Benedizione e consegna di Apparecchiature Mediche

0
83

Unità Operativa “Chirurgia Pediatrica” del P.O. “Vito Fazzi” di Lecce Lunedì 24 giugno a partire dalle ore 19:00

L’associazione Fondo di Solidarietà Permanente “Cuore e mani aperte verso chi soffre” ONLUS e il Lions Club Lecce Messapia proseguono nel sodalizio avviato negli ultimi anni, e nell’alveo della umanizzazione degli spazi ospedalieri, doneranno delle apparecchiature mediche all’Unità Operativa di Chirurgia Pediatrica del Presidio Ospedaliero “Vito Fazzi” di Lecce.

A partire dalle ore 19 di lunedì 24 giugno 2019, nel piazzale esterno del piano rialzato del nosocomio di Lecce avrà luogo il rito di benedizione e la consegna di un monitor e di 13 pulsossimetri. Interverranno: il Commissario Straordinario ASL Lecce, dott. Rodolfo Rollo; il Direttore medico del P.O. Fazzi, dott. Giampiero Frassanito; il presidente di “Cuore e mani aperte verso chi soffre”, Don Gianni Mattia; il Presidente del Lions Club Lecce Messapia, dott. Sergio Rizzo e il Direttore della Chirurgia Pediatrica, dott. Carlo Rossi.

Ci sentiamo molto vicini al reparto diretto dal dottore Rossi, infatti questa non è la nostra prima donazione alla Chirurgia pediatrica del Salento; fra le tante cito le due ludobarelle, una a forma di cars, l’altra a forma di taxi donate, sempre grazie al connubio con gli amici del Lions Club Lecce Messapia, nel maggio del 2018. Una donazione che si inserisce, come quella odierna, nell’alveo della umanizzazione degli spazi e delle cure ospedaliere, uno degli obiettivi della mission della nostra realtà associativa. La Chirurgia Pediatrica – presso la quale, ogni week end, i nostri volontari animatori di corsia, effettuano il loro servizio di volontariato della clownterapia – è quel reparto che offre risposte cliniche ai pazienti minori affetti da patologie di interesse chirurgico. Subire un intervento chirurgico costituisce un trauma anche per un adulto, figuriamoci per un minore, per il quale già è complicato affrontare la ospedalizzazione. La nostra attenzione si rivolge da sempre al minore ospedalizzato, per cui quando il Direttore responsabile del reparto ci ha comunicato dell’esigenza di disporre di queste strumentazioni medicali è sembrato naturale, a tutto il Direttivo, senza pensarci neanche troppo, offrire la nostra piena disponibilità. La ormai consolidata condivisione della iniziativa con il Lions Club Lecce Messapia ha fugato ogni difficoltà. Il pulsossimetro è uno strumento simile a una pinza che, applicato generalmente all’ultima falange di un dito del paziente (o al lobo dell’orecchio), permette di conoscere, in maniera non invasiva, la saturazione dell’ossigeno nel sangue, un parametro vitale fondamentale per la corretta diagnosi infermieristica, perché permette di stabilire il grado di funzionalità respiratoria del paziente; da oggi ciascun infermiere del reparto ne avrà uno in dotazione! Inoltre, il reparto disporrà di un monitor multiparametrico, anche questo in grado di rilevare diversi parametri vitali del paziente – sono le parole con cui Don Gianni Mattia, presidente e fondatore dell’Associazione Cuore e mani aperte verso chi soffre presenta l’iniziativa. “Non a caso abbiamo scelto la data del 24 giugno: oggi ricorre infatti, il primo anno da quando sono stati accesi i motori della Bimbulanza 2.0 nella cornice barocca di Piazza Duomo in Lecce. Numerosi sono stati i trasporti gratuiti di minori dalle nostre zone verso i maggiori centri d’eccellenza d’Italia in questo primo anno. Cercheremo in tale occasione di tirare le somme, ascoltando anche la voce di alcuni diretti protagonisti. Inoltre, come da tradizione della nostra Associazione, consegneremo cinque targhe: alla donna e all’uomo coraggio 2019 e a tre piccoli guerrieri, che nell’affrontare il terribile male di questi anni, lo hanno fatto con particolare forza e determinazione, rappresentando per tutti noi un monito.”

Ancora una volta il Lions Club Lecce Messapia accanto a chi soffre. aggiunge Sergio Rizzo, presidente del Lions Club Lecce Messapia –   L’efficace sinergia che si è creata con l’Associazione Cuore e Mani Aperte verso chi soffre ONLUS ha consentito la donazione di strumenti utili al reparto di Chirurgia pediatrica. Questo service si colloca lungo un continuum iniziato con le donazioni all’UTIN del Vito Fazzi di Lecce e ci rende orgogliosi di chiudere l’anno sociale 2018/2019 con la consapevolezza di essere stati vicini ai più deboli e indifesi del nostro territorio. Sento di ringraziare tutti i soci Lions ed in particolare il Socio Dr Maurizio Petracca per aver proposto, creduto e sostenuto questo importante progetto.”.

 

“Nel pomeriggio di lunedì 24 giugno 2019 verranno donati all’U.O. di Chirurgia Pediatrica dell’Ospedale Fazzi di Lecce un monitor multiparametrico e dei pulsossimetri. – dichiara il dott. Carlo Rossi, direttore responsabile della Unità Operativa “Chirurgia Pediatrica” del P.O. Fazzi di Lecce Queste apparecchiature verranno donate dal Lions Club Lecce Messapia e dall’Associazione Cuore e Mani aperte verso chi soffre ONLUS. Il monitor multiparametrico sarà molto utile per controllare i bambini che presentano una criticità clinica soprattutto nel post-operatorio e i pulsossimetri verranno impiegati dal personale infermieristico per un controllo estemporaneo, assiduo e facile della ventilazione dei piccoli pazienti. Ne faremo sempre un buon uso, come abbiamo fatto per le altre strumentazioni e presidi già donati (ecografo, arredo ludoteca, ludobarelle, sedia a rotelle, scialitica, PC e stampante).  Ancora una volta le suddette Associazioni dimostrano l’interesse e la sensibilità verso i nostri piccoli pazienti. A mio nome e a nome del personale medico e infermieristico possiamo solo ringraziare di cuore le suddette Associazioni che con i loro doni ci consentono di curare al meglio i piccoli pazienti ricoverati in Chirurgia Pediatrica.”

L’Associazione Cuore e mani aperte verso chi soffre ONLUS è stata fondata nel 2001 e da allora opera con spirito di carità cristiana in tutte le situazioni di bisogno, con particolare riferimento alle esigenze di natura socio-sanitaria. Negli ultimi anni ha sviluppato una significativa attenzione verso l’umanizzazione delle cure e degli spazi ospedalieri. In questo ambito si inseriscono numerose iniziative: dalla Bimbulanza allo Spazio Benessere, da una Casa di Accoglienza per i parenti dei degenti alla colorazione della Risonanza Magnetica del Fazzi.

Il Lions Clubs International è la più grande associazione mondiale nel servizio comunitario e umanitario. Lo scorso anno ha compiuto 100 anni di vita, conta circa 1.400.000 iscritti, oltre 45.000 Club in 202 Paesi del mondo. Il motto “We Serve” sintetizza lo scopo dell’Associazione. Questo non si concretizza solo in iniziative finalizzate alla raccolta di fondi per soddisfare vari bisogni, ma anche in progetti e programmi di informazione, prevenzione e formazione in diversi campi: salute, ambiente, giovani e altro ancora.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.