Attrezzature balneari abusive su spiagge libere: scatta il sequestro

0
240

Attrezzature balneari abusive su spiagge libere: scatta il sequestro

Attrezzature balneari abusive su spiagge libere: controlli e sequestri da parte della Guardia costiera di Gallipoli, nel corso di operazioni che vogliono tutelare la fruizione pubblica dei litorali in questione.

Sul versante Nord della costa salentina, i militari di Porto Cesareo hanno proceduto al sequestro di attrezzature balneari abusivamente lasciate su tratti di arenile liberi in località Torre Lapillo. In particolare, ad intervenire nella tarda serata di ieri sono stati i militari dell’Ufficio Locale di Torre Cesarea unitamente al personale della Polizia Municipale del Comune di Porto Cesareo.

In un tratto di arenile libero antistante la Località Torre Lapillo – spiaggia libera prospiciente “Lido Le Canne” e “Lido Max” i militari hanno proceduto al sequestro di alcune attrezzature balneari pronte per essere utilizzate il giorno seguente.

Nel corso della stessa serata, in prossimità della spiaggia adiacente la struttura ricettiva denominata “The Whaikiki Beach”, i militari operanti rinvenivano 5 ombrelloni piantati sull’arenile, 11 porta ombrelloni e 22 Lettini sempre collocati abusivamente sulla spiaggia libera. Dai controlli effettuati sulle attrezzature balneari, è stato individuato il responsabile dell’occupazione abusiva, identificato e denunciato. Il materiale rinvenuto è stato, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura di Lecce, posto sotto sequestro preventivo restituendo di fatto il tratto di spiaggia alla collettiva e libera fruibilità.

Sul litorale Sud di Gallipoli, i militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Torre San Giovanni d’Ugento hanno proceduto a porre sotto sequestro 32 sedie, 10 tavolini e 2 ombrelloni disposti dal titolare di una pescheria locale su un’area demaniale marittima di circa 90 mq. Il proprietario è stato denunciato in quanto privo di qualsivoglia titolo autorizzativo.

Sempre gli stessi militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Ugento hanno proceduto al sequestro di un corridoio di lancio installato abusivamente da parte dei titolari di un noto stabilimento della zona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.