IL BARATTO PER EDUCARE AL RICICLO

0
150

Al via il nuovo progetto della cooperativa sociale Officina Creativa (Made in Carcere) con il patrocinio del Comune di Lecce, (Assessorato all’Ambiente), e finanziato dal programma “Orizzonti Solidali” promosso dalla fondazione Megamark con il patrocinio della Regione Puglia e in collaborazione con i supermercati A&O, Dok, Famila e iperFamila.

I lavori saranno avviati il 21 maggio, alle ore 11, nella scuola elementare “Cesare Battisti” di Lecce, alla presenza dell’assessore alle Politiche Ambientali del Comune, Andrea Guido, dell’ideatrice del progetto, Luciana Delle Donne (fondatrice del marchio Made in Carcere), di Giovanna Bellio, referente per la città di Lecce della società AXA e dio un rappresentante di Lecce2019.

 

L’obiettivo è quello di educare i giovani a dare valore tangibile al rifiuto, di qualsiasi genere, in particolare recuperando i barattoli di latta con creatività e intelligenza. In buona sostanza il progetto verrà realizzato attraverso il trasferimento di alcuni principi fondamentali del commercio tramite, ad esempio, il baratto. Ciò stimolerà il ragionamento tra i bambini e quindi faciliterà la creazione di “abitudini” verso buone azioni, anche attraverso iniziative di scambio dei “rifiuti” con oggetti “cool” e di successo. Tutto ciò sarà effettuato mediante la condivisione in gruppo di buone prassi attraverso il gioco ed il divertimento, creando una competizione sana ed educativa.

Il progetto sarà realizzato con alcuni interventi ed eventi a Lecce e Brindisi. Lo scopo è quello di incrementare la raccolta di barattoli di latta e plastica, mediante il baratto con altri oggetti, sempre costruiti con materiale di recupero e riciclato, come i prodotti Made in Carcere ottenuti dalle donazioni di tessuto di recupero delle imprese manifatturiere.

Il programma durerà una settimana e le attività saranno caratterizzate da incontri, proiezioni audio-video, e workshop. Saranno presenti e guideranno i lavori alcuni esperti del settore tra cui Michele Dotti (blogger de Il Fatto Quotidiano) e Francesca Romana Barberini (giornalista Sky) che cercheranno di avvicinare i giovani studenti al tema del riciclo, per poi proseguire con giochi che puntano alla sensibilizzazione verso questo argomento. I bambini saranno coinvolti attivamente sul territorio attraverso il gioco, in una sorta di “caccia al tesoro” – prevista per la giornata del 27 maggio – con sacchi pieni di rifiuti (barattoli) dislocati in alcuni punti d’interesse del centro storico della città che dovranno individuare mediante degli indovinelli. Sarà l’occasione, dunque, anche per visitare e conoscere i punti storico-culturali più belli della città.

Il progetto si concluderà il 29 maggio nella Villa comunale con una iniziativa dedicata interamente all’attività di baratto: i bambini con l’ausilio dei carrelli della spesa messi a disposizione dal gruppo Megamark, porteranno presso la villa comunale – luogo di ritrovo prestabilito – i barattoli raccolti e riceveranno in cambio un oggetto “recuperato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.