA RINGHIERA DEL PARAPETTO POSTO AL PRIMO PIANO MINACCIANDO DI BUTTARSI NEL VUOTO CHIEDENDO DI PARLARE CON FUNZIONARI DELLA PREFETTURA. MEDESIMO CONTESTO INTERVENIVA PRESIDENTE CORTE D’APPELLO DOTT. TANISI, IVI PRESENTE PER RAGIONI D’UFFICIO, IL QUALE DOPO AVER COLLOQUIATO CON L’AVVOCATO DEL SOGGETTO, ASSICURAVA APPROFONDIMENTO DELLA QUESTIONE GIUDIZIARIA. APPRESA TALE NOTIZIA, ORE 11.00 IL SOGGETTO SPONTANEAMENTE FACEVA RIENTRO ALL’INTERNO DEI LOCALI DEL TRIBUNALE. VISITATO DA 118, NON PRESENTAVA LESIONI. SUL POSTO INTERVENIVANO MILITARI NUCLEO TRIBUNALI CC LECCE, ALIQUOTA RADIOMOBILE LECCE E VVFF. NESSUN INCIDENTE.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.