Campo Sosta “Panareo” a Lecce. Un’intera comunità merita più rispetto e sicurezza anche stradale

0
491

L’abbiamo ripetuto più volte che mai una comunità merita di essere ghettizzata e allontanata dal centro urbano solo perchè rappresenta un’etnia ed una cultura diversa da quella locale, ma è ancor più grave se questa scelta politico-amministrativa non è tesa neanche a mitigare gli effetti di questa marginalizzazione. Il Campo Sosta “Panareo” che da qualche anno ospita la comunità Rom, in prevalenza proveniente dall’ex Jugoslavia, è un esempio eclatante di questi indirizzi e opzioni che le scorse amministrazioni cittadine hanno compiuto senza un’attenta analisi del livello d’integrazione raggiunto da questi cittadini, molti dei quali nati e cresciuti sul nostro territorio nazionale, che hanno studiato e lavorato in questa terra scegliendola come propria stabile residenza. Nel corso degli anni molte associazioni tra cui lo “Sportello dei Diritti” hanno potuto verificare l’evolversi della situazione che al di là dei pochi prefabbricati concessi ad alcune famiglie, non è molto cambiata se si pensa che ancora permangono cronici problemi che si ripercuotono sulle condizioni di salute e di vita dei residenti. Non parliamo solo della carenza di alloggi, che dovrebbe essere risolta a breve con l’installazione di nuovi prefabbricati che ci auguriamo siano più dignitosi di quelli già presenti dove nuclei familiari numerosissimi sono costretti a vivere in pochi metri quadri, ma a quello della raccolta dei rifiuti come dimostrano alcune fotografie che ci sono state postate che riguarderebbero rifiuti speciali abbandonati da tempo e ad un problema annoso e forse mai affrontato: la strada SSter nei pressi dell’intersezione con la stradina che porta all’area interessata è un pericolo pubblico per chiunque vi transiti e non solo per le decine e decine di residenti che per ovvie ragioni vi entrano ed escono. Ciò che fa più specie, è che nel corso degli anni su quella stessa strada sono stati effettuati numerosi lavori, alcuni tuttora in corso, per la messa in sicurezza di un’arteria strategica che congiunge Lecce con i comuni del Nord Salento e poi con il tarantino ed il brindisino. Non sfuggono all’occhio di ogni automobilista le numerose rotatorie che recentemente sono state poste nei tratti intermedi, mentre a molti sarà capitato di notare le brusche frenate e qualche incidente, alcuni gravi, proprio nei pressi dell’ingresso del Campo Sosta, senza che nulla sia stato fatto per mettere in sicurezza quel punto. Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” occorre intervenire subito, non solo per una bonifica dai rifiuti speciali che ci sono stati segnalati, ma anche per mettere in sicurezza la strada anche nel punto indicato e per consentire un ingresso più agevole nel campo ma anche e soprattutto per impedire pericoli per la viabilità che potrebbero essere certamente evitati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.