Augusta I morti non sono 10 ma 50

0
418

AUGUSTA ,Gommone ribaltato nel Canale di Sicilia. L’Oim: “Secondo le testimonianze ci sono quaranta dispersi. Dall’inizio dell’anno sono già 400, un numero enorme “Sarebbero almeno 50 e non 10 le vittime del naufragio dell’altro ieri nel canale di Sicilia”: ad affermarlo è Flavio Di Giacomo, portavoce dell’Oim in Italia. Il dato emerge dalle testimonianze dei sopravvissuti. I 150 migranti coinvolti nell’incidente erano a bordo di un’imbarcazione che si è ribaltata poco prima dell’arrivo dei soccorritori. I migranti sarebbero tutti caduti in acqua: la maggior parte è stata tratta in salvo e 10 corpi sono stati recuperati ma circa 40 persone mancherebbero all’appello.Le testimonianze sono state raccolte dagli operatori dell’Organizzazione internazionale delle migrazioni ad Augusta. Molti dei migranti coinvolti nell’incidente sono eritrei e sudanesi. L’imbarcazione sulla quale si trovavano era di legno.
“Le persone morte o disperse nel Canale di Sicilia dall’inizio dell’anno sono già più di 400, un’enormità in solo due mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.