CARABINIERI OPERAZIONI SALENTO

0
149
Angelo Carconi / LaPresse 04-03-2011 Roma, Italia Cronaca Una ragazza denuncia uno stupro da parte di quattro carabinieri dopo essere stata arrestata nella caserma quadraro

CARABINIERI OPERAZIONI SALENTO 12.8.2020

GAGLIANO DEL CAPO (LE):  I CARABINIERI DELLA LOCALE STAZIONE  ARRESTANO UN CITTADINO RUMENO SENZA FISSA DIMORA  PER AVER TENTATO DI VIOLENTARE UNA GIOVANE DONNA STRANIERA

11 AGOSTO 2020, GAGLIANO DEL CAPO (LE) MILITARI DELLA STAZIONE CARABINIERI TRAEVANO IN ARRESTO UN 35 ENNE RUMENO, SENZA FISSA DIMORA, PER ESSERSI RESO RESPONSABILE DEI REATI  DI VIOLENZA PRIVATA, TENTATA VIOLENZA SESSUALE AGGRAVATA DALL’USO DI ARMI NEI CONFRONTI DUI UNA 23 ENNE MOLDAVA, DOMICILIATA IN GAGLIANO DEL CAPO.  L’UOMO NEL CORSO DELLA NOTTE SI INTRODUCEVA FURTIVAMENTE  ALL’INTERNO DI UN APPARTAMENTO UBICATO ALLA PERIFERIA DEL PAESE  ED ENTRAVA NELLA STANZA OCCUPATA DALLA DONNA TENTANDO DI CONSUMARE CON VIOLENZA E SOTTO LA MINACCIA DI UN COLTELLO, UN RAPPORTO SESSUALE. LA DONNA PRESA DAL PANICO COMINCIAVA AD URLARE E CON NON POCHE DIFFICOLTA’ RIUSCIVA A SCAPPARE. L’UOMO LA INSEGUIVA PER STRADA  MA LA DONNA RIUSCIVA A RIENTRARE IN CASA, A CHIUDERSI A CHIAVE, E CHIAMARE I CARABINIERI, I QUALI DOPO AVER ACQUISITO TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI RINTRACCIAVANO SUBITO DOPO L’UOMO PER LE VIE DEL PAESE E LO ACCOMPAGNAVANO IN CASERMA. VENIVA RICONOSCIUTO DALLA VITTIMA  E SU CONFORME PARERE DEL MAGISTRATO DI TURNO DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI LECCE  VENIVA DICHIARATO IN ARRESTO. DOPO LE FORMALITA’ DI RITO VENIVA TRADOTTO PRESSO IL CARCERE DI LECCE A DISPOSIZIONE DELL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA.

LIZZANELLO (LE), TRAEVANO IN ARRESTO IN FLAGRANZA DI REATO

UN UOMO, CL 77, RITENUTO RESPONSABILE DI ESTORSIONE CONTINUATA E LESIONI PERSONALI AGGRAVATE.

IL PREDETTO ALLO SCOPO DI OTTENERE CONTINUE SOMME DI DENARO PER RIFORNIRSI DI SOSTANZA STUPEFACENTE, AL RIFIUTO DA PARTE DEL PADRE 69ENNE, ESAUSTO DELLE CONTINUE PROVOCAZIONI E MINACCE, DI DARGLI DENARO , LO AGGREDIVA FISICAMENTE.

L’ANZIANO, ALLONTANATOSI DAL PROPRIO DOMICILIO, RICHIEDEVA L’IMMEDIATO INTERVENTO DEGLI OPERANTI, CHE PRONTAMENTE INTERVENIVANO, RINTRACCIANDOLO ALL’INTERNO DELL’ABITAZIONE PATERNA.

L’AGGREDITO, CONDOTTO PRESSO IL PRONTO SOCCORSO VENIVA GIUDICATO GUARIBILE IN GG 8 (OTTO) S.C..

ARRESTATO, ESPLETATE FORMALITÀ DI RITO, VENIVA TRADOTTO PRESSO CASA CIRCONDARIALE BORGO SAN NICOLA DI LECCE.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.